I «nuovi» Pensionati mandano in pensione anche il loro leader

Il bello dei Pensionati - intesi come Partito, Lista, Federazione, Club, Associazione, Cooperativa e simili - è che si mandano in pensione a vicenda (e qualche volta si mandano anche al diavolo). Solo che, una volta in pensione (o all’Inferno) mica se ne stanno a giocare a bocce o col fuoco.
Loro, arzilli come sono, le bocce sono pronti a tirarsele, anzi, se le tirano proprio, e il fuoco lo attizzano, sempre in nome dell’unità e degli interessi della categoria. E subito dopo, fondano un nuovo raggruppamento. Che risulta ovviamente meno rappresentativo dei precedenti, alle elezioni guadagna percentuali da condominio, ma dà battaglia a botte di comunicati, prese di posizione, note, ordini del giorno con una continuità che neanche i partiti rappresentati in parlamento la sfiorano.
Cerchiamo di restare aggiornati e, soprattutto, di aggiornare i lettori che senza dubbio non riuscirebbero a dormire senza ricevere la dose quotidiana di informazioni sullo sviluppo dei chiarimenti fra Pensionati. Ecco perché non può mancare oggi, su queste pagine, la più recente diatriba fra pensionati (...)
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.