Ecco i premi degli Oscar della Voce: Nixon, Hathaway e Benjamin Button

"Voci", il festival nazionale del doppiaggio di Imperia, tredicesima edizione, ha consegnato i suoi Oscar

Ecco i premi degli Oscar della Voce: 
Nixon, Hathaway e Benjamin Button

Si nascondono dentro corpi che non sono loro e parlano con un’altra lingua. Doppiatori li chiamano, ma sarebbe meglio dire DoppiAttori. Le loro voci le riconoscete ad occhi chiusi ma il viso, quello vero, non è mai quello che vedete. Stanlio e Ollio? Erano Alberto Sordi e Mauro Zambuto, Woody Allen nascondeva Oreste Lionello, Alfred Hitchcock si chiamava Carletto Romano, «Fonzie» Antonio Colonnello, la risata di Eddie Murphy è in raltà quella di Tonino Accolla. Le stesse frasi che hanno fatto la storia del cinema hanno voci che non avete mai visto.

«Voci», festival nazionale del doppiaggio di Imperia, tredicesima edizione, diretto da Claudio G. Fava, ha consegnato i suoi Oscar al Teatro Cavour in un appuntamento promosso dal Comune e dalla Provincia di Imperia con il contributo del Ministero ai Beni Culturali e della Regione Liguria. Serata di gala quella condotta da Francesca Senette ed Eric Alexander, di quelle che non si dimenticano. C’è stato lo speciale dedicato a Oreste Lionello, appena scomparso, con spezzoni di interviste, alcune inedite, e l’omaggio, attraverso il figlio Christian, a Francesco Mulè, interprete di moltissimi film della commedia all’italiana, e voce dell'Orso Yoghi. E una chicca della Disney che ha anticipato il trailer con le clip delle voci famose dei suoi personaggi. Neri Marcorè, Giancarlo Giannini e Arnoldo Foà hanno fatto parlare i protagonisti del film d'animazione, definito un capolavoro dell'ultimo festival di Cannes e in uscita ad ottobre. Poi gli anelli, Per il cinema la miglior voce maschile quest’anno è Luciano De Ambrosis, il Nixon de «Il duello»; Tiziana Avarista, l’Anne Hathaway di «Rachel sta per sposarsi» la miglior voce femminile; Michele Kalamera, che è l’alter ego di Clint Eastwood, ha ricevuto il premio de Angelis alla carriera Antonella Giannini (Burn after reading) quello di miglior voce non protagonista.

Il miglior doppiaggio complessivo ha premiato «Il curioso caso di Benjamin Button», direttore, che qui è come il regista, Filippo Ottoni. Anche la tv ha avuto i suoi Oscar. Il film «GSG 9 - Squadra d'assalto», direzione del doppiaggio di Enzo Bruno: Angelo Maggi, miglior voce maschile per «NCIS - Unità anticrimine»; Francesca Fiorentini, miglior voce femminile per «Squadra Speciale Lipsia»; Sergio Graziani, miglior voce non protagonista per «Damages».
Vi facciamo sentire alcune delle loro voci e vedere alcuni dei loro trailers. Perchè nell’ombra a volta può esserci nascosto un tesoro.

Commenti

Grazie per il tuo commento