Geely: dai ricambi per i frigo alle auto

Gruppo a forte vocazione ingegneristica è entrato nell’avventura automobilistica solo nel 1997, con la Zhejiang Geely Holding, società con base a Hangzhou. E' stato valutato 14 miliardi di yuan (circa 2,05 miliardi di dollari)

Geely: dai ricambi per i frigo alle auto

Roma - Il gruppo Geely, che ha oggi firmato l’accordo per l’acquisto a 1,8 miliardi di dollari della svedese Volvo dalla Ford, è il principale produttore privato di automobili della Cina. È stato fondato nel 1986 da Li Shufu, che è attualmente presidente, ha una forte formazione ingegneristica ed è attualmente al 123/mo posto nella classifica dei miliardari cinesi.

Il gruppo, che inizialmente forniva pezzi di ricambio per frigoriferi, è entrato nell’avventura automobilistica solo nel 1997, con la Zhejiang Geely Holding, società con base a Hangzhou, nella provincia orientale della Cina della Zhejiang. E' stato valutato 14 miliardi di yuan (circa 2,05 miliardi di dollari) dà lavoro a 12.000 dipendenti, dei quali 1.600 sono ingegneri. Ha sei impianti nella Cina con una capacità produttiva di 300.000 veicoli l’anno e possiede anche 500 concessionarie e 600 stagioni di servizio nel Paese. Conta inoltre società distributrici in alcuni Paesi, tra i quali l’Ucraina, la Russia e l’Indonesia.

Attualmente dispone di una gamma di vetture con motori di cilindrata compresa tra i 1.000 e 1.800 cc. Ha una filiale in Hong Kong e in settembre ha annunciato che un fondo d’investimento controllato dalla banca americana Goldman Sachs ha investito 334 milioni di dollari nella società automobilistica: se decidesse di convertire in azioni le obbligazioni possedute arriverebbe ad una quota del 15,1%.

Commenti