Eurolega di basket, girone di ferro per Siena nella Top 16

Tra ex e tabù un gruppo difficilissimo con Real Madrid, Maccabi Tel Aviv e Efes Pilsen Istanbul. Ai quarti incrocio impossibile

Tre ex e un tabù sulla strada della Montepaschi. Oggi a Barcellona sono stati sorteggiati i gironi della Top 16, la seconda fase di Eurolega. Siena è stata inserita nel gruppo con il Real Madrid, il Maccabi Tel Aviv e l'Efes Pilsen Istanbul. «Senza dubbio il girone più duro ed equilibrato», dice Simone Pianigiani, allenatore della Montepaschi. «Un gruppo incredibilmente forte, ma mi piace giocare contro le migliori», commenta il presidente Ferdinando Minucci. I tre ex sono il lituano Kaukenas (Real), Thornton e il tecnico Ataman (Efes). Il tabù è il Maccabi, club che Siena non ha mai battuto in nove incontri e che nella semifinale di Eurolega di due anni fa la eliminò dal torneo.
Passano le prime due classificate, che incroceranno ai quarti (serie al meglio delle cinque partite) le prime due del girone E composto da Partizan Belgrado, i greci del Maroussi, Barcellona e Panathinaikos, le due favorite per la vittoria finale dell'Eurolega. «Le due squadre peggiori da trovarsi contro in una serie playoff, le più complete per qualità e lunghezza del roster», dice Pianigiani.
Gli altri due gironi sono composti da Olympiacos (Grecia), Vitoria (Spagna), Khimki (Rus) e Cibona (Cro) da una parte; Cska (Rus), Malaga (Spa), Zalgiris (Lit) e Prokom (Pol) dall'altra.
Il Real Madrid è la squadra allenata da Ettore Messina, dove si è trasferito questa estate il lituano Rimantas Kaukenas dopo quattro anni a Siena e dove gioca Darjus Lavrinovic, gemello del «senese» Ksistof. Nell'Efes Pilsen ci sono i due ex Ergin Ataman, coach che per primo portò la Montepaschi alla Final Four, e Bootsy Thornton, che a Siena ha vinto due scudetti.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.