Auto vecchia di 10 anni? Lo sconto da 4000 euro

Maggioranza e opposizioni hanno effettuato delle proposte molto simili, pertanto è molto probabile che l'emendamento depositato da Pd, Iv e Leu venga approvato: sarebbe valido dal 1 luglio fino al 31 dicembre 2020

Riparte la corsa verso gli incentivi alla rottamazione delle vetture usate e particolarmente inquinanti, un aspetto, questo, che sembra condiviso sia dalla maggioranza che dalle opposizioni nel tentativo di dare ossigeno ad un comparto in grandissima difficoltà.

Pd, Italia Viva e Leu hanno presentato congiuntamente alla Camera dei deputati un emendamento al Decreto rilancio finalizzato proprio a rivitalizzare il settore. Il documento prevede un incentivo che potrà essere sfruttato a partire dal prossimo 1 luglio fino al 31 di dicembre del corrente anno.

Il bonus, con un tetto massimo di 4mila euro, sarà ottenibile nel caso della rottamazione di un veicolo di almeno 10 anni di vita. Si parte da un contributo statale di 2mila euro, ottenibile nel caso in cui si decida di acquistare un auto Euro 6 con emissioni di Co2 superiori a 61 grammi per chilometro, ma solo se la concessionaria mette a disposizione uno sconto equivalente a quanto erogato dallo Stato. Ecco spiegato dunque il massimale di 4mila euro complessivi di incentivo.

Gli acquirenti potranno ricevere comunque un bonus anche nel caso in cui non dispongano di un veicolo da rottamare. In questo caso il risparmio si dimezzerebbe, con 1000 euro messi a disposizione dallo Stato e 1000 dalla concessionaria (2mila in totale, quindi).

L'incentivo, così come presentato dall'emendamento, avrà validità solo fino alla fine dell'anno. A partire dal 2021, infatti, il risparmio massimo scenderà a 2mila euro (1000 di contributo statale e 1000 di sconto dalla concessionaria), 1000 nel caso di acquisto senza rottamazione.

Nell'emendamento sono previsti anche dei bonus per l'acquisto di auto usate, a patto che non risultino di categoria inferiore ad Euro 5 e che sia inclusa la rottamazione di un veicolo Euro 0, 1, 2 o 3. Il vantaggio per l'acquirente, in questo caso, sarà quello di non pagare gli oneri fiscali sul trasferimento di proprietà.

Come anticipato, l'emendamento ha incontrato il favore anche delle opposizioni, per cui una sua approvazione pare più che probabile. Maria Stella Gelmini e Claudia Porchietto (rispettivamente capogruppo alla camera dei deputati e responsabile del Dipartimento Attività produttive di Forza Italia), hanno avanzato una simile proposta. "Un pacchetto di emendamenti al decreto Rilancio per evitare il collasso del settore, drammaticamente colpito dall'emergenza Covid. Grazie alle nostre proposte, qualora avessero il via libera dal Parlamento, sarà possibile acquistare un'auto meno inquinante avendo un incentivo fino a 4.000 euro con la rottamazione e fino a 2.500 euro senza rottamazione, con la sospensione dell'ecomalus per tutto il 2020", si legge nella nota, come riportato da Nova. "Chiediamo, inoltre, l'immediata riduzione delle imposizioni fiscali sui veicoli aziendali di nuova immatricolazione, riducendo così il gap competitivo del nostro Paese rispetto al resto dell'Europa", conclude il comunicato.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di pipporm

pipporm

Ven, 05/06/2020 - 15:23

Grazie Maria Stella

tiromancino

Ven, 05/06/2020 - 15:42

L'eliminazione del notaio per i passaggi di proprietà è urgentissimo! Facciamo lavorare solo la motorizzazione civile con la soppressione del maledetto Pra. Il passaggio con una PEC e poche tasse

schiacciarayban

Ven, 05/06/2020 - 15:46

Sono cifre che comunque ti sconterebbe il concessionario normalmente.

Giorgio Mandozzi

Ven, 05/06/2020 - 16:30

Ma insomma chi tiene un'auto di 10 anni e più è evidente che non ha i soldi per sostituirla. E non saranno i € 4000 (per quale importo di spesa?) di bonus a cambiare le cose. Perchè una nuova auto costa da 15 a 25 mila euro. La differenza chi la dovrebbe mettere?

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Ven, 05/06/2020 - 16:35

Chi si tiene una macchina è perché non ha soldi. Chiedergli di spendere 15 mila anziché 20 mila non risolve i suoi problemi economici e nemmeno i problemi aziendali. Con metà dell'incentivo (2000 euro) si potrebbe sovvenzionare INTERAMENTE l'installazione del metano sulle macchine a benzina pre 2010. Questo abbatterebbe i pm10 e l'inquinamento in generale, senza obbligare i poveretti a indebitarsi per una macchina nuova

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 05/06/2020 - 17:14

@Candidoecurioso Penso l'obiettivo sia sostenere il settore automobilistico piuttosto che unaquestione di ambiente. Tuttavia la sua proposta è di buonsenso

lavitaebreve

Ven, 05/06/2020 - 17:23

IN ITALIA CI SONO MILIONI DI PERSONE CHE NON PRENDERANNO MAI UNA PENSIONE: DISOCCUPATI, PRECARI, CHI LAVORA SALTUARIAMENTE , CHI INIZIA A LAVORARE TROPPO TARDI.QUESTE PERSONE LO STATO LI DEVE AIUTARE DANDOGLI UNA PENSIONE SOCIALE IN MODO DA POTER VIVERE DIGNITOSAMENTE. INVECE DI SPENDERE 5 MILIARDI PER I CLANDESTINI, METTIAMO QUESTI MILIARDI PER LE PENSIONI SOCIALI. QUESTO È AIUTARE CONCRETAMENTE.

John Black

Ven, 05/06/2020 - 18:24

@Giorgio Mandozzi: personalmente ho un auto di oltre 10 anni ma la tengo perché va ancora più che bene, posso permettermi di cambiarla ma non vedo perché spendere denaro tanto per volerlo fare, non avendo, diciamo così, obblighi di rappresentanza.

baio57

Ven, 05/06/2020 - 18:25

Con il settore auto già in crisi da tempo ,tutte le case automobilistiche mettono comunque già in atto sconti considerevoli , il surplus di 2000 euro dello stato è comunque un'iniezione non indifferente . (p.s.) schiacciaoakley avevi l'occasione per un plauso ai tuoi amici del governo,ma ha miseramente toppato anche stavolta. Te lo dice un operatore del settore.

John Black

Ven, 05/06/2020 - 18:26

Semmai "inferiori" a 61 g/km.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 05/06/2020 - 18:39

ne parlano..risultato? cosi' bloccano il mercato gia' in tomba totale...anzichè dire,fate!!

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Ven, 05/06/2020 - 18:47

Mitici. Io ho rottamato un'auto in pieno lock-down. L'ho data al rottamaio. Idem farà mio figlio entro questo mese. Nessuno di noi acquisterà auto nuove od usate. Me ne sbatto degli incentivi. Per me l'auto non è un obbiettivo di vita. Non lo è mai stato. Auguroni ai produttori ed ai salonisti.

XYZABC

Ven, 05/06/2020 - 19:38

@ Giorgio Mandozzi. posseggo un'auto di dieci anni e posso tranquillamente comprarmene una o due di nuove. Le pare strano?

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Sab, 06/06/2020 - 10:39

Mr. Mendozzi - Ho due auto, una di .. 19anni (segmento d) che va benissimo, non mi ha mai dato rogne, manutenzioni periodiche regolarmente effettuate e che non ho quasi mai usato per corse brevi, andare in città etc.; un'altra (segmento b) di un anno - dunque recentissima e che sostituisce una paritetica a "fine vita" - che uso per andare in città e in escursioni brevi-medie. Certe sue evidenze non appartengono a tutti: sono fra l'altro molto affezionato alla mia vecchia auto (a benzina) che non mi ha mai "tradito" e dunque affidabile, anche se oggi il suo valore commerciale è poco significativo.

cir

Sab, 06/06/2020 - 10:59

un paese,ovvero una "civilta'" che fonda la sua economia su dei catorci con ruote , che se non li produce gli manca il pane sulla tavola e' una societa' di pazzi e megalomani . Il capitalismo e' la metastasi dell' umanita'.Deve essere distrutto .

Mborsa

Sab, 06/06/2020 - 11:00

Sono due anni che i politici discettano di auto elettrica, mobilità green, accesso limitato ai centri cittadini e ora tornano ai vecchi "bonus rottamazione" perchè FCA è in crisi. E' un classico esempio di mancanza di politica industriale sulla pelle dei cittadini, che ora vengono invogliati a comprare automobili euro 5,6,6.2 e fra un anno verranno limitati nei loro spostamenti per favorire il passaggio all'elettrico.

Ritratto di Smax

Smax

Sab, 06/06/2020 - 11:07

Vedremo i disoccupati quante ne comprano....

jav2

Sab, 06/06/2020 - 11:32

i soliti aiuti alle aziende automobilistiche mascherati da ambientalismo. che poi non riescono nemmeno a mascherarlo tanto bene, dato che buttano soldi pubblici anche per chi non ha un'auto da rottamare. governicchio e "opposizione" uniti, come sempre, per regalare soldi pubblici ai soliti noti

cir

Sab, 06/06/2020 - 11:38

Mborsa Sab, 06/06/2020 - 11:00 : l' elettrico arrivera' mai. solo,la mobilita' entro capannoni e piazzali puo' essere utile . Una vettura attuale a benzina o gasolio, con 80 Hp pesa mediamente 1000 kg. circa. Stessa potenza elettrica pesa 2500 kg. parliamo do gomme ? parliamo di usura dell' asfalto stradale ? parliamo delle potenza dei freni e dei costi del tutto per fare 200km ae stare fermi 8 ore prima di ripartire ? e' tutto un Bluff..da far pagare ai cittadini .

noalito

Sab, 06/06/2020 - 11:42

gli incentivi vengono dati per acquistare veicoli con minore impatto ambientale. Questo dicono. Ma mi chiedo : inquina di piu' un Euro 0 che fa 3000 Km / anno oppure un Euro 6 che ne fa 30000?

SemprePiùBasito

Sab, 06/06/2020 - 11:46

Ma ci credete ?

Dordolio

Sab, 06/06/2020 - 12:42

La mia auto va benissimo, è un diesel datato a suo tempo molto costosa e di assoluto pregio. Peccato che essendo Euro 4 spesso e volentieri dalle mie parti per i noti divieti NON possa circolare anche se dotata di FAP e quant'altro... Approfitterò - se c'è - della promo per rottamare invece un vecchio catorcio Fiat che non può girare praticamente MAI. E comprerò una vettura estera a GPL che probabilmente potrà circolare sempre e anche negli anni a venire. E il cui costo è RIDICOLO (Ne abbiamo un'altra in famiglia identica ma diesel che funziona perfettamente....)

Nes

Sab, 06/06/2020 - 13:32

Si al bonus, ma senza alterare i prezzi da parte dei concessionari

Lugar

Sab, 06/06/2020 - 13:35

Un auto è un problema. Devi aver paura che te la rubino, se vai a sbattere, se prendi le multe, se si rompe, le manutenzioni, controlli periodici, parcheggi introvabili, tasse, inquinamento, traffico, insomma prendere un auto è come darsi un colpo in testa. Se ne avete proprio bisogno allora prendetela a noleggio.

cir

Sab, 06/06/2020 - 14:12

Nes Sab, 06/06/2020 - 13:32 : illuso !