Agnelli, adesso Exor approda in Olanda

La società che nascerà dalla fusione transfrontaliera per incorporazione di Exor in Exor Holding, società olandese interamente controllata da Exor, avrà sede in Olanda

Agnelli, adesso Exor approda in Olanda
Sergio Marchionne e John Elkann a Detroit per il Salone

La società che nascerà dalla fusione transfrontaliera per incorporazione di Exor in Exor Holding, società olandese interamente controllata da Exor, avrà sede in Olanda. E' quanto si legge nel dettagli sul progetto di fusione approvata oggi dal cda di Exor presieduto da John Elkann. Nel corso degli ultimi tre anni, si legge nella nota, Fiat Chrysler Automobiles, Cnh Industrial e Ferrari hanno riorganizzato le proprie strutture societarie e, nel corso di tale processo, hanno individuato l'Olanda come loro domicilio legale, mantenendo al tempo stesso la quotazione in Borsa Italiana. Anche PartnerRe, l'investimento più grande di Exor, è controllata attraverso una società olandese. È in questo contesto che il cda di Exor ritiene che sia giunto il momento per compiere il passo successivo nel percorso di sviluppo del Gruppo, allineando opportunamente la propria governance alla natura indiscutibilmente globale dei propri principali investimenti. Anche l'accomandita Giovanni Agnelli e C. Sapaz, la cassaforte della famiglia, avrà sede legale e fiscale in Olanda e assumerà la denominazione di Giovanni Agnelli B.V. E' quanto si legge in una nota dell'accomandita in cui la società della famiglia Agnelli confermando il proprio sostegno alla fusione transfrontaliera per incorporazione di Exor in Exor Holding, precisa che ''in linea con l'operazione annunciata da Exor il consiglio degli accomandatari della Giovanni Agnelli e C ha convocato per il prossimo 3 settembre un'assemblea straordinaria dei soci per l'ok alla fusione transfrontaliera della Giovanni Agnelli e C Sapaz in Ga B.V, società olandese interamente controllata".

Commenti