Gb, austerity della Regina: "La priorità del governo? Ridurre il deficit pubblico"

Nel tradizionale "Queen’s Speech" la regina Elisabetta II ha spiegato che la priorità del nuovo governo di coalizione liberal-conservatore britannico sarà quella di ridurre il deficit pubblico

Gb, austerity della Regina: 
"La priorità del governo? 
Ridurre il deficit pubblico"

Londra - La priorità del nuovo governo di coalizione liberal-conservatore britannico sarà quella di ridurre il deficit pubblico. Ad annunciarlo è stata proprio la regina Elisabetta II nel tradizionale "Queen’s Speech", il discorso nel quale la monarca presenta al Parlamento riunito per la prima volta il programma dell’esecutivo.

La riduzione del deficit Priorità riduzione del deficit di bilancio e ripresa della crescita economica, ma anche riforma delle scuole, del Welfare e del sistema politico britannico. Così la regina Elisabetta II ha annunciato il programma del nuovo governo di coalizione Tory/liberal-democratico. È la prima volta in quattordici anni che la regina legge un programma conservatore, seppur mitigato dalle influenze liberaldemocratiche. "La priorità - ha detto la regina - è quelal di ridurre il deficit e riavviare la crescita economica". "Verrà accelerata la riduzione del deficit strutturale". Elisabetta II ha anche annunciato la creazione di un nuovo ufficio per la responsabilità del Bilancio che "ripristinerà la fiducia nella gestione delle finanze pubbliche". Il nuovo ufficio sarà quidato dall’economista Alan Budd e avrà il compito di fare previsioni economiche e di bilancio.

Il programma di Cameron Il programma di governo di Cameron prevede ventidue leggi che, nei prossimi 18 mesi, andranno a riformare il sistema politico, le relazioni con l’Ue, le regole sull’immigrazione, il Welfare e il sistema pensionistico, la regolamentazione dei mercati, la burocrazia, la scuola, i servizi postali e aeroportuali e il settore energetico. Per quanto riguarda le riforme politiche verrà introdotto per il parlamentari il termine fisso di cinque anni e verrà organizzato un referendum su un nuovo sistema elettorale con elementi di proporzionale. Verrà poi dato maggior potere al parlamento scozzese e, sul fronte dell’ue, verrano introdotti referendum per ogni trasferimento di potere a Bruxelles. Regole più rigide sull’immigrazione che verrà limitata dai paese non europei. Sul fronte del Welfare verrà ripristinato il legame tra pensioni e stipendi e rivista l’età pensionabile a 66 anni tra il 2024 e il 2026 con ulteriori aumenti a intervalli di 10 anni. Verrà semplificata la regolamentazione degli aeroporti e privatizzate parzialmente le Poste. Sul fronte dell’energia verrà migliorata l’efficienza con una legislazione per regolare le emissioni di Co2. Mentre per l’istruzione ci saranno più università ed extra fondi per gli scolari più poveri. 

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti