Economia

L'Italia non perda più tempo sugli impegni presi con il Pnrr

Proust ci ha speso la vita per andare alla ricerca del tempo perduto

L'Italia non perda più tempo sugli impegni presi con il Pnrr

Proust ci ha speso la vita per andare alla ricerca del tempo perduto. D'altronde, il fattore tempo è questione decisiva perché impatta in misura determinante su qualsiasi decisione occorra prendere. Si tratta di un tema centrale del vivere.

L'esperienza suggerisce quanto sia penalizzante perseguire la strada viziosa della perdita di tempo. O del guadagnare tempo come se il non rispettare la tempistica rispetto a un impegno fissato porti vantaggi apprezzabili. Forse furbo, ma di corto respiro. E, pertanto, inefficace alla prova dei fatti. La saggezza popolare, come sempre, indica la prospettiva virtuosa; chi ha tempo non aspetti tempo. Come a dire: muoviamoci che abbiamo degli impegni da assolvere secondo accordi precisi. In questi giorni avverto una certa preoccupazione nel premier Mario Draghi rispetto al pericolo di un rallentamento nell'attuazione dei programmi stabiliti nel Pnrr. Nella sostanza afferma che non c'è più tempo da perdere per rispettare i patti presi con l'Europa che osserva altrettanto preoccupata. In qualsiasi occasione non manca di richiamare tutti al senso di responsabilità. Qualche giorno fa lo ha fatto davanti alla platea dei sindaci. Nessuno può chiamarsi fuori, in modo particolare chi deve agire e portare a buon fine quanto stabilito nero su bianco per rilanciare la politica di sviluppo del Paese. Ecco perché il tempo diventa il fattore chiave. In un certo qual modo è il termometro che misura il grado di efficienza ed efficacia della macchina pubblica. Dell'azienda Italia.

Non possiamo permetterci di assistere al deprimente spettacolo della cattiva pratica del ritardo dovuta e irresponsabilità, incompetenze, litigi, garbugli di qualsiasi tipo. Succedesse di nuovo, sarebbe il baratro. Draghi ne è consapevole. Come quella porzione di politica avveduta e ragionevole. Il tempo, purtroppo, non è dalla loro parte. Si guadagna tempo nel rispettare i patti per tempo. Come insegnano le imprese private virtuose.

Commenti