HONOR 20 E I SUOI RIVALI

Marco Lombardo

nostro inviato a Londra

Non era facile presentare i nuovo smartphone di Honor, e quindi un prodotto del brand figlio di Huawei, nel bel mezzo della bufera tra gli Usa e l'azienda cinese. E non è stato facile per il Ceo George Zhao convincere tutti che nulla cambierà in futuro, se perfino è ancora in dubbio che la versione Pro dell'Honor 20 arriverà in occidente. Sarebbe un peccato, perché se è vero che il «ban» di Google potrebbe colpire la versione più potente che non è stata ancora certificata, è altrettanto certo che stiamo parlando di un ottimo dispositivo. Anche nella versione 20.

Insomma, l'evento annunciato con l'equazione 444+(4x4x4)+(4+4)/4+44/4 che dava come risultato 521 (ovvero 21 maggio, la data del lancio) ma che anche indicava le 4 fotocamere posteriori, tecnologicamente non ha deluso le attese. Si stratta infatti di uno smartphone con la formula 48+16+8+2 megapixel, distribuiti sul dorso tra sensore principale, grandangolo, zoom e novità - macro. Lo stesso numero dell'Honor 20, ma in questo caso sono presenti una principale da 48 mpx, la grandangolare da 16 e due da 2 mpx per profondità e macro. Tra le funzioni c'è la modalità notte che può essere usata sia per gli scatti normali che per quelli col grandangolo, mentre davanti invece il foro sullo schermo, il più piccolo sul mercato (4,5 millimetri) ospita una fotocamera da 32 megapixel.

Insomma gli Honor 20 sono un po' più del solito device che punta ai giovani: hanno un display da 6,26" con una risoluzione di 2340x1080 e un rapporto tra schermo e corpo. Il sensore di impronte è inserito nel pulsante laterale di accensione, mentre la batteria è da 3750 mAh per il 20 e da 4000 mAh per il 20 Pro. In più c'è la questione del design, sorprendente nel metodo utilizzato per la lavorazione del retro: si chiama Triple 3D Mesh ad effetto "olografico che permette di trasmettere fasci di luce grazie alla rifrazione. Molto fashion dunque, e comunque bello anche nei colori più tradizionali del 20. A questo punto non resta che attendere, sapendo comunque che Honor 20 arriverà a 499 euro, 100 in meno del Pro. E se si vuole qualità e risparmio, c'è anche una versione Lite (con 3 fotocamere e 6,21 poliici di schermo ) a soli 299 euro.