E gli auricolari sono più intelligenti e senza filo

Boom delle cuffiette wireless: in attesa dell'arrivo delle AirPods, ecco i modelli più tecnologici. Adatti agli sportivi e con archivio musicale interno

Mark Perna

Diciamo la verità, l'idea delle cuffie senza filo non è per nulla una novità, ma come è già successo in passato se vengono proposte da un'azienda come Apple allora è probabile che diventino un fenomeno di costume. Possiamo azzardare questa previsione in vista del lancio degli AirPods, gli auricolari bluetooth il cui arriva in Italia, annunciato per ottobre, si sta facendo desiderare. Come sempre l'azienda di Cupertino prova a fare le cose con un piglio innovativo anche se non è stata la prima a timbrare il cartellino.

Gli AirPods sono infatti un concentrato di tecnologia che ruota intono al processore W1 sviluppato da Apple di cui sono equipaggiati che consente ad esempio di riconoscere quando vengono indossati o levati, interrompendo o attivando la riproduzione musicale in modo automatico. Inoltre con l'accelerometro integrato basta toccare l'auricolare due volte per attivare i comandi vocali dell'assistente digitale Siri. Il processore W1 consente anche di usare gli auricolari passando da un dispositivo Apple all'altro, senza dover impostare nulla.

L'autonomia è ai vertici di categoria: 5 ore per singola ricarica e 24 ore di energia se tenuti nell'apposita custodia; mentre qualche dubbio lo nutriamo sul design, in particolare sulla stabilità nell'orecchio ad esempio durante le attività sportive. È su questo elemento che hanno puntato invece alcune interessanti alternative come i Gear IconX di Samsung, pensati per adattarsi perfettamente al padiglione auricolare, rimanendo al loro posto in qualsiasi situazione. Il prodotto della multinazionale coreana consente inoltre di archiviare direttamente negli auricolari fino a 1000 brani musicali sfruttando i suoi 4GB di memoria e fornisce dati in tempo reale sull'attività sportiva attraverso una voce guida che funziona come vero e proprio coach virtuale.

Con proposizioni molto simile è il prodotto Elite Sports di Jabra, anche in questo caso niente cavi e massimo comfort durante l'utilizzo. Studiati in modo particolare per gli sportivi questi auricolari hanno un dispositivo integrato di monitoraggio della frequenza cardiaca e sono totalmente resistenti all'acqua, tanto da poter essere messi sotto il rubinetto per lavare via sudore e impurità. Anche Sony è della partita con gli Xperia Ear che non si limitano a riprodurre musica ma forniscono anche informazioni utili come gli appuntamenti in agenda, le previsioni meteo o le ultime news. Equipaggiati con Sony Agent Technology, una piattaforma adattiva, Xperia Ear rispondono a comandi vocali e permettono di avviare una chiamata, eseguire una ricerca internet, dettare un messaggio o impostare una navigazione stradale, senza l'ausilio delle mani.

Questo dispositivo consente, inoltre, di leggere all'utente i messaggi in arrivo, anche quelli di WhatsApp o Facebook, e di rispondere con la dettatura vocale. Infine sono attualmente in pre-ordine online gli innovativi Here One realizzati dalla start up americana Doppler Labs. Si tratta di un prodotto compatibile con Siri e Google Now, con sistema audio a cancellazione di rumore e con profili sonori personalizzabili attraverso la sua app.

Commenti