Inventata la pistola che riconosce le impronte del proprietario

Lo studente 19enne che l'ha ideata è su Forbes e la sua start-up è in ottima salute

Un'idea talmente innovativa da essergli valsa un posto tra gli imprenditori sotto i 30 anni più interessanti degli Stati Uniti. È così che uno studente 19enne del Mit, Kai Kloepfer, è finito sotto i riflettori, per l'idea di una pistola che riconosce le impronte digitali del suo proprietario, riducendo i rischi per chi se la trovasse in mano.

Un'idea che negli Stati Uniti, dove l'industria delle armi l'anno ascorso ha impattato sul mercato per 49.2 miliardi, è guardata con grande attenzione, come sotto l'occhio attento degli investitori c'è la Biofire, la startup fondata dallo studente quattro anni fa.

Dell'arma per ora esiste un prototipo, che monta sul calcio lo stesso meccanismo che viene utilizzato per riconoscere il proprietario di uno smartphone, attraverso le impronte digitali. Se il "padrone" non viene riconosciuto, la pistola non spara. Non solo: il legittimo proprietario può autorizzare altri a utilizzarla, fino a mille persone.

È da tempo che si parla dei brevetti di Kloepfer, ma la realizzazione di un prototipo della smartgun ha fatto tornare alta l'attenzione su di lui.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Lun, 06/02/2017 - 14:08

Ottima soluzione,speriamo presto in commercio..Questo metterà fine anche al furto delle armi da parte dei"gentiluomini" che vanno a rovistare nelle case altrui,senza permesso!!

alfa2000

Lun, 06/02/2017 - 15:22

ragazzi, leva solo il rischio immediato, inverità se la smonti e togli il piccolo blocco meccanico che da qualche parte ferma il carrello o il percussore, ridiventa normale, sicuramente è meglio così che senza ma non è che sia tutta sta invenzione, se rompi la serratura la porta rimane e si apre senza chiave, tutto qui

hectorre

Lun, 06/02/2017 - 16:10

è arrivato tardi, james bond ne aveva una in skyfall!!!...deve aver preso spunto dal film...

gneo58

Lun, 06/02/2017 - 16:42

c'e' sempre il rovescio della medaglia, e non uno solo......

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 06/02/2017 - 16:51

...immagino sarà una consolazione per le circa 30.000 persone che muoiono ogni anno negli USA a causa delle armi da fuoco...

Ritratto di plazcherio

plazcherio

Lun, 06/02/2017 - 17:03

In attività di antiterrorismo, reazione con delinquenti si può inceppare più facilmente. Non funziona con i guanti. Non può essere usata facilmente dai compagni di squadra.

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Lun, 06/02/2017 - 17:58

Solo per accidenti estemporanei. Il meccanismo è banale e si rimuove facilmente. In fin dei conti, quella della pistola, è semplice meccanica.

Fjr

Lun, 06/02/2017 - 21:32

Quel sensore sarà alimentato a batteria o sbaglio ,e se la batteria si scarica?cosa faccio devo sparare a qualcuno , gli chiedo i cavi?