La prima volta di Royal Caribbean alla SpeziaCrociere, l'attracco della Liberty of the Sea: parte la sfida con Livorno

La prima volta di Royal Caribbean alla SpeziaCrociere, l'attracco della Liberty of the Sea: parte la sfida con Livorno

La città della Spezia si è svegliata con un gigante a modificare il consueto sky line del golfo. Un evento nell'evento l'arrivo dell'incredibile «Liberty of the Seas», seconda gemella di Classe Freedom, che vi farà scalo 27 volte in Liguria movimentando oltre 98.000 crocieristi. La Liberty of the Seas è una delle grandi novità di Royal Caribbean International nel mercato italiano ed il suo arrivo alla Spezia incide fortemente sul mercato italiano. Tanto da riaprire storici attriti tra i porti italiani.
«È per noi una grandissima soddisfazione accogliere oggi “Liberty of the Seas” sul Molo Garibaldi - commenta Lorenzo Forcieri, Presidente Autorità Portuale della Spezia -. Ci eravamo fortemente impegnati per far sì che la Royal Carisma continuasse a scegliere il nostro Golfo, incrementando gli scali e ci siamo riusciti, realizzando le infrastrutture necessarie a far sbarcare i passeggeri direttamente in banchina in attesa del nuovo molo crociere e della nuova stazione marittima su calata Paita».
Se a Spezia si festeggia, a Livorno si rivive il clima di quando la sfida era sul traffico commerciale. Oggi il contendere è sul settore turistico e sulla struttura spezzina che ha portato i crocieristi lontano dal principale scalo della Toscana, proprio a favore del Golfo dei Poeti. Ma la risposta dei toscani non si è fatta attendere ed è arrivata con l'intesa sottoscritta fra Porto Livorno 2000 e Cilp, per concedere la priorità alle navi da crociera sulle banchine di alto fondale.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento