Mozione anti-alcol, il Carroccio fa passare la sbronza alla Fiorini

Mozione anti-alcol, il Carroccio fa passare la sbronza alla Fiorini

«La mia mozione anti-alcol con cui si chede alla giunta comunale, in accordo con i municipi, di limitare l'uso e di sorvegliare la vendita abusiva, soprattutto quella in ore serali in tutta la città e non soltanto a Sampierdarena, è stata approvata con i voti di maggioranza, nonostante il niet dell'assessore Elena Fiorini. Avevo pure modificato il testo togliendo ogni riferimento a taluna componente della comunità ecuadoriana, resasi protagonista di tanti episodi che hanno provocato proteste tra i genovesi. Sette consiglieri di maggioranza, forse più sensibili ai problemi del territorio, hanno voltato le spalle a Marco Doria e al suo assessore. Quella di Elena Fiorini non è stata altro che l'ulteriore dimostrazione dell'ubriacatura demagogica e ideologica, che è dannosa per Genova».
Il capogruppo leghista Edoardo Rixi ieri è uscito dalla Sala Rossa esultando per il risultato ottenuto a favore dei genovesi. A sostegno della sua mozione hanno votato i consiglieri di centrosinistra Anzalone, Caratozzolo, Gozzi, Lodi, Mazzei, Pandolfo e Vassallo. Compatto tutto il centrodestra con Balleari, Baroni, Campora, Gioia, Grillo, Lauro, i fratelli Musso e Salemi. I quattro grillini in aula si sono astenuti. Inoltre, ieri il centrodestra ha incassato anche l'approvazione all'unanimità, della mozione presentata dal pidiellino Stefano Balleari sul contributo economico alle pazienti di sesso femminile in cure chemioterapiche.
In apertura dell'assemblea consiliare, il sindaco ha fatto osservare un minuto di silenzio per Don Andrea Gallo, cui è stato dedicata la recente istituzione del registro delle unioni civili. I consiglieri dell'Udc Alfonso Gioia e Paolo Repetto, vista la carenza, hanno chiesto alla giunta quali fossero state le iniziative di promozione turistica messe in atto dal Comune nel primo semestre 2013 e le prospettive turistiche dell'aeroporto di Genova. L'assessore Carla Sibilla ha risposto elencando quelle messe in campo da altri perché Tursi finora ne ha promosse pochine: «Il nostro metodo di lavoro è stato quello di condividere obiettivi tra produttori di eventi ed enti. Abbiamo attivato un ufficio stampa dedicato che, per esempio in occasione dei Rolli Days, ha invitato 25 testate nazionali. Per l'estero manteniamo la presenza nelle fiere europee, abbiamo reso continuativi i voli su Istanbul e Mosca. Vogliamo rendere l'aeroporto una bella vetrina e implementare altri voli».
Il consigliere del gruppo misto Mario Baroni ha lanciato l'allarme sull'occupazione abusiva e sistematica del parcheggio pubblico di via Morasso a Bolzaneto, da parte di autoarticolati.
«L'area è gestita da Genova Sviluppo - ha replicato l'assessore Fiorini - non è pertinenza diretta del Comune».

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento