Formula Uno, per la prima volta dal 1954 non si correrà il gp di Monaco

Dopo 65 edizioni consecutive per questo 2020 la Formula Uno dovrà fare a meno del gp nel Principato di Monaco, annullato per via dell'emergenza coronavirus

La Formula Uno è stata costretta ai box dall'emergenza coronavirus con la stagione che avrebbe dovuto prendere il via lo scorso fine settimana a Melbourne con il gp d'Australia che è stato ufficialmente cancellato. Finora sono stati rinviati cinque gran premi: Bahrein, Vietnam, Cina, Olanda e Spagna mentre oltre a quello australiano è stato depennato dal calendario anche quello storico di Monaco. Per la prima volta dal 1954 il gp di Monte Carlo non si correrà per via della pandemia di coronavirus.

Si attende ancora l'ufficialità per capire come e se saranno inseriti in calendario gli altri cinque gran premi rinviati con la stagione che dovrebbe prendere il via nel weekend del 5-7 giugno in Azerbaigian, a Baku. Tutto ora è un punto di domanda dato che da giugno a fine novembre si sarebbero dovuti disputare 15 gran premi mentre ora si tenterà l'impossibile per reinserire anche gli altri cinque che sono stati posticipati causa l'emergenza coronavirus con la stagione che potrebbe anche terminare a metà dicembre, inserendo un paio di gare in più proprio nell'ultimo mese dell'anno e altre tre magari nel periodo tra luglio e settembre, annullando di fatto la "pausa" estiva.

Au Revoir

Come detto il gp di Montecarlo non si correrà in questa stagione ed è la prima volta dal 1954: dopo 65 anni consecutivi è arrivato uno stop forzato. Questa gara fu istituita nel 1929 e si è corsa consecutivamente fino al 1938, ha poi subito uno stop causa guerra tra il 39 e il 1947 per poi tornare in vigore nel 1948 con la vittoria di Giuseppe Farina su Maserati. La corsa si è poi arrestata l'anno successivo ed è ripresa nel 1950 con la vittoria del cinque volte campione del mondo Juan Manuel Fangio su Alfa Romeo. Nel 1951 il gp non si è disputato mentre nel 1952 Vittorio Marzotto portò alla vittoria la Ferrari e dopo un altro stop nel 1953, dal 1954 fino al 2019 ci sono state 65 edizioni di fila con la McLaren che vanta il maggior numero di vittorie con 15.

La casa di Maranello ha ottenuto dieci vittorie: tre volte con Michael Schumacher, due volte con Niki Lauda, una volta con Gilles Villeneuve, una volta con Sebastian Vettel e una volta ancora con Marzotto, il francese Trintignat e il sudafricano Jody Scheckter. Le ultime dieci edizioni erano state così distribuite: cinque per la Mercedes, quattro per la Red Bull e una sola per la Ferrari, nel 2017, con Sebastian Vettel. Quest'anno l'appassionante e unica gara del circus non si correrà per forze di causa maggiore: au revoir alla prossima stagione.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.