Al Fontanone Popolizio legge Gogol’ il «romano»

Nel monumento a lui dedicato, una statua bronzea nel cuore di Villa Borghese, lo scrittore ucraino Nikolaj Vasilevic Gogol’ siede accigliato. Mustacchi da cosacco e schiena dritta, l’autore di Le anime morte e del Cappotto ha il viso leggermente girato a sinistra e tiene in mano una maschera dal profilo pronunciato, che pare ridere sotto i baffi. Roma, la città in cui il padre della letteratura russa soggiornò per alcuni anni dal 1826 al 1848, gli rende omaggio con un reading sospeso tra parole e musica. Gogol’ a Roma, drammaturgia di Riccardo Barbera e regia teatrale di Enro Aronica, ha debuttato ieri l’altro al Fontanone del Gianicolo e si concluderà domani sera nella rassegna Fontanonestate, in occasione del bicentenario dello scrittore. Protagonista davanti al leggio illuminato nel parco, con alle spalle una delle terrazze più affascinanti della capitale, è Massimo Popolizio, il quale leggerà alcune pagine dei racconti più noti, che veleggiano tra il surreale e il grottesco, il comico e il romantico. Come Il naso, uno dei Racconti di San Pietroburgo, che narra la storia assurda dell'assessore Kovalek che un bel giorno si sveglia e scopre con raccapriccio che il suo naso è scappato e sta per espatriare. L’omaggio al grande scrittore proseguirà sulle note di Ciaikowskj, Arenskj e Korsakov eseguite da Francesca Romana Fioravanti (violino), Giuseppe Tortora (violoncello) e Giovanna De Rubertis (piano), con estratti di altre opere tra cui La prospettiva Nevskij e Roma, un racconto ambientato proprio alle pendici del Gianicolo. Contributi video restituiranno, per quanto possibile, il profilo dell’uomo Gogol’ attraverso le testimonianze di familiari e conoscenti tratte da vari carteggi. Insomma, sarà un’occasione in più per conoscere ciò che Gogol’ pensava della città eterna: «Provo una continua profonda nostalgia di Roma - scriveva - Chi è stato in cielo non può più stare in terra». Partecipazione video di Valeria Ciangottini e Roberto Della Casa. Fontanonestate, Parco della Rimembranza, Fontana dell’Acqua Paola, Gianicolo ore 21; info 0658303219, biglietti 15 euro (ridotto 10).

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento