Google, nuova versione di Chrome

Il lancio arriva contemporaneamente all’entrata in vigore della delibera della Commissione Europea del dicembre 2009 che apriva le porte a una maggiore concorrenza nel mercato dei browser. Nuove funzionalità

Google ha lanciato una nuova versione beta del suo browser Chrome, garantendo maggiori spazi per la personalizzazione delle impostazioni di sicurezza e offrendo il nuovo servizio di traduzione istantanea. E’ quanto ha annunciato l’azienda fondata da Larry Page e Sergey Brin. Il lancio arriva contemporaneamente all’entrata in vigore della delibera della Commissione Europea del dicembre 2009 che apriva le porte a una maggiore concorrenza nel mercato dei browser.

Tra le novità della nuova versione beta di Chrome, le aumentate possibilità di controllo delle impostazioni sulla privacy che garantiscono agli utenti di personalizzare, sito per sito, la gestione di cookie, immagini, JavaScript, plug-in e pop-up, spiega l’azienda, senza necessità di estensioni o plug-in, gli utenti avranno a disposizione anche un servizio che può orientare e facilitare la navigazione. "Quando la lingua della pagina che viene visualizzata è diversa dalla lingua impostata come preferita, Chrome mostra un messaggio che chiede se si desidera che la pagina venga tradotta".

La delibera del 16 dicembre 2009 aveva accolto l’offerta di Microsoft  di consentire agli utenti europei di scegliere browser concorrenti, motivo di contrasto tra Microsoft e normativa europea in materia di antitrust. L’accordo, che vieta a Microsoft di fornire il proprio browser Explorer pre-installato con il sistema operativo Windows, era giunto oltre dieci mesi dopo che il produttore norvegese di browser Opera aveva accusato Microsoft di abuso di posizione dominante.