Il nuovo "esercito" del Fisco per controllare conti e redditi

La manovra si arricchisce di alcune novità: in arrivo tra le 500 e le 600 reclute del Fisco e 100 milioni per supportare il mondo del lavoro

Da una parte ci sono oltre 100 milioni di euro, recuperati da fondi e accantonamenti non utilizzati, per supportare il mondo del lavoro, dall'altra tra le 500 e le 600 assunzioni per rafforzare il Fisco e inasprire la lotta all'evasione.

La manovra si arricchisce di due novità non da poco. Partiamo dal gruzzoletto inaspettato, che sarà destinato in parte per la salvaguardia dell'occupazione e in parte per il rifinanziamento degli ammortizzatori sociali, tra cui il ritorno della cassa integrazione. Ma cosa è successo precisamente? Secondo quanto ricostruito da Il Sole 24 Ore, il governo sarebbe riuscito a recuperare più di 100 milioni di euro dal bilancio grazie a una serie di "forme di intervento diversificate". E così, tra gli emendamenti al ddl di bilancio in esame in commissione Bilancio al Senato, hanno ottenuto il semaforo verde alcuni correttivi provenienti dal ministero del Lavoro per sostenere l'autoimprenditorialità, le imprese in difficoltà e le aree di crisi.

I rinforzi del Fisco

Detto dei 100 e passa milioni di euro, è adesso il momento di concentrarsi sul nuovo esercito anti-evasione in arrivo per scovare i furbetti italiani. L'Agenzia delle Entrate, al netto delle uscite causate da Quota 100 e altri addii volontari, necessita rinforzi per un organico in deficit di almeno un quarto del personale. Ecco che, appurata l'esigenza del Fisco, il direttore delle Entrate, Antonino Maggiore, e quello delle Dogane sono pronti ad accogliere nuovi controllori.

È infatti in dirittura d'arrivo l'emendamento del governo che consentirà sia all'Agenzia delle Entrate sia a quella delle Dogane di assumere nuovo personale a partire dal 2020. Si parla di un numero compreso tra le 500 e le 600 unità complessive. Anche perché l'esecutivo giallorosso ha fatto del contrasto all'evasione fiscale uno dei pilastri della prossima manovra, dunque tutti gli ingranaggi della macchina statale dovranno funzionare alla perfezione per reprimere il sommerso.

Dalla Cigs alle aree di crisi

Il governo ha poi intenzione di prolungare la cosiddetta Cassa integrazione straordinaria (Cigs) per cessazione di attività, dunque ecco un emendamento al ddl Bilancio con cui saranno stanziati ben 50 milioni di euro. La citata misura era stata cancellata dal Job act e poi ripescata, in un secondo momento, nel settembre 2018, in seguito al decreto emergenze. Qualora la Cassa integrazione per cessazione attività fosse reintrodotta, questa potrebbe garantire un valido ammortizzatore sociale alle imprese che hanno cessato la propria attività e che devono ancora smaltire le procedure per il licenziamento dei lavoratori.

Capitolo aree di crisi e vittime di infortuni. All'interno del pacchetto di interventi a sostegno dell'occupazione potrebbero trovare spazio, e quindi entrare nel ddl di Bilancio, vari provvedimenti, tra cui la possibilità di usare l'incremento del fondo sociale per l'occupazione e la formazione, l'utilizzo della Cigs nella aree del Fermano-Maceratese e in quella di Torino e lo stanziamento di almeno 2 milioni per il 2020 e 3 milioni all'anno per il 2021 e 2022 da girare al fondo vittime gravi infortuni sul lavoro, non coperti dall'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Lun, 25/11/2019 - 08:41

altri inesperti laureati che andranno ad occupare le altrettante poltrone di coloro che verranno promossi per lasciare posto a questi?

kennedy99

Lun, 25/11/2019 - 13:59

peccato che questo esercito controllerà i conti e redditi dei poveri artigiani e commercianti dimenticandosi di chi evade tutti i giorni milioni di euro.

moichiodi

Ven, 29/11/2019 - 00:02

Finalmente! Più si recupera e più si potrà dare al mondo del lavoro. Elementare. La mala pianta dei ladri che rubano a tutti noi va estirpata.

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Ven, 29/11/2019 - 00:10

Speriamo controllino anche i redditi delle SARDINE

bernardo47

Ven, 29/11/2019 - 00:20

Si da ‘ lavoro ai giovani vincitori di concorsi e si combattono i 130 miliardi di evasione che sono una vergogna!

Ritratto di JOLLY ROGER

JOLLY ROGER

Ven, 29/11/2019 - 03:45

Meraviglioso, intanto le big evadono 64 miliardi ogni anno nel silenzio e nell’indifferenza, o nell’interesse, di questi incapaci. In pratica perdiamo due finanziarie. Paese senza speranza e senza futuro.

pasquale1058

Ven, 29/11/2019 - 06:05

altre migliaia di aziende artigiane che chiuderanno,maestranze esperte,lavoro vero,ricchezza vera per il Paese,staranno a casa a girarsi i pollici,piu' tutti quelli che lasciano l'Italia ogni anno. Servono operai specializzati per rifare ponti,viadotti,arginare fiumi.sicuro che 600 nuovi azzeccagarbugli non servono all'ITALIA. per incrociare dati bastano due computer.

gianf54

Ven, 29/11/2019 - 07:09

Non potremo più evadere il canone RAI.!!! In compenso, chi porta i soldi alle Cayman, come al solito, non verrà scoperto...Povera Italietta!!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 29/11/2019 - 07:24

mi sembra giusto combattere la evasione fiscale chi non è d'accordo con me è uno di questi evasori..

beed

Ven, 29/11/2019 - 07:51

È facile pensare il "noi siamo meglio degli altri e non abbiamo bisogno di nessuno", molto piú facile di chiedersi che cosa abbiamo fatto negli ultimi quarant'anni? Abbiamo creato un sistema paese solido o vissuto alla giornata indebitando le generazioni future per garantirci privilegi effimeri nel presente? Prima si elargiscono benefici a destra e a manca, in pensione col retributivo a 40, anche 35 anni, le maxi assunzioni del settore pubblico negli 80 e via cosi, l'evasione fiscale più alta del continente... Poi ci si accorge della grande truffa di cui siamo stati volenterosi complici, ma invece di fare mea culpa battiamo ancora i pugni sul tavolo

leos

Ven, 29/11/2019 - 07:57

non dimentichiamo mai che il sommerso è scambio di denaro tra Italiani, tra persone che abbisognano, quindi creazione di ricchezza che ne beficiano soprattutto quelli che stanno nel basso.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 29/11/2019 - 08:12

i ripara ombrelli,i venditori di semi di zucca davanti ai cinema tremino!!V pe rle multinazionali,nulla di fattoi

giolio

Ven, 29/11/2019 - 08:22

La vecchia DDR al confronto con l‘Italia non e niente il cittadino italiano viene vessato controllato considerato a prescindere... Criminale evasore imbroglione e chi ne ha piü ne metta mi considero fortunato di non avere la residenza in Italia (pago sempre in contanti e non uso mai la carta di credito ) LO STATO DOVE VIVO NON MI ROMPE LE SCATOLE .Però se mi becca di non essere in regola con le tasse multe molto salate (fino a 3 volte del capitale evaso e prigione fino a 6 anni

antipifferaio

Ven, 29/11/2019 - 08:23

Questo poltro-governo con a capo un mezzo avvocatino non ne azzecca una... Si accaniscono contro chi si arrabatta ogni giorno e "tralasciano" i 98 milioni condonati agli "onorevoli" signori delle slot machine. Per non parlare dei RE della acque minerali che prelevano un bene pubblico senza pagare le concessioni...e così via... Si potrebbe continuare all'infinito. Ormai penso che il terrore della sinistra sia uno solo: una volta perso il potere non lo rivedranno più per moltissimo tempo...E le sardine ne sono la prova. Sono l'ultima mossa disperata di un partito morente...

VittorioMar

Ven, 29/11/2019 - 08:35

..M (abbasso )IL Mes !!

Ritratto di Furio64Lostile

Furio64Lostile

Ven, 29/11/2019 - 13:43

Ma se chi ha avuto il RDC entro il 31 gennaio deve presentare isee nuova (che può essere elaborate soli da inizio 2020) a pena di decadimento.... Da una parte fan finta di fare e dall' altra tolgono. È significativo , no? (indipendentemente da tutto)