Trofeo Fantozzi tradito dalla nuvola di Fantozzi

Poche storie, ammettiamolo: in qualche modo l'ha inventata lui, o meglio l'ha subìta lui, il ragionier Ugo Fantozzi, quella fetente nuvoletta - passata alla storia e alla cronaca degli sfigati come «la nuvola di Fantozzi» - che insegue pervicacemente e altrettanto pervicacemente, inesorabilmente, crudelmente, colpisce l'impiegato frustrato, il travet bastonato, il mezze-maniche mortificato. E ora anche il cicloturista ipodotato, in procinto di partecipare al Trofeo Fantozzi, gara riservata a «corridori improvvisati, travestiti, comunque sedentari e meglio ancora con problemi di sovrappeso» che si sarebbe dovuta svolgere sabato 4 maggio e recuperare il giorno 18, nell'entroterra di Sori, ma in entrambe le occasioni è stata annullata per pioggia, tuoni, fulmini e saette. Sopra Sori. Mentre se uno si spostava solo di un chilometro a levante o a ponente, avrebbe potuto usufruire di un meteo non ottimo, per carità, ma decisamente più favorevole.
La prima volta - sabato 4 maggio, data prevista da mesi -, gli organizzatori della faccenda, a cominciare dall'inventore storico Gianluca Venturino, che è un uomo di spirito che non si ferma di fronte alla «cabala», hanno pensato a una semplice coincidenza: «Ma cosa vuoi che sia? Un caso, soltanto un caso. (...)

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.