Liceo D'Oria: in dono i libri degli ex allievi

Canti Gospel e Spiritual, visite guidate con gli esperti alle tombe restaurate, mostre sui restauri dei capolavori d'arte. Da domani al 2 giugno Staglieno va on the road sulla mappa della «Route of European Cemeteries» e l'assessore Elena Fiorini ieri ha annunciato la richiesta di Tursi di inserire il più grande cimitero monumentale d'Europa (36 ettari) nel Patrimonio dell'Unesco.
«Staglieno è un luogo frequentato anche dai turisti - spiega Fiorini - il Comune ha già cominciato a istituire la nuova segnaletica e le pratiche perché venga riconosciuto dal prestigioso ente internazionale Unesco. Con la Settimana dei cimiteri storici europei, abbiamo dato inizio a un nuovo lancio del polo attrattivo turistico culturale. I restauri vengono addirittura finanziati dagli Stati Uniti perché i capolavori e la bellezza dei monumenti sono unici al mondo. Prova ne sia che alcune statue sono state copiate in altri cimiteri dall'Asia all'America, e perfino alla Recoleta di Buenos Aires dove è sepolta Evita Peron. Il nostro cimitero monumentale è una straordinaria risorsa turistica e culturale, un eccezionale patrimonio artistico ed architettonico a livello universale, che si propone come un formidabile riassunto della storia della città e una vera e propria antologia del gusto e dei costumi dei diversi ceti sociali in epoche diverse».
Visite guidate quotidiane in tre orari differenti sul tema «Donne di pietra, arte, passione ed amore al Cimitero monumentale di Staglieno». L'appuntamento è sempre alla statua della Fede. Alle 9.30 il tema della visita sarà «La morte è femmina» con il percorso alla ricerca della grazia e della bellezza dei monumenti, che hanno come protagoniste immortali donne angelo, madri e spose addolorate, figlie rapite nel fiore degli anni (anche in lingua inglese). Alle 11 è previsto il percorso «Merletto, chignon e crinoline» dedicato alla rappresentazione della borghesia ottocentesca genovese, con un'attenzione all'abbigliamento e agli ornamenti femminili. Alle 15 si terrà l'altro percorso «All'ombra dei cipressi» dai monumenti più antichi all'area dedicata al Risorgimento. Nella settimana sarà allestita al tempio laico la mostra fotografica di Elisa Peccenini «Il Tempo ritrovato» un racconto di immagini sulla folla silenziosa che popola il cimitero genovese. Il primo giugno alle 11, nel Tempio Laico, il Teatro dell'Ortica presenterà la narrazione in musica di «Spoon river in rosa» con Elina Veronese e Mauro Pirovano. Il 2 giugno, alle 11, nel Pantheon sono in programma canti Gospel e Spiritual con Milleliregospel Choir. Il 7 giugno dalle 10.30 alle 13 a Palazzo Reale verranno presentati i nove restauri realizzati a Staglieno dal 2012. L'11 e 13 giugno alle 10, alle 12 e alle 15, sono previste visite guidate alle tombe restaurate e in corso di restauro con l'intervento di Stefano Vassallo e la presenza dei restauratori. In concomitanza con queste giornate verrà inaugurato anche il sistema di pannelli illustrativi disposti all'interno del cimitero monumentale. Si tratta di pannelli realizzati dal Comune in collaborazione con il Dipartimento di Scienze dell'Architettura dell'Università e la Soprintendenza per i beni Storici. La Settimana è sponsorizzata da Deni, Asef, La Generale e Socrem.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.