Perché Bankitalia e Consob non hanno vigilato sul sistema bancario?

Brunetta chiede di istituire una commissione di inchiesta: "Non c'è stato controllo". E Salvini propone l'azzeramento dei vertici di via Nazionale

Perché la Banca d'Italia e la Consob non ha controllato quando dovevano? All'indomani del suicidio di Lugino D'Angelo, il pensionato 68enne che si è tolto la vita dopo aver perso 110mila euro custoditi dalla Banca Etruria, la domanda sul mancato controllo degli organi preposti monta di ora in ora. Tanto che Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, ha chiesto una commissione parlamentare d’inchiesta sulla vigilanza del nostro sistema bancario.

"Visti i tragici risultati di questa mancata vigilanza - si chiede Brunetta - cosa ha fatto Banca d’Italia? Cosa ha fatto Consob?". Dopo la richiesta, avanzata da Forza Italia per istituire una commissione parlamentare d’inchiesta, anche il Movimento 5 Stelle e Scelta Civica hanno subito appoggiato questa domanda di chiarezza. In Commissione bilancio il presidente dei deputati azzurri ha ribadito l'esigenza che il parlamento vada fino in fondo per capire per quale motivo è venuta totalmente a mancare la vigilanza sul nostro sistema bancario. "Prima di fare qualsiasi atto a difesa dei risparmiatori - sottolinea Brunetta - occorre capire le responsabilità, di chi è la responsabilità, se di chi doveva vigilare, se degli amministratori o se di chi ha investito in maniera rischiosa". Per questo Forza Italia non si accontenterà di terminologie estemporanee come quelle usate dal ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ("interventi umanitari" o "fondo umanitario"). "Queste stesse parole ci indicano che non c'è stato controllo - tuona Brunetta - che il governo non ha fatto nulla se dobbiamo intervenire con provvedimenti umanitari". Per Brunetta l'ammissione di colpa da parte di Padoan è assolutamente inaccettabile: "Noi vogliamo chiarezza con una Commissione parlamentare d’inchiesta. Siamo nel caos, il governo è nel caos, Renzi è in un mare di guai e i risultati tragici purtroppo li abbiamo sotto gli occhi".

"Sono pagati per vigilare". Anche Matteo Salvini non fa sconti a chi avrebbe dovuto vigilare ma non lo ha fatto. "Cosa vigilavano? Dove erano? Banca Etruria, CariFerrara, MontePaschi, dove sono i vigilanti? Toccava a loro, dovrebbero pagare loro", attacca il leader della Lega Nord spiegando ai microfoni di Radio 24 che "le colpe sono equamente distribuite perché la nuova normativa europea sulle banche, avallata da Renzi, tira in ballo i correntisti, quindi se salterà una banca d’ora in poi non paga il banchiere, paga chi ha il conto corrente". Tanto che se fosse al governo Salvini chiederebbe le dimissioni del governatore della Banca d’Italia. "L'azzeramento della Banca d’Italia, assolutamente".

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 10/12/2015 - 15:37

Il governo britannico ha nazionalizzato Lloyd e RBS con i soldi dei contribuenti.Gli Stati Uniti hanno comprato quote azionarie nelle banche di Wall Street ritenute 'too big to fail' ('troppo grandi perchè si possa lasciarle fallire'), Reykjavik ha lasciato che gli istituti di credito fallissero, mettendo peraltro dietro le sbarre i banchieri e gli altri responsabili della crisi(mai successo in italia,laddove si mantengono,si pagano liquidazioni da nababbi,e si usa "spalmare" le perdite sul SISTEMA). Il procuratore capo Hauksson disse all'epoca dei fatti: "È pericoloso che ci sia qualcuno troppo importante per non essere indagato e condannato. Dà la sensazione di vivere in un porto sicuro".Ha ragione Salvini dicendo che se fosse al governo, chiederebbe le dimissioni del governatore della Banca d’Italia( e l'incriminazione),"L'azzeramento della Banca d’Italia",ed io aggiungo TUTTI I MEMBRI DEI CDA,SINDACI delle Banche coinvolte!!!Altro che "spalmare"!!!

giovauriem

Gio, 10/12/2015 - 15:52

non hanno vigilato , ma pappato e intrallazzato ; si !

marygio

Gio, 10/12/2015 - 15:53

la consob?....vi dico come funziona. mettiamo telecom faccia + 10% su...voci....consob chiede lumi.poi chiedere agli azionisti seatpg o parmalat bca italaese...i lumi. ahhhhhhhh....zero lumi se ti rapinano....ZERO.

Ritratto di Nazario49

Nazario49

Gio, 10/12/2015 - 16:01

L'accoltellamento dell'art47 Carta48, tutela del risparmio, è l'ultimo esempio di come sia tradita e calpestata la Costituzione. Oramai, il numero di articoli violati supera la dozzina... Cosa significa tutela del risparmio, se non garantire il pubblico controllo? E, garantire il controllo significa vigilare e monitorare anche proposte di interessi delle banche fuori mercato, tali da ingannare i risparmiatori... Chi ha giurato sulla Costituzione, violare con il ddL Salva Banche, l'art47 la tutela del risparmio, è palese tradimento di fedeltà alla Repubblica art54.

giovauriem

Gio, 10/12/2015 - 16:05

chi è renzi per chiedere le dimissioni del governatore della banca d'italia ? come scrivevo ieri a proposito dell'aereo di stato che il giornale chiamava "air force one" e io dissi che quello al massimo si poteva chiamare air force forty six per che quella era la posizione di renzi , il tosco è un pupo come letta e monti e si tenga presente che anche napolitano è un pupo e non un puparo .

Ritratto di semovente

semovente

Gio, 10/12/2015 - 16:20

bankitalia e consob sono due enti preposti alla riscossione dei lauti stipendi a fine mese. Il resto è roba che non li riguarda. E che katzo.

roseg

Gio, 10/12/2015 - 16:36

NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

onurb

Gio, 10/12/2015 - 17:10

La Banca d'Italia è, quasi totalmente, in mano alle banche. In sostanza il controllore è pappa e ciccia con i controllati. Secondo me è semplice capire le ragioni di questi deficit ricorrenti di controllo.

aldoroma

Gio, 10/12/2015 - 17:13

carrozzoni inutili

Cisco2

Gio, 10/12/2015 - 17:22

Vigilare ? la finanza attuale non richiede più solo di vigilare ma di sapere leggere un bilancio bancario, compreso tutte le operazioni fuori bilancio cercando di capire il perché di questi esposizioni. Quanti dei (antiquati) funzionari di Banca Italia hanno la formazione giusta ? licenziare tutti ed assumere giovanni in gamba (quelli che partono a NY, Londra, Parigi) ... pochi ma buoni !

unosolo

Gio, 10/12/2015 - 18:07

finalmente qualcuno recepisce quanto si scriveva in questi spazi , i controlli sui controllori ? si coprono e occupano posti nei vari CDA con stipendi da faraoni , il popolo che investe perde migliaia di euro mentre i dirigenti incapaci si mantengono il TFR senza risarcire del danno causato , come mai non si sequestrano incartamenti quando fallisce una banca ? cosa c'è dietro ? chi sio salva ? investitori vogliono risposte serie non prese per il culo , ministri e PCM salvano i dirigenti ma non investitori derubati e neanche hanno fatto una denuncia per accertamento , hanno solo eletto il CDA per gli amici inseriti subito , modificano il nome ma i ladri restano e guadagnano milioni ,.,.,.

COSIMODEBARI

Gio, 10/12/2015 - 18:31

Il Gatto e la Volpe vigilavano su chi? Il Gatto e la Volpe da chi erano vigilati?...Ecco perchè la favole sono realtà allo stato puro e noon sognante. Ed il sistema bancario tutto, assieme ai governi tutti, sono e saranno sempre e per sempre, il Gatto e la Volpe.

Ritratto di combirio

combirio

Gio, 10/12/2015 - 21:27

Non sono un esperto di questioni bancarie. Ma un raffronto logico mi viene da farlo. Anche per capire se veramente siamo governati da fuori di testa non solo a livello nazionale ma soprattutto Europeo. Hanno portato le Banche ad essere equiparate come le Aziende. Benissimo! Se un Azienda è sull' orlo del fallimento le sue prime preoccupazioni sono pagare stipendi e fornitori per poter servire più possibile e meglio i clienti, che poi di fatto sono la linfa che ti fanno sopravvivere. Ma in caso di chiusura lo STATO non ti obbliga Te, in qualità di cliente a sostenerti i debiti dell' Azienda. Sarebbe troppo bello! Perchè allora le Banche hanno possibilità con le nuove leggi di ( sinistra ) di fare l' Incontrario? Addirittura CONSIGLIANO TITOLI TOSSICI AI LORO CLIENTI, per poi in caso di bancarotta rifarsi sugli stessi. Mi sembrano idee partorite da un certo Mortimer che tutti abbiamo avuto il piacere di conoscere. D' altronte chi comanda in Banca di Italia?

routier

Ven, 11/12/2015 - 07:29

La Banca d'Italia è quasi totalmente in mano a banche private e compagnie assicurative, quindi........"Similes cum similibus facillime congregatur", (i simili si accompagnano facilmente con i loro simili). Cicerone, De Senectute.