Manovra, la pace fiscale fino a 5 milioni. E la Lega taglia alcune accise

Nella manovra la Lega punta a inserire una pace fiscale allargata e l'abolizione di alcune accise sulla benzina

Manovra, la pace fiscale fino a 5 milioni. E la Lega taglia alcune accise

Ieri l’agenzia Radiocor riferiva che il premier Conte in un dibattito a porte chiuse al Forum Abrosetti di Cernobbio avrebbe usato la parola “condono” parlando della prossima manovra che il governo si appresta a presentare. Non è così, assicurano oggi da Palazzo Chigi. Ci sarà invece una pace fiscale di cui però ancora occorre conoscere i veri e propri contorni.

Già, perché se in un primo momento la Lega aveva parlato di un tetto di imposta e multe fisse al 10% per le cartelle fino a 200mila euro, adesso la maglia de potrebbe allargarsi. E non di poco. Secondo La Stampa. Infatti, "i leghisti pensano di allargare le maglie garantendo una via d' uscita a contenziosi, liti, cartelle e quant' altro anche a quei contribuenti che devono al Fisco grandi somme”. L’idea sarebbe quella di "fissare l'asticella a ben cinque milioni di euro di evasione”.

Anche l’asticella per chiudere i contenzioni col Fisco sarebbe più bassa, visto che fino ad oggi si era sempre parlato di un 15% mentre ora trapela il 10%. “Bisogna discriminare tra chi ha avuto problemi legati alla crisi ed era impossibilitato a pagare - ha spiegato il sottosegretario al Tesoro, Massimo Bitonci alla Stampa - e i grandi evasori, su cui invece si dovranno concentrare i controlli degli uffici del Fisco. E comunque, accanto alla pace fiscale, aumenteremo in modo importante le sanzioni per dare il segno che si entra in un nuovo regime fiscale. Ora si volta pagina”.

E infatti al Messaggero Bitonci spiega che la pace fiscale "sarà la più ampia possibile. Molto simile a quella del 2002" e "ci saranno probabilmente tre aliquote".

Infine, la Lega punta a inserire nel pacchetto fiscale della legge di Bilancio anche "una misura sulle aliquote Irpef per il 2019 e anche una riduzione delle accise sulla benzina. Poi per il 2020-2021, Salvini ci ha chiesto di preparare una flat tax". A dirlo è lo stesso Bitonci, che in una intervista al Messaggero spiega: "Cancelleremo quelle più datate nel tempo", aggiunge Bitonci sullo sfoltimento delle accise sulla benzina, sulla quantificazione si stanno "ancora facendo i conteggi. Sarà un primo segnale". Altre misure previste nel pacchetto sono "l'ampliamento del regime dei minimi" e "una riduzione dell'Ires dal 24% al 15% per gli utili che vengono reinvestiti per l'acquisto di attrezzature e beni per lo sviluppo dell'attività" con l'ipotesi di "estendere questa misura anche alle assunzioni".

Commenti