Ecco cosa rischia adesso chi fa il furbo con il Fisco

Le regole in campo penale tributario sono cambiate dopo l’approvazione alla Camera del dl 124/19. Ingannare il Fisco adesso può costare fino a 8 anni di carcere

Guai a scherzare con il Fisco: chi prova a ingannare l’amministrazione finanziaria adesso rischia pene durissime, fino a otto anni di carcere.

Le regole in campo penale tributario sono infatti cambiate dopo l’approvazione alla Camera del dl 124/19. Come fa notare il quotidiano Italia Oggi, il minimo comun denominatore delle modifiche attuate al disegno di legge è rappresento dall’esigenza di separare gli illeciti fiscali caratterizzati da modalità fraudolente da quelli che, restando penalmente rilevanti, riguardano la semplice inosservanza delle obbligazioni tributarie.

Per quanto riguarda i primi, viene confermato l’inasprimento del trattamento sanzionatorio delle persone fisiche, anche se si allargano i reati capaci di far scattare la responsabilità amministrativa deli enti ex dlgs 231/2001. Anche il quadro punitivo inerente alla seconda categoria è stato inasprito, anche se la sensazione è che si sia voluto dare una stretta un po’ meno forte. Gli emendamenti, infatti, rinunciano sia all’abbassamento delle soglia di punibilità per l’omesso versamento di Iva e le ritenute certificate, precedentemente collegato al dl. Cancellata, inoltre, l’infedele dichiarazione e l’omessa.

La riforma colpisce in modo particolare i contribuenti che non presentino una dichiarazione comprendente “l’indicazione di elementi attivi per un ammontare inferiore a quello effettivo”, ma anche quelli che si avvalgono di un “impianto contabile e documentabile mendace” oppure pongano in essere "altre attività idonee a ostacolare l’attività di accertamento dell’Amministrazione finanziaria”.

Le novità del dl 124/19

La Commissione Finanze non ha apportato modifiche rispetto al testo del dl 124/2019 per la dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture per operazioni inesistenti (articolo 2), quella mediante altri artifici (articolo 3), per i delitti di emissione di fatture fittizie (articolo 8) e di distruzione o occultamento di scritture contabili (articolo 10). Confermato, dunque, l’aumento della pena: si va da 4 a 8 anni per il delitto contenuto nell’articolo 2 e 8 a una forbice compresa da 3 a 8 anni e da 3 a 7 anni rispettivamente per i delitti contenuti negli articoli 3 e 7. Nell’articolo 2, in seguito all’ingresso del comma 2-bis, è prevista poi una pena ridotta da 1 anno a 6 mesi a 6 anni se l’ammontare degli elementi passivi fittizi non supera i 100 mila euro.

Il dl 124/2019 ha inoltre introdotto per la prima volta il concetto di responsabilità da reato delle persone giuridiche che beneficiano di condotte delittuose in materia tributaria, anche se in un primo momento si era preferito limitarne l’intervento all’uso di fatture false. Adesso, con il nuovo testo, la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche si estende anche a chi si avvale di dichiarazione di altri mezzi fraudolenti, emetta fatture per operazioni inesistenti, occulti o distrugga le scritture contabili per evadere le imposte.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cir

Lun, 09/12/2019 - 17:58

sarebbe ora finalmente !!

kennedy99

Mar, 10/12/2019 - 09:03

mi sa solo una cosa che gli otto anni di reclusione rimaranno scritti solo sulla carta. una cosa è certa che i grandi evasori sono molto ma molto piu furbi dei signori che stanno al governo.

cgf

Mar, 10/12/2019 - 22:58

e l'onere della prova? troppo facile accusare per fare carriera e fregarsene dei casini che si lasciano

Ritratto di Gius1

Gius1

Mar, 10/12/2019 - 23:11

intanto incominciate ad ingrandire i carceri. Liberate tutti i ladri , chi stupra, per far posto a chi ruba per mangiare. BRAVI

AjejeBrazow

Mar, 10/12/2019 - 23:25

Prima fallisce questo stato parassita,meglio è.Forza evasori,tanto male che vada questo stato sarà anche costretto a fornire vitto e alloggio.Sarà un servizio scadente come tutti quelli che eroga a fronte di una tassazione da parassita,dimostrando ulteriormente che è bene che fallisca.

magnum357

Mer, 11/12/2019 - 00:06

I grassissimi buoi sono già scappati dall'Italia da un bel po' di tempo, regolarizzando i danè messi al sicuro in altri lidi !!!!!!

Ritratto di Bar_Abba

Bar_Abba

Mer, 11/12/2019 - 00:09

Mi sembra giustissimo: gli evasori sono ladri.

Antonio Chichierchia

Mer, 11/12/2019 - 04:08

Ma i 5 Stelle non avevano parlato di pace fiscale nel governo precedente ?

ASTOLFO

Mer, 11/12/2019 - 04:57

Chisså quante risate si stanno facendo gli evasori per queste che sono sole le gride del dottor Azzeccagarbugli! Da quanti anni esistono le leggi definite "manette agli evasori"? E quante manette hanno strette ai polsi degli evasori? Sono esattamente come le mille gride contro i bravi di don Rodrigo...

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 11/12/2019 - 05:35

Ma le sanno trovare tutte sbagliate, questi scaldasedie!!! Se non c`è posto per i delinquenti e gli assassini nelle carceri, come fanno a dire simili stupidate??? """ COMINCIANDO DAI POLITICI E DALLE ALTE CARICHE DELLO STATO, (A SECONDO DELLA GRAVITÀ DEL FATTO), PENSO SIA MEGLIO CONFISCARE LORO UNA PARTE O TUTTI I LORO BENI E QUELLI DEI FAMILIARI"""!!!

Ritratto di fergo01

fergo01

Mer, 11/12/2019 - 07:41

quindi ora anche il caffè o il gelato regalato al bambino, se senza scontrino, ti portano in galera. a questo punto due sono le cose da fare: rivoluzione o andarsene

fabrizio de Paoli

Mer, 11/12/2019 - 07:45

Ottimo incentivo ad evadere il fisco: se io e vado lo stato resta senza soldi. Se resta senza soldi non paga lo stipendio ai secondini. Senza stipendio i secondini abbandonano le galere e subito dopo anche io.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Mer, 11/12/2019 - 07:49

Panico tra i lettori del giornale ahahaha

wydma

Mer, 11/12/2019 - 07:55

Siete servi del sistema tanyo quanto il Corriere. Con modalita’ diverse terrorizzate il cittadino per spingerlo ad arrendersi allo stato, di cui siete grandi accusatori, ma solo quando al governo ci sono gli “avversari”. Pagliacci.