Economia

Patrimonio più che dimezzato: cosa è successo a Mark Zuckerberg

In un anno il fondatore di Facebook ha perso quasi il 55% della sua ricchezza. Male anche Jeff Bezos e Bill Gates. Sorride invece Elon Musk: il più ricco del mondo (per distacco) è ancora lui

Mark Zuckerberg
Mark Zuckerberg

Patrimonio più che dimezzato in un anno: a Mark Zuckerberg non piace questo elemento. Rilevazioni alla mano, il fondatore di Facebook ha ricevuto una bella mazzata. Il termine non sarà tecnicamente esaustivo, ma rende abbastanza l'idea. Secondo un report pubblicato sul sito di Bloomberg, nel 2022 l'imprenditore statunitense ha perso 70 miliardi di dollari attestandosi su attuale patrimonio netto di 55,3 miliardi. Rispetto allo scorso anno, il ceo di Meta ha visto sfumare quasi il 55% della sua ricchezza, subendo una tranvata non da poco se si pensa che il dato precedente attestava il suo patrimonio a 125 miliardi di dollari.

Ma che è successo alle casse di Zuckerberg? Le cause della significativa perdita sono molteplici. La principale, secondo alcuni analisti, sarebbe il "rebranding" con cui l'imprenditore ha trasformato Facebook in Meta. Gli investimenti stanziati per quel passaggio, stimati attorno ai 10 milioni di dollari, non avrebbero però ottenuto gli effetti desiderati e, anzi, molti utenti avrebbero abbandonato la piattaforma social. Già nel febbraio scorso, a un mese dal cambiamento di nome, l'azienda di Zuckerberg aveva registrato un calo degli iscritti con un conseguente contraccolpo in borsa. Secondo Fortune, nei primi tre mesi dell'anno Meta aveva perso 2,96 miliardi di dollari: in quel caso la multinazionale aveva assicurato che l'effetto indesiderato era stato calcolato.

A quanto pare, tuttavia, gli imprevisti non devono essersi fermati. Secondo altri osservatori, poi, Facebook (anzi Meta) avrebbe perso utenti anche a causa di TikTok, la piattaforma cinese utilizzata dai giovanissimi e diventata in breve tempo un vero e proprio fenomeno planetario. Tali fibrillazioni hanno messo subito in allerta gli investitori, che hanno iniziato a chiedersi se la fase di espansione della creatura digitale di Zuckerberg fosse ormai terminata. Al contempo, i medesimi partner commerciali avrebbero chiesto all'imprenditore di trovare rapide soluzioni per contrastare l'ascesa inarrestabile dell'app cinese.

Uomini più ricchi del mondo, la classifica

Così, nel mondo dei paperoni il fondatore di Facebook si è trovato a pagare il prezzo più caro. Anche altri super ricchi, però, hanno accusato perdite patrimoniali: Jeff Bezos, il re di Amazon, ha perso 46 miliardi di dollari (e il suo patrimonio è ora di 145 miliardi), mentre Bill Gates, fondatore di Microsoft, ha visto diminuire i propri averi di 27 miliardi (il suo patrimonio attuale è di 111 miliardi). Così, nella classifica degli uomini più ricchi del mondo, Bezos si è ritrovato al terzo posto, preceduto dall'imprenditore indiano Gautam Adani (nel cui portafoglio ci sono 150 miliardi di dollari) e seguito dal francese Bernard Arnault. E Zuckerberg? Dopo la recente batosta economica, solo ventesimo.

Elon Musk: ecco il suo patrimonio

Sul gradino più alto del podio rimane, tutto gongolante, Elon Musk. Il magnate sudafricano non solo primeggia per distacco (con 268 miliardi di dollari di patrimonio netto), ma vanta anche perdite irrisorie: nemmeno tre miliardi di dollari in un anno.

Commenti