il derby dei lettori

2 IL «NUOVO» GENOA
Prudenti e pungenti

Grazie Ballardini
Caro Massimiliano, direi che Ballardini, ed insieme con lui Genoa e tifoseria, possono sentirsi soddisfatti della neo-gestione rossoblù. Tre partite di esordio, due pareggi in trasferta - di cui quello mitico contro una Juventus scatenata - e una vittoria in casa con la Lazio. Morale, tre partite e cinque punti. E soprattutto è stato sorpassato lo scalino dalla zona retrocessione al quartultimo posto che divide il Genoa dal Pescara di soli due punti ma importanti anche dal punto di vista dell'entusiasmo. Il campionato è ancora lungo, ma l'importante è aver superato l'impasse precedente davvero imbarazzante e pericolosa. Ballardini commenta il pareggio contro un Parma «squadra forte che gioca serena vista la classifica» in modo positivo: «abbiamo un'ottima squadra». Penso sia questo lo spirito giusto per dirigere un team ridotto ai minimi termini negli ultimi tempi. Pare inoltre che anche dal punto di visto agonistico ed del gioco il nuovo allenatore abbia reso la squadra prudente in difesa (data l'ottima prestazione della retroguardia diretta da Portanova contro il Parma) e tattica, forse un po' poco pericolosa perché frenata da squadre più forti e alte in classifica. Un passo falso sarebbe letale. Credo anche che Ballardini sia riuscito per primo a rivalutare e trattare nel dovuto modo Matuzalem, il classico giocatore dotato di potenzialità ma finora inespresse in maniera corretta e dovuta. Il mister lo reso uno dei migliori rossoblù in campo esaltandone la propria passione individuale di giocare a calcio. Infatti pare che questo giocatore sia nato proprio per il gioco del calcio riuscendo peraltro a coprire diversi ruoli. Ballardini lo ha fatto uscire allo scoperto e questa è soltanto una fortuna, o bravura da parte dello stesso allenatore.
Andiamo avanti cosi e forza vecchio Grifone! Grazie e saluti rossoblù.
2 IL MOMENTO PIÙ DIFFICILE

Grandi passi avanti

Non mollare adesso

Caro Massimiliano,
È stata la domenica delle conferme per Genoa e Samp, bene i risultati ed apprezzabile il gioco espresso.
Fa piacere evidenziare che le prestazioni con la Roma per la Samp e con il Parma per il Genoa sono state ottenete con un atteggiamento mentale sul campo veramente notevole. Voglia di fare, corsa ed a tratti anche buona qualità nel gioco e nella personalità dei singoli contro gli avversari.
Difese attente e ben disposte con pochissime distrazioni, è così che si fa la differenza fra una buona ed una mediocre squadra in qualunque campionato.
La Roma è squadra dotata di un buon organico, ma con grandi problemi in difesa (mancano gli automatismi) ed in particolare nel portiere . Per la Samp ottimo l'acquisto di Sansone nel mercato di Gennaio dal Torino, questo ragazzo ha fatto molto bene a Sassuolo in serie B dove era un super specialista dei calci piazzati. Il Parma è formazione insidiosa con significative individiualità che possono in qualunque momento decidere la partita. Siamo in una fase del campionato decisiva, dove tutte le squadre coinvolte nella «zona calda» stanno facendo punti importanti. La battaglia sta assumendo contorni più di carattere nervoso che non squisitamente fisico. Non bisogna mollare di testa.
Gian Luca Fois

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti