Controllate l'assegno: per chi cambia la pensione di ottobre

Cambiano le cifre dei nuovi assegni delle pensioni. Arrivano i rimborsi del 730. Scatta anche l'accredito dell'assegno unico

Controllate l'assegno: per chi cambia la pensione di ottobre

Ogni tanto c'è anche una buona notizia sul fronte pensioni: nel mese di ottobre saranno in aumento per alcune categorie di pensionati.

A chi tocca l'aumento

La comunicazione è arrivata direttamente dall'Inps sull'arrivo di un nuovo cedolino sui soldi che saranno erogati nel prossimo mese di ottobre. È una svolta tanto attesa ma non è ancora niente di fronte alla riforma delle pensioni a cui sta lavorando il governo e che sarà operativa dal 1° gennaio 2022. Intanto pensiamo alla stretta attualità: a beneficiare di un aumento sull'importo pensionistico saranno i contribuenti che avranno compilato il 730 e rientrano in quei requisiti di reddito che potranno beneficiare dell'aumento "sotto forma di rimborso a credito". Per quanto riguarda il ritiro della pensione, bisognerà continuare a rispettare il calendario pandemico, aspettando il proprio turno prima di recarsi all'apposito sportello.

Inoltre l'Inps ha ricordato l'accredito dell'Assegno per il Nucleo Familiare (ANF): i beneficiari saranno, quindi, coloro i quali hanno i figli a carico. Gli importi varieranno da un minimo di 37,50 euro ad un massimo di 55 euro in base al numero di figli. Si potranno accumulare importi anche superiori a 200 euro per le famiglie più numerose. Il tutto si andrà ad aggiungere all'eventuale assegno previdenziale.

Il calendario di settembre

Tornando alle pensioni, sempre a causa della pandemia, il calendario dell'Ente sul ritiro delle pensioni di ottobre sarà spalmato in più giorni per evitare i classici assembramenti. ''Il pagamento presso gli sportelli postali dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili relativamente dal mese di settembre 2021 sarà anticipato rispetto alle normali scadenze e sarà distribuito su più giorni", ha scritto l'Inps sul proprio sito. In questo modo, l'anticipo del pagamento pensionistico "è stato stabilito allo scopo di consentire a tutti i titolari delle prestazioni di recarsi presso gli ufficio postali in piena sicurezza, nel rispetto delle misure di contenimento della diffusione del virus Covid-19''. Per questo motivo, è stato previsto un calendario in ordine alfabetico dal 27 settembre al 1° ottobre: "dalla A alla C lunedì 27 settembre; dalla D alla G martedì 28, dalla H alla M mercoledì 29, dalla N alla R giovedì 30 settembre, dalla S alla Z venerdì 1° ottobre".

Commenti