Così la nuova Imu stritolerà gli esercizi commerciali e i proprietari degli immobili

A partire dal gennaio 2020 la Tasi sarà sommata all’Imu. Ecco cosa cambia e chi sarà costretto a pagare di più

I proprietari immobiliari dovranno presto fare i conti con una nuova stangata, causata dall’introduzione della nuova Imu prevista dalla manovra giallorossa.

L’esecutivo punta a riunire in un corpo solo l’Imu, cioè l’Imposta municipale unica, e la Tasi ovvero il Tributo per i servizi indivisibili. Questa mossa offrirà dei vantaggi ai contribuenti? Non proprio. Anzi, oltre a rendere il quadro tributario locale ancor più schizofrenico e confuso, la mossa del governo giallorosso comporterà un non trascurabile aumento dei costi per varie categorie già in difficoltà, tra cui i proprietari dei negozi, già vessati da altre innumerevoli beghe.

Stangata sugli esercizi commerciali

A partire dal prossimo gennaio 2020, sottolinea La Stampa, la Tasi sparirà dalla circolazione. Resterà solo l’Imu, che includerà però la somma del defunto Tributo per i servizi indivisibili. Gli effetti deleteri di una simile mossa ricadranno in prima battuta sugli esercizi commerciali, che si troveranno costretti a sborsare diversi denari in più dal momento che vedranno evaporare l’agevolazione prevista sui contratti di locazione, data dall’agevolazione al 10%. Come ha ben spiegato Giorgio Spaziani Testa, presidente di Confedilizia, “i nuovi affitti stipulati dal 2020 pagheranno l’Imposta in base all’aliquota di reddito, caso per caso”. In altre parole, scatterà un incremento fiscale che peserà sull’intera categoria “per almeno il 13% in più”.

Confedilizia, insomma, punta il dito contro una misura considerata nociva: “Non vi sono ragioni che giustifichino l' aumento dell' aliquota di base per l' abitazione principale (dal 4 al 5 per mille) e di quella per gli altri immobili (dal 7,6 all' 8,6 per mille). L' aliquota del 4 e quella del 7,6 sono coesistite, sia in presenza della sola Imu sia in presenza di Imu e Tasi, con i limiti massimi confermati con il disegno di legge di bilancio, vale a dire 6 e 10,6”.

La beffa per i proprietari degli immobili

Ma oltre alla stangata sugli esercizi commerciali, nel tritacarne finiranno anche i proprietari degli immobili. Circa 300 Comuni, compresi quelli di Roma e Milano, avranno la possibilità di applicare un’aliquota massima più alta rispetto agli altri, quantificabile nell’11,4 per mille anziché il 10,6. I proprietari, dunque, dovranno accollarsi il pacchetto Imu più Tasi, visto che quest’ultima, fin qui spettante in parte anche all’inquilino in una percentuale variabile dal 10% al 30%, sarà sommata alla prima. Ricordando che l’Imposta municipale unica è a carico dei proprietari e non certo degli inquilini, la beffa per i suddetti proprietari è servita. Attenzione però, perché per alleggerire il carico fiscale i proprietari potrebbero aumentare il canone di affitto.

Il commento finale di Spaziani Testa la dice lunga sul l’imminente scenario che ci ritroveremo di fronte: “Questa decisione peserà sul comparto. Si tratta, infatti, di un segnale, il peggiore che potesse arrivare, che indica che la casa è ancora una volta un modo per fare cassa. Va detto che la crisi immobiliare resiste solo in Italia, negli altri Paesi europei è stata superata. Vuol dire che il nostro Paese ha delle caratteristiche e degli impedimenti che sono specifici e che impediscono di ricreare un mercato del mattone e una convenienza e fiducia in questo tipo di investimento”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

graffio2018

Lun, 25/11/2019 - 11:53

non ci arrivano proprio.. se parli con un sinistro ti dice che anche negli altri paesi ci sono le tasse sulla casa..e grazie, ma negli altri paesi non hanno la pressione fiscale complessiva che abbiamo noi! pagano la tassa sulla casa ma ad es. non pagano tasse sugli affitti.. oppure non esistono le varie tasse ombra, spazzatura ecc .. oppure hanno una iva o aliquote irper molto più basse ecc...

Massimo Bernieri

Lun, 25/11/2019 - 12:23

Eppure..ogni tanto su giornali di economia e anche su questo leggo che"il mattone" è l'investimento sicuro per eccellenza.Qualcosa non mi quadra !

bernardo47

Lun, 25/11/2019 - 12:52

la questione riguarda i proprietari di piu' case e non la prima casa di abitazione.....salvo non sia castello o abitazione di gran lusso....

bernardo47

Lun, 25/11/2019 - 12:53

prima casa e' esclusa da imu.....

titina

Lun, 25/11/2019 - 13:22

Non ho capito, chi ha solo la prima casa di abitazione pagherà di più?

mifra77

Lun, 25/11/2019 - 14:54

@bernardo47, i commercianti stanno tutti via via chiudendo strozzati dalle tasse e lei si consola con la prima casa? e chi crede che pagherà la maggiorazione dei costi dei negozi? Babbo Natale? Da Monti in poi(ma ci includo anche Prodi) riusciamo a sopportare governi sempre più poveri di intelletto? Cacchio Italiani, ma cosa aspettiamo?

cir

Lun, 25/11/2019 - 16:37

mifra77 Lun, 25/11/2019 - 14:54 : no: -bernardo47 ha perfettamente ragione - I negozi , vero tessuto della distribuzione capillare hanno seri problemi non perche' pagano le tasse ,ma perche' la GDO non le paga affatto,i problemi nascono dalla concorrenza sleale della grande distribuzione ,che le tasse sanno nemmeno cosa siano .il metodo e' semplicissimo e perfettamente legale per evitare le tasse..

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 25/11/2019 - 17:53

Vietato lamentarsi! Li votate?? Godeteveli!

mifra77

Lun, 25/11/2019 - 18:30

@CIR, non conosco la realtà di cui parli ma bernard si preoccupa solo di imu prima casa in quanto lo mette al sicuro dalle razzie governative. Se poi ti degnassi di girare una qualsiasi città o paese o frazione, prova a capire il perché le saracinesche son chiuse ed i locali vuoti e nessuno li chiede o li vuole per ripristinare all'interno una attività. Commercianti ed artigiani comunque, scontrino o no, sono stati e sono oberati di tasse, balzelli e ruberie statali di vario genere. Sai che quei negozi chiusi presto saranno salassati dall'imu pur essendo vuoti e con cartello affittasi o vendesi? Giudicare con il cervello dipinto di rosso e sugli altri è facile; prova a fare con un governo di sinistra il commerciante e l'artigiano e poi mi racconti. Mi sto chiedendo se tu sai davvero cosa siano le tasse

cir

Lun, 25/11/2019 - 20:38

mifra77 : a parte il fatto che io non devo aspettare te mi mi suggerisca di girare un paese o citta' per capire il mondo ,sai i capelli grigi danno sempre dei consigli piu' reali che i tuoi . l' Imu e' una imposta sul bene che occupa uno spazio nella citta' o paese o frazione.Io non giudico con il cervello dipinto di rosso , sono di estrema destra se la cosa puo' farti rilassare , ma so benissimo vedere che quelli come te difendono solo il pasto di oggi, e se avessi letto quanto ho sritto avresti risposto diversamente , o forse sei tu che hai il cervello dipinto di un colore indecifrabile. ripeto che nel contesto bernardo47 ha detto nulla di strano.eE aggiungo che pur essendo di estrema DESTRA vedo nel comunismo economicamente parlando l' unica soluzione ai mali dell' umanita'. Il problema e' che dal suo debutto teorico e' sfociato in ben altri lidi.. ma non per colpa delle teorie economiche ma per interessi di qualche popolo tipo le zecche...

carlo196

Mar, 26/11/2019 - 10:49

Ma ci rendiamo conto che in Italia le tasse sulla casa non sono così alte visto che oltretutto sulla casa di abitazione non si paga nulla? In altri Paesi europei le tasse sulle case sono ben superiori.

cir

Mar, 26/11/2019 - 11:43

carlo196 Mar, 26/11/2019 - 10:49 : verissimo , ma per fare polemiche , agitare le acque , vanno benissimi le tasse sulla casa che sono praticamente irrisorie o inesistenti.

Massimo Bernieri

Mar, 26/11/2019 - 14:35

carlo196.Però non credo che pagheranno gas luce dove il totale è il 50% in tasse rispetto alla parte energetica e comunque se pagheranno tasse come noi ritengo abbiano servizi migliori.Per far un esempio un Germania autostrade gratis.