Diventa giornalista/Una piscina che rispetta l'ambiente

Quello di Villa Castelli, piccolo comune in provincia di Brindisi, è un primato importante non solo per la Puglia, ma per tutto il Mezzogiorno. Il primato in questione consiste in una bio-piscina di proprietà dell'azienda agrituristica "Sciaiani Piccola". Lorenzo Marco Elia, titolare della struttura, racconta come quello della bio-piscina non è stato un progetto facile da realizzare. "Tra studi, ricerche e tempi di realizzazione sono trascorsi dieci anni, ma credo ne sia valsa davvero la pena. Anche perché, proprio lo scorso mese, ci siamo aggiudicati un Oscar alla Creatività, senz'altro un premio ambito, dato che a riceverlo sono state solo sette realtà in tutto il Bel Paese".

"La piscina -prosegue Elia- è un vero e proprio bio-lago: la sua grandezza complessiva è di 600 mq, la zona nuoto, invece, misura 350 mq;  è provvista inoltre di un laghetto di rigenerazione, dove sono state messe a dimora delle piante che aiutano il processo di purificazione. Alcuni strati di breccia e sabbia permettono il flusso continuo dell'acqua, che è programmato e permette ai microrganismi la purificazione permanente dell'acqua stessa". All'interno di questa piscina non ci sono agenti chimici (come ad esempio il cloro) dannosi per l'ambiente, né ci sono sostanze nocive per l'essere umano. I rivestimenti in pietra e pvc -ossia materiale plastico- sono estremamente resistenti e stabili, e vengono installati da tecnici esperti con la massima cura. Insetti o zanzare non rappresentano un problema; questi, infatti, vengono direttamente eliminati dai loro predatori naturali.

Concludiamo con una riflessione: in questo contesto, non è difficile capirlo, rimane sempre e solo la natura a fare la parte da leone, dato che la piscina necessita solo di qualche sporadico intervento di manutenzione.

di Leonardo Filomeno

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.