Guida bollette

Sconto in bolletta: come ottenerlo subito

Arriva lo sconto per le bollette di luce e gas che interesserà circa 5 milioni di famiglie. Ecco come funziona lo sconto e chi ne ha diritto

Sconto in bolletta: come ottenerlo subito

L'impennata dei prezzi di luce e gas ha spinto il governo a varare un bonus da applicare sulle bollette, così da aiutare le famiglie italiane maggiormente in difficoltà. Si parla di almeno 5 milioni di nuclei familiari che potranno usufruire dell'aiuto introdotto mediante Dl 21/2022: a poter beneficiare della riduzione, tutte quelle famiglie che hanno un reddito che non supera i 12mila euro.

Lo sconto in bolletta luce e gas 2022 potrà essere richiesto a partire dal primo aprile fino al 31 dicembre 2022, ed in questi giorni sta avendo luogo una campagna informativa, proprio per spiegare il provvedimento agli italiani.

Si tratta di un'inziativa portata avanti dal ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che sta operando con la collaborazione dell'Istituto nazionale della previdenza sociale. Il dl 21 del 21 marzo 2022, conosciuto anche come Decreto Ucraina bis, ha inoltre ampliato la platea di beneficiari, alzando la soglia Isee, prima fissata a 8.265 euro. Per fare in modo che tutte le famiglie italiane siano al corrente del bonus è stata messa a punto una campagna informativa, tramite spot sui canali della Rai. Non solo. Si parla anche di pubblicità radiofoniche alle quali spetterà il compito di spiegare ai cittadini le varie agevolazioni disposte dal governo.

Dall'inizio di questo mese fino al prossimo 31 dicembre, dunque, tutti coloro che hanno una soglia Isee fino a 12mila euro potranno ottenere lo sconto. Si tratta di una procedura automatica, dal momento che si basa sul sistema informativo integrato nazionale.

Il cittadino dovrà presentare la propria dichiarazione sostitutiva unica, così da ottenere un'attestazione Isee. La dichiarazione può essere presentata online, sul sito dell'Inps alla voce "Isee precompilato" (ovviamente si deve accedere alla propria pagina MyInps), oppure consegnata ad un Caf, che si occuperà di preparare l'Isee.

Ottenuta la dichiarazione, sarà la stessa Inps a selezionare quei nuclei familiari che hanno diritto allo sconto in bolletta, elaborando il loro Isee. I dati saranno poi trasmessi all’Acquirente unico che lavora con Arera (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente). Con il suo portale online SII, l'Aquirente unico informerà gli enti erogatori, che si occuperanno di applicare lo sconto nelle bollette.

Commenti