Inwit fa salire utili e fatturato e taglia i debiti a 60 milioni

Confermati gli obiettivi di crescita del piano al 2018

Inwit ha chiuso il terzo trimestre 20169 con un utile netto di 25,1 milioni, in crescita del 15,7% rispetto a un anno fa, su ricavi aumentati del 5,1% a 83,9 milioni di euro. L'ebitda è migliorato del 15,2% a 41,7 milioni. Il consensus indicava 83,5 milioni di ricavi, 41,1 milioni di ebitda e un risultato netto di 24,7 milioni. Al 30 settembre l'indebitamento finanziario netto è di 60,9 milioni (in linea con il consensus), in calo di 21,4 milioni rispetto a giugno. La società sottolinea che i risultati conseguiti e il piano di investimento adottato per il triennio 2016-18 «consentono di confermare la previsione di una crescita dell'ebitda low teens (quindi in doppia cifra, ma non superiore al 15%, ndr) nell'arco di piano 2015-18».

L'attuale contesto di mercato nelle infrastrutture per radiomobili - che sta portando gli operatori mobili a richiedere un numero sempre maggiore di celle e micro-celle, per sostenere la crescita di connessioni a banda larga in mobilità e di traffico dati e l'espansione delle coperture 4G - consente a Inwit «di continuare a incrementare il suo business tradizionale e di confermare il piano di accelerazione presentato lo scorso trimestre». Inwit conferma inoltre l'accelerazione degli investimenti nel triennio 2016/2018 prospettata nel trimestre precedente. Buono lo stato di avanzmento del piano di costruzione di oltre 500 nuovi siti.

Commenti