E in Veneto arriva l’ispettore Bossi

Palazzo Balbi di Venezia prepara una visita speciale, quella del Senatùr Umberto Bossi, in programma lunedì in mattinata. L’evento sarà trasmesso in diretta sul sito della Regione. Ad accogliere il ministro delle Riforme e leader della Lega ci sarà naturalmente il governatore Luca Zaia con tutta la sua squadra di assessori schierata per l’occasione: il «grande capo» del Carroccio benedice la nuova giunta e va in trasferta per assicurarsi che la barca salpi con i migliori auspici, dopo il verdetto bulgaro delle urne. Presenti anche i consiglieri regionali, gli amministratori provinciali, i sindaci e anche una rappresentanza di parlamentari veneti, sponda leghista e non solo. L’incontro vedrà una prima parte ufficiale con la conferenza stampa congiunta Bossi-Zaia, e una seconda più informale con la possibilità per i giornalisti di avvicinare il ministro e stuzzicarlo sull’attualità. Non è difficile ipotizzare i temi più gettonati: il federalismo, i costi della politica, la gestione della sanità regionale e la sfida dell’autonomia, a partire dal «made in Veneto». GSu

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti