Fiumicino, sequestrato oleodotto: sversava kerosene in mare

A novembre alcuni furti, poi la moria di pesci, uccelli e altri animali per i terreni e le acque superficiali inquinati

Fiumicino, sequestrato oleodotto: sversava kerosene in mare

Il gip del Tribunale di Civitavecchia, Massimo Marasca, ha disposto il sequestro dell’oleodotto Civitavecchia-Fiumicino che ha procurato danni ambientali per lo sversamento di kerosene, "finchè non saranno installati adeguati sistemi di controllo atti ad impedire ulteriori reati".

A novembre, infatti, l'oleodotto era stato oggetto di alcuni furti e dopo prelievi e accertamenti tecnici effettuati anche dall'Arpa Lazio erano stati evidenziati sversamenti di kerosene su terreni ed acque superficiali a Palidoro e Maccarese, nel comune di Fiumicino, con conseguente moria di pesci, uccelli e mammiferi acquatici. Il sequestro è stato effettuato dai carabinieri del Noe al termine dell’indagine avviata dal procuratore di Civitavecchia, Gianfranco Amendola. Il procedimento al momento è contro ignoti.

Commenti