Le pensioni sono in pericolo Gli assegni possono "saltare": come salvarsi

La sentenza che legittima i tagli e le riforme in cantiere possono "svuotare" i cedolini. Ecco come e perché

Le pensioni sono in pericolo? A questa domanda dobbiamo rispondere in modo affermativo. E il motivo al momento non è sotto gli occhi di tutti. Per spiegarlo dobbiamo partire da qualcosa che è accaduto nelle ultime due settimane: la sentenza della Consulta che ha riconosciuto come legittimo il contributo di solidarietà sugli assegni alti per 3 anni e ha considerato corretto il blocco delle rivalutazioni per i trattamenti previdenziali che superano i 100mila euro l'anno. In tanti hanno sottovalutato il peso di questo verdetto che legalizza uno scippo di Stato per questioni di cassa. Buona parte del mondo dei pensionati lo ritiene un verdetto lontano dalle proprie tasche che riguarda soltanto chi incassa un assegno pesante.


Eppure dietro questa sentenza si nasconde una verità inquietante: è passato il principio per cui si possono tagliare gli assegni andando a ledere diritti acquisiti anche in passato.

Perché le pensioni sono in pericolo

Ma non fermiamoci qui. In questa storia che mette a rischio tutti gli assegni previdenziali (e ora vedremo come) va sottolineato lo scenario che ci attende con una massiccia riforma previdenziale che andrà ad eliminare Quota 100. Di fatto il governo giallorosso sta studiando un nuovo sistema per garantire l'uscita anticipata e in questo senso però si fa sempre più strada l'idea (anche su spinta dell'Inps) di un calcolo totalmente contributivo dell'assegno. Il tutto abbandonando integralmente il sistema retributivo che riguarda ancora tanti pensionandi che potrebbero lasciare il mondo del lavoro nei prossimi mesi o anni. Ed è qui che si nasconde la trappola che lega il futuro degli assegni con la sentenza della Consulta. Infatti da qualche mese si parla nelle stanze del governo di una riforma contributiva per sistemare le casse. E qui occorre fare una riflessione importante: la legge Fornero prevede il sistema contributivo per tutti coloro che avevano 18 anni di contributi al 1995 a partire dal pagamento delle pensioni dal 2012. Ma il rischio concreto è che questo tipo di meccanismo possa essere allargato anche agli assegni già liquidati. Come? Applicando lo stesso teorema che ha messo sul campo la sentenza della Consulta con gli assegni alti.


Il tutto prevedendo una quota destinata a un contributo di solidarietà che però a questo giro potrebbe colpire assegni e trattamenti previdenziali ben sotto i 100.000 euro su base annua. Il rischio è concreto: un'esigenza di cassa dello Stato può mettere in moto un meccanismo di tagli che va a ledere i diritti acquisiti come nel caso dei pensionati d'oro.

La mossa decisiva per evitare il peggio

Se a questo si aggiunge l'allarme lanciato da Bankitalia nei giorni scorsi sugli assegni del futuro e sulle capacità di spesa sul fronte previdenziale, il quadro di un sistema previdenziale in pericolo è piuttosto chiaro. I continui richiami degli ultimi giorni all'uso della previdenza integrativa vanno letti anche in questa direzione: mettere da parte una quota consistente durante la carriera lavorativa da affiancare a quella poi materialmente erogata dalla cassa previdenziale. E questa mossa potrebbe essere decisiva per evitare amare sorprese sugli assegni. Al momento in Italia la pensione integrativa è decollata soltanto a metà nonostante una cospicua percentuale da portare in detrazione. Ma le sirene di un futuro nero sul sistema previdenziale potrebbero accelerare un passo in questa direzione da parte di tanti lavoratori.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

antonmessina

Mer, 11/11/2020 - 14:16

machissenefrega! vorrei io avere una pensione da 100 mila euro all'anno !

rokko

Mer, 11/11/2020 - 14:31

Abbiamo dei politici da terzo mondo. Penso a Renzi, che ha tassato i contributi per previdenza integrativa come se fossero guadagni da speculazione. Penso a Salvini, che ha introdotto quota 100. Penso a Gentiloni e di nuovo Renzi, che hanno inserito così tante eccezioni alla Fornero che l'hanno resa di fatto inapplicata. Ora, forse, i nodi vengono al pettine. Mi auguro che ci si renda conto che non si possono avere venti milioni di pensionati con le pensioni pagate da venti milioni di lavoratori, che è insostenibile, che si ritorni finalmente alla Fornero senza eccezioni, e che si detassino i contributi alla previdenza integrativa.

lorenzovan

Mer, 11/11/2020 - 14:33

terrorismo...terrorismo...quanto mi costi

mareblu30

Mer, 11/11/2020 - 14:35

Graze a Dio!!!. Qualcuno si muove . Il mio desiderio , e di vedervi vivere con 746 EURO AL MESE!!! VOI AFFAMATORI di popoli non avete LAVORATO PIU' DI ME !

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 11/11/2020 - 14:39

Eliminare la quota 100 a chi magari ha lavorato più di 40 anni, per darli a scansafatiche e magari giovani che non contribuiscono alla società con il RDC che quello invece rimane. Se lo avessero dato anche prima, col cavolo che mi sarei alzato alle 5 tutte le mattine per andare a lavorare.

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 11/11/2020 - 14:42

Comincino col risparmiare 5 miliardi di euro, che servono per i CLANDESTINI!

Italianocattolico2

Mer, 11/11/2020 - 14:46

Comincino a tagliare le pensioni calcolate sui contributi figurativi che vengono incassate da sindacalisti, politici e dipendenti della PA e delle partecipate. Chi incassa un vitalizio per aver fatto due settimane in parlamento a scaldare una sedia può anche rinunciarvi per pagare la pensione ad un operaio che dovrebbe campare con 500 euro al mese. O no ?

necken

Mer, 11/11/2020 - 14:47

le pensioni sono di gran lunga la voce più importante delle spese statali, un taglio anche minimo serve a far cassa, solo Dio sà quanto ce ne sia bisogno di soldi

AH1A

Mer, 11/11/2020 - 14:52

Prima o poi esauriranno le notizie urlanti sulla riduzione delle pensioni che hanno il solo scopo di far allarmare i poveracci...

onurb

Mer, 11/11/2020 - 14:53

Il bello è che i politici hanno fatto ricorso contro il taglio dei vitalizi, con la scusa che si trattava di diritti acquisiti, e hanno dato loro ragione. Vengono loro corrisposti anche tutti gli arretrati. Evidentemente c'é chi può e chi no, o, meglio, come diceva il Marchese del Grillo: io son io e voi non siete un ...

mantova16

Mer, 11/11/2020 - 15:15

chissa perchè solo le pensioni possono saltare e invece i 5 miliardi che servono per mantenere i clandestini e arrichire le varie coop. gestite dai compagni sono sempre disponibili.

mimmo1960

Mer, 11/11/2020 - 15:17

Chissà quanti stranieri percepiscono la pensione con pochi contributi versati.

Ritratto di Trinky

Trinky

Mer, 11/11/2020 - 15:38

mareblu30...............sul fattore del lavoro non dico niente ma magari hanno pagato qualcosina più di lei perchè, visto l'ìimporto che percepisce, vorrei sapere per quanti anni di lavoro e che importo ha pagato

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 11/11/2020 - 15:38

La sentenza apre la porta ad una richiesta dell'INPS con alcune conseguenze: 1) Tutte le pensioni verranno calcolate con il metodo contributivo (oggi sono calcolate con retributivo, misto, contributivo), per chi passerà da retributivo a contributivo il taglio sarà di circa 1/3. In soldoni: chi prende 1.000 Euro ne prenderà 700. 2) I contributi di solidarietà resteranno invariati, diminuiranno solo per chi, a causa del taglio, scenderà sotto la soglia. Fin qui le certezze, ma la sentenza di fatto da mano libera all'INPS per cui, ad esempio, non è detto che il contributo di solidarietà venga "cristallizzato" ai valori attuali. Una beffa ulteriore? Possibile, dai comunisti questo e altro, ha ragione Ignazio Stagno.

titina

Mer, 11/11/2020 - 15:38

per forza, con i soldi dei contributi dei lavoratori hanno regalato di tutto: vacanze, monopattini, baby siter, biciclette, fra poco la lotteria degli scontrini. quando si decidono a separare la previdenza dall'assistenza? Forse sarebbe da eliminare la pensione sociale perchè sono pensioni regalate a chi ha lavorato una vita in nero.

Ritratto di faman

faman

Mer, 11/11/2020 - 15:46

ma non vi stancate con questo terrorismo fiscale?

Nes

Mer, 11/11/2020 - 15:46

Ma non erano le risorse che ci dovevano pagare le pensioni, probabilmente volevano dire il contrario, ecco perché oggi vogliono tagliare le già tagliate pensioni

mariolino50

Mer, 11/11/2020 - 15:47

rokko Stanno sfoltendo il numero dei pensionati, sono la massima parte dei morti da virus, e con il continuo aumento dell'età pensionabile, pochi ci arriveranno vivi, perchè noi del cosidetto baby boom moriremo prima dei nostri genitori e nonni. Io ho 70 anni da pochi giorni, e degli amici e colleghi sono uno dei più vecchi rimasti, gli altri tutti tumori, cuore e ictus, invece mia suocera è morta a 96 anni di vecchiaia, non prendeva nessuna medicina fissa, finiti quelli come lei nati prima della guerra, la speranza di vita crollerà drasticamente, anche per le continue restrizioni alla sanità, gli effetti si vedono col virus. Spero di sbagliarmi, ma le avvisaglie ci sono.

Ritratto di Italia_libera

Italia_libera

Mer, 11/11/2020 - 15:52

Governicchio del cavolo che regalate i soldi degli italiani a tutto il mondo! Siate maledetti nelle leggi che emanate contro il popolo italiano sperperando il sistema pensionistico italiano dando la pensione sociale con un semplice pezzo di carta chiamato "permesso di soggiorno" anche provvisorio per accedervi! Dividete l'assistenza dalla previdenza dunque! Assistenzialismo a tutto,ma qui siamo in Italia,che ce frega dell'Africa dell'Asia della Cina. Il mezzo e' industrie e acciaio e lavoro fisso che permetta il popolo italiano di ricostruirsi il suo futuro e non il futuro dell'Africa dell'Asia della Cina delle Americhe del sud! E basta con queste politiche europee di tutti e di nessuno!

BEPPONE50

Mer, 11/11/2020 - 15:55

Tanti discorsi che portano a niente in questo momento chi prende pensioni da 10000 netti al mese DEVE FARE UN SACRIFICIO non centra essere di Destra o comunisti

d'annunzianof

Mer, 11/11/2020 - 15:56

La 'paghetta' ai clandestini non corre pericoli, ringraziate gli utili idioti che li hanno votati

Klotz1960

Mer, 11/11/2020 - 15:58

Il continuo terrorismo di nuove tasse e drastici tagli del Giornale fa ridere i polli da oltre un anno. Attaccate il Governo sui terreni utili (immigrazione e mancati tagli delle tasse) invece di inventare. La gente e' gia' depressa per il Covid, non ci arrivate?

flip

Mer, 11/11/2020 - 16:02

SE (PER CASO) HANNO SBAGLIATO, PAGANO DI TASCA PROPRIA. COSA C'ENTRANO I PENSIONATI.IL LORO ERRORE POTREBBE DIVENTARE, PER IL PENSIONATO, ANCHE UN FIRITTO ACQUISITO!..........

Massimo Bernieri

Mer, 11/11/2020 - 16:02

Mi pare o sbaglio che tutte le leggi fatte dal governo Monti hanno avuto il benestare del centro destra che nella legislatura 2008-2013 aveva la maggioranza nelle due camere?Poi leggerò commenti che"sono stati costretti?"

Massimo Bernieri

Mer, 11/11/2020 - 16:08

Un conto è fare un contributo solidarietà oltre un certo importo di pensione che comunque ti permetterà di vivere bene(anche se non sono d'accordo) e per un periodo limitato e un'altro conto una legge retroattiva che ricalcola una pensione in essere calcolata con la legge di quel tempo o comunque autorizzata dall'ente pagatore perchè"andava bene,era corretta".Ma in questo stato non mi meraviglierei più di nulla.Colpa ns se vedo sondaggi che certi partiti con quello che hanno fatto,sono abbondantemente oltre il 10%.

quarantena

Mer, 11/11/2020 - 16:09

dobbiamo ancora buttarla parzialmente in politica ! Una riforma di tale portata non deve essere fatta da un governo DI FATTO minoranza ! In ogni caso è un dato certo che l' INPS è destinata al fallimento ANZI E' GIA' FALLITA, E QUINDI UNA RIFORMA DELLE PENSIONI E' INDEROGABILE ! Il principio deve per forza basarsi SUL "SI PERCEPISCE SECONDO QUANTO VERSATO" perchè nessuno deve pagare la pensione ad alcuno ! La riforma Fornero, ha realisticamente molto di buono in questa direzione e quindi è intorno ad essa che si deve lavorare, lasciando da parte logiche demagogiche e populiste CATTOKOMUNISTE : le stesse cioè che negli anni 70/80 hanno prosciugato le finanze pubbliche del paese di pulcinella. Logico che un pensiero va a quelle superpensioni in parte "rubate" CHE DEVONO ESSERE LE PRIME VITTIME NATURALI di questa riforma da attuare a cura di UN GOVERNO CHE RAPPRESENTI VERAMENTE LA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI...certamente non quello attuale del re sola giuseppi !

quarantena

Mer, 11/11/2020 - 16:19

ROKKO sei davvero strano amico mio ! Pensi un poco a tutti, ma non pensi a coloro che realmente hanno massacrato la previdenza italiana, DISTRIBUENDO PENSIONI A JOSA A CANI E PORCI, INTRODUCENDO PRIVILEGI E APRENDO LA STRADA A TRUCCHETTI VERGOGNOSI DI CUI HANNO USUFRUITO MILIONATE DI ITALIANI DISONESTI con particolare riferimento agli operai trasformati in dirigenti alla vigilia del pensionamento ! Penso alle altrettanto milionate di pensioni agricole elargite con la colpevole complicità delle camere del lavoro ! E soprattutto penso alle vergognose pensioni di invalidità meridionali DI FATTO ISTITUZIONALIZZATE laggiù e gestite, sotto gli occhi di tutti, delle camorre locali ! Come mai tu non ci pensi ?

mimmo1960

Mer, 11/11/2020 - 16:24

Per klotz1960. Mi dica qualcosa di positivo prima del COVID??

marcs

Mer, 11/11/2020 - 16:26

Il vostro è "terrorismo": nel titolone si legge:" Le pensioni sono in pericolo Gli assegni possono "saltare": come salvarsi", per poi scoprire che le pensioni sopra i 100000 euro l'anno potrebbero abbassarsi, finalmente direi io, ma voi pensate ad un povero pensionato normale, con la pensione da poco più di 1000 euro al mese, che legge un titolo come il vostro. Minimo gli viene un infarto. P.S. e poi dae del "terrorista" a chi dice che il virus è pericoloso. Andate a nascondervi...

mimmo1960

Mer, 11/11/2020 - 16:41

Per marcs. Le pensioni italiane sono le piu' basse dell'europa monetaria??

marcs

Mer, 11/11/2020 - 16:55

Caro Mimmo, cosa c'entra con quello che ho scritto??

onurb

Mer, 11/11/2020 - 17:03

mimmo1960 15.17 Tutti i genitori e nonni che si sono ricongiunti agli extracomunitari che sono regolarmente in Italia hanno ricevuto in regalo dall'ultimo governo Prodi una pensione senza aver mai pagato un contributo. Molti di loro vengono in Italia e vi rimangono il tempo necessario per la pratica della pensione, tanto ormai questa viene versata sul conto corrente. Quello che mi chiedo è perché i governi successivi non abbiano messo fine a questa vergogna: sicuramente una ragione ci deve'essere.

onurb

Mer, 11/11/2020 - 17:12

Massimo Bernieri. Lei nel periodo 2011-2013 di quella famosa legislatura probabilmente viveva in un altro pianeta per non essersi reso conto di cosa la sinistra ha organizzato per scardinare il centrodestra.

gedeone@libero.it

Mer, 11/11/2020 - 17:18

#Lorenzovan, e questo è niente. Ho sentito che stanno mettendo mano anche alle pensioni detassate degli Italiani che vivono all'estero, ad esempio in Portogallo... Mi sembra una cosa giusta in un momento di crisi. Lei che dice in proposito?

mimmo1960

Mer, 11/11/2020 - 17:18

Per marcs. centra, sono basse e non vanno toccate.

Ritratto di Italia_libera

Italia_libera

Mer, 11/11/2020 - 17:19

La riforma Fornero,messa in atto da situazione ipocrita, e' dovuta in conclusione di immettere nelle casse dell'INPS tutti i buffi della previdenza di Stato.Circa 20 Miliardi di euro! Sistema contributivo? Per questa formula serve il "posto fisso",e lo Stato dal 2012 non ha fatto un cxxx! Ha fatto chiudere aziende e svenduto tutta la nostra industria.Solo DL e soldi per la sòla dell' immigrazione clandestina.Assistenzialismo fino ad oggi! Ancora fanno chiudere, medie e grandi industrie, non cautelando il sistema impresa italico! Date invece investimenti di Stato alle industrie acciaio e tessile, agricolo e urbanistico e infrastrutture tlc, per dare posti fissi ai lavoratori italiani! Solo cosi' possiamo dare spinta ad una nazione libera fondata sul lavoro e non sul Reddito di cittadinanza che date a tutto il mondo!

quarantena

Mer, 11/11/2020 - 17:24

FAMAN tu parli di terrorismo fiscale, ma pensi di parlare, come al solito, nel centro sociale che ha formato i tuoi ideali politici. Ancora non hai capito che la stragrande maggioranza dei bolscevichi come te, CAMPA DI PARTAASSITISMO E/O COMUNQUE STATO ASSISTENZIALISMO ! Mi chiedo come non ti sia stancato tu con la storia che CHI LAVORAA PER DAVVERO deve essere regolarmente spolpato dalla stato sovietico per destinare i loro soldi ai personaggi come te che campano sulle loro spalle ! E non dirmi che non mi hai capitolino kompagno !

Ritratto di H2SO4

H2SO4

Mer, 11/11/2020 - 17:31

Impaurire il popolo che soddisfazione !!!

quarantena

Mer, 11/11/2020 - 17:36

BEPPONE 50 (15,55) vedi kompagno: quando fai delle affermazioni sensate, come si fa a contraddirti ?! Anzi ! Io aggiungo che SICCOME TUTTE LE PENSIONI ATTUALMENTE IN ESSERE, PIU' SONO ALTE E MENO SONO PROPORZIONATE AI CONTRIBUTI VERSATI, TUTTE LE PENSIONI SOPRA I 2.000 EURO NETTI, ANDREBBERO TAGLAITE OVVIAMENTE IN MANIERA PROPORZIONALE AL LORO AMMONTARE !

Ritratto di H2SO4

H2SO4

Mer, 11/11/2020 - 17:39

Mimmo 1960 Quanti usufruiscono dei servizi sanitari senza mai avere pagato le tasse ?

calisem

Mer, 11/11/2020 - 17:40

Magari, ma per essere efficace deve tagliare il 50% di tutte le pensioni.. e del tutto per chi ha cominciato a percepire la pensione prima dei 50 anni. Cosi gli passa la voglia di andare in giro con la museruola:)) Vedi te come correranno incaz... davanti ai palazzi romani:)) Ahhhh un momento loro pensano che le pensioni non le devono ricevere i loro nipoti... a loro solo i costi....e un non futuro!!

paolo65

Mer, 11/11/2020 - 17:46

Questo è l'articolo (si fa elr dire) numero 122 del 2020 sulle pensioni. Scippo, taglio, furto, roncola, stangata, ecc. Ecc. Continuate col vostro inesauribile vocabolario di fregnacce, nel frattempo anche se a causa di sentenza, sono aumentate quelle d'invalidità e non è stato "scippato" niente a nessuno...

ilbelga

Mer, 11/11/2020 - 17:56

Ok, va bene fare tutti un sacrificio per il bene del paese, ma allora perché il RDC, perché aumentare gli stipendi dei dipendenti regionali (alcune), o dei addetti a camera e senato??? Tanto per fare alcuni esempi. E dove è finito il fascicolo di Cottarelli voluto da Renzino per eliminare le spese superflue. perché l'Inps possiede immobili abbandonati e paga l'affitto a privati perché non vuole rendere agibili i suoi????

Nes

Mer, 11/11/2020 - 18:05

Le pensioni dei politici 29829 per un importo complessivo di € 1191780620

emulmen

Mer, 11/11/2020 - 18:18

ad una mia amica che ha il Parkinson le hanno si aumentato lensione di invalidità del doppio, ma non è proprio così...invece di 289x2 = 578 euro le tolgono 62 euro di contributi. Ecco come funziona l'INPS, come pure anche a me che ho anche io l'invalidità civile, prendo i miseri 289 euro e fortuna mi hanno trovato un lavoretto part-time! per tutti i sinistrati, provateci voi ad andare avanti così...

Massimo Bernieri

Mer, 11/11/2020 - 18:56

onurb.Ripeto:avevano la maggioranza.Quando si vota si spinge un pulsante e appare l'esito"la maggioranza approva o respinge.."dice il presidente camera e senato.Allora..votare non servirà a nulla?Risparmierò di fare le scale e la fila.

Ritratto di Unicum68

Unicum68

Mer, 11/11/2020 - 19:43

Sinceramente non vedo perchè chi è in pensione magari col retributivo e non contributivo o col sistema misto misto non possa contribuire mentre guarda caso io (sanita privata fino a ieri!) come molti altri mi vedo, dopo 14 anni di mancato rinnovo, recapitare una proposta di aumento ore da 36 a 38 (io ne farei volentieri anche 40 attenzione, sia chiaro!!) con un aumento di 75 euro!!!!!!!!!!!!!!!!!!! LORDI! chi ne prende 100000 non morirà di fame!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 11/11/2020 - 19:49

@tomari - Certamente, che con l'indotto e i danni arrecati diventano 25.

lorenzovan

Mer, 11/11/2020 - 19:51

ahhh gedeo'..furbo del villaggio....io dico per la 105 volta che non ho pensioni italiane..e dico pure che se era per me ricalcolavo TUTTE le pensioni su base contributiva..annullavo tytti gli anni di contributi regalati..abolivo i vitalizi e rimandavo tutti gli invalidi ad un esame ..ma in svizzera o germania o Olanda... Cosi' e' se vi piace...

rokko

Gio, 12/11/2020 - 10:08

mariolino50, la vita media si sta allungando costantemente, dei casi singoli non fanno testo. Forse, quest'anno farà eccezione a causa del covid. Ma è, appunto, un'eccezione.

rokko

Gio, 12/11/2020 - 10:15

quarantena, non penso di essere strano. Non è che uno per poter parlare di un problema, deve necessariamente elencare tutti i problemi passati e presenti. Quelli che racconti tu sono altri problemi, anche essi hanno contribuito a creare il baratro pensionistico attuale, ma adesso siamo in una situazione in cui le entrate sono molto inferiori alle uscite, quindi abbiamo un problema strutturale, che va risolto. Se le cose che dici tu non fossero successe (pensioni di invalidità regalate, pensioni agricole, ecc.), oggi comunque avremmo lo stesso problema di entrate inferiori alle uscite, non cambierebbe nulla se non che avremmo un pochino di cuscinetto e quindi un pochino più di tempo per intervenire. Lo squilibrio attuale è dovuto allo squilibrio intergenerazionale, e si può attenuare in due soli modi, anche in mix: o aumentando le entrate (più partecipazione al lavoro), o diminunendo le uscite (pensioni più leggere o più tardi).

onurb

Gio, 12/11/2020 - 11:00

rokko. Qualcuno ha detto che l'origine di tutti i mali per le casse dello stato sono state le baby pensioni, introdotte nel 1973 quando il PDCM era Mariano Rumor. A parte l'esborso per le casse dello stato, che perdura tuttora, il provvedimento è stato un brutto segnale inviato ai cittadini, ossia che si possa vivere senza fare nulla, tanto qualcuno ti manterrà.

rokko

Gio, 12/11/2020 - 11:54

onurb, quel qualcuno ha detto qualcosa di giusto, ma che ormai è superato. Oggi il problema è che ci sono pochi che lavorano rispetto al numero di pensionati, o se preferisci che ci sono troppi pensionati rispetto al numero di quelli che lavorano. Ora, penso sia inutile andare a vedere tutto ciò che è successo in passato e come siamo arrivati a questa situazione. Molto meglio cercare di invertire la tendenza, e ci sono solo due modi, aumentando le entrate o diminuendo le uscite. Poichè le entrate non possono essere aumentate con tasse o aumenti di contributi, che sono già un salasso, l'unica è cercare di aumentare la partecipazione al lavoro. Riguardo le uscite, se non si vogliono mettere pensioni da fame per tutti, compreso chi ha 40 anni di contributi, l'unica è aumentare l'età pensionabile.

gedeone@libero.it

Gio, 12/11/2020 - 16:22

#Lorenzino, e dai! Lo sanno tutti che ti godi la pensione Italiana detassata in Portugal. Non negare, abbi il coraggio di dirlo.