Orsini: "I pagamenti alle Pa slittano di 4 giorni? I politici non vivono nel mondo reale"

Il presidente di FederlegnoArredo critica il governo: "Se qualcuno mi chiede di convincere i miei associati a pagare, sinceramente rispondo con un convinto no”

“Leggendo che il differimento delle scadenze del termine per i versamenti dovuti nei confronti delle pubbliche amministrazioni, per gli operatori economici ai quali non si applica la sospensione, slitta dal 16 al 20 marzo, sinceramente mi sembra di vivere su un altro pianeta”.
Non usa giri parole Emanuale Orsini, presidente di FederlegnoArredo, commentando negativamente le decisioni del governo in materia di sostegno alle imprese duramente colpite dall’emergenza coronavirus. E aggiunge: “Un pianeta in cui la classe politica non sta capendo fino in fondo quello che sta succedendo all’economia del nostro Paese”.

“Ogni imprenditore, grande o piccolo, in questo momento sta cercando di mettere in sicurezza le proprie aziende perché siano garantiti beni indispensabili a tutti, sta trattando con i fornitori perché siano spostati più avanti possibile i pagamenti. Sta trattando con le banche per avere linee di credito aperte. Sta chiedendo sacrifici ai propri dipendenti”.

E lo Stato cosa fa? Ci concede 4 giorni, sì dico 4 giorni in più per ottemperare ai versamenti nei confronti della pubblica amministrazione. Se qualcuno mi chiede di convincere i miei associati a pagare, sinceramente rispondo con un convinto no”, conclude Orsini.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.