I «club vacanze»? Non chiamateli più così

Kappa Viaggi è il nuovo tour operator francese che rivoluziona l'«all inclusive»

Alice Rosati

Vacanze in villaggi all inclusive ma senza l'incubo del volo charter con partenze alle ore più improbabili e settimane già prestabilite. È quanto promette KappaViaggi, il nuovo tour operator francese approdato anche sul mercato italiano che fa parte del gruppo Versailles Voyages, di proprietà della holding NG Travel.

In Italia, per il momento, arriva con due brand: Kappa Club, rivolto al target up level con 19 strutture 4 e 5 stelle in 17 destinazioni nel mondo; e Coralia Club, marchio dedicato a chi cerca soprattutto il rapporto qualità prezzo, con strutture 3 e 4 stelle. La formula è all inclusive e sarà aggiunta l'animazione in italiano. «L'obiettivo è di raggiungere cento milioni di euro di fatturato entro i prossimi quattro anni, ha annunciato Olivier Kervella, ceo di NG Travel».

Con KappaViaggi la tipica concezione di vacanza chiusi in villaggio è superata: «Kappa Club ha saputo reinventare il club vacanze per dar vita ai club viaggio - spiega il direttore commerciale di KappaViaggi Michele Mazzini - mettete da parte i pregiudizi sui soggiorni con formula tutto compreso in cui degli animatori insistenti e delle attività tradizionali costituivano il nucleo delle giornate di vacanza. Noi offriamo la possibilità di combinare il riposo alla scoperta di un nuovo paese, associando il comfort alla dimensione culturale».

Commenti