Alla fine per stanchezza arriverà Casini

Dopo Berlusconi Prevedo Casi­ni. Mi azzardo a fare una previ­sione, anzi una profezia. Nella sfera di vetro ho visto il faccino di Pierferdy. Dopo il diluvio verrà la pioggerellina. Quando si tira troppo la corda alla fi­ne si spezza, non scappa il morto ma scappano spaventati i presenti

Alla fine per stanchezza arriverà Casini

Dopo Berlusconi Prevedo Casi­ni. Mi azzardo a fare una previ­sione, anzi una profezia. Nella sfera di vetro ho visto il faccino di Pierferdy. Dopo il diluvio verrà la pioggerellina. Quando si tira troppo la corda alla fi­ne si spezza, non scappa il morto ma scappano spaventati i presenti. Si ac­cendono le luci in sala e arriva l'inter­vallo con i pop corn. Casini è la Tregua tra due film. Casini delude tutti ma in modo tenue ed equilibrato. Casini non entusiasma nessuno ma non di­spiace a nessuno. Casini rassicura, non suscita gli amori e gli odii di Berlu­sca e degli anti, ed è pure munito dei conforti religiosi. Alla fine verrà Casi­ni perché le guerre civili cercano poi la pace domestica.

Perché disfatte le case della libertà, si torna ai palazzina­ri e ai loro congiunti. Perché prima o poi tornano le mezze stagioni. Perché da noi, anche nella scienza, trionfano i neutrini. Perché dopo le erezioni vie­ne la mosceria. Perché quando ci vo­gliamo divagare dopo una giornata in­tensa, andiamo in centro. Perché quando vogliamo addormentarci prendiamo il bromuro democristia­no. Casini è l'ultimo prodotto dell'an­tica farmacia del Corso, è la camomil­­la parrocchiale. Magari non dice gran­ché, non eccelle, non ha mai governa­to, ma ci fa riposare. L'Italia è il paese dell'acqua né liscia né gasata ma lieve­mente frizzante; l'Italia cerca sempre una via di mezzo e tra Roma e Milano, alla fine ci si incontra a mezza strada, cioè a Bologna. Infine perché Casini è il peluche che ci lasciò mamma dc quando morì, per farci compagnia la notte al buio.

Autore

Commenti

Caricamento...