Roma

Industria La Cig a Roma cresce meno che nel Lazio

La crisi occupazionale resta, ma almeno a Roma l’aumento delle ore di cassa integrazione è minore che nel resto del Paese. I dati arrivano dal Centro Studi della Confindustria dsopo l’analisi tendenazione della Cassa integrazione guadagni.
In Italia, il primo semestre del 2009 ha segnato un incremento delle ore totali di cassa integrazione ordinaria pari a +501,9% (da 44,9 a 270,4 milioni), rispetto allo stesso periodo del 2008, quasi interamente imputabile all’industria che, nel periodo considerato, fa registrare un +805,7% (da 25,7 a 232,4 milioni). Nel Lazio, l’aumento è stato più contenuto rispetto all’andamento nazionale: le ore di cassa integrazione ordinaria sono cresciute del 390,5% (da 2,2 a 10,7 milioni), del 575,8% per l’industria (da 1,3 a 8,7 milioni) e del 126% per l’edilizia (da 898 mila a 2 milioni).
Come detto, nella provincia di Roma gli incrementi risultano inferiori a quelli della Regione. Infatti, le ore totali di cassa integrazione ordinaria fanno registrare una variazione di +110,8% (da 663 mila a 1,4 milioni), l’industria aumenta del 144,1% (da 177 a 403 mila) e l’edilizia del 98,7% (da 485 a 914 mila). Sono invece più sostenute di quelle del Lazio le variazioni delle ore di cassa integrazione straordinaria (+752,4% in totale, da 1,9 a quasi 15,9 milioni), pari a +856,9% (da 1,6 a 15,3 milioni) per l’industria e artigianato e a +118,8% (da 265 a 579 mila) per l’edilizia.
Per quanto riguarda le altre province, a Latina si rileva una crescita delle ore totali di cassa integrazione ordinaria di +407,9% (da 142 a 721 mila). Nel periodo considerato, incrementano le ore di cassa integrazione nell’industria (+850,9%, da 70 a 664 mila), ma diminuiscono nell’edilizia (-21,2%, da 72 a 57 mila). Dati in salita anche a Frosinone dove il dato sulle ore di cassa integrazione ordinaria totali è pari a +599,8%, (da 979 mila a 6,8 milioni); nel dettaglio, le ore nell’industria sono cresciute di +693,7% (da 782 mila a 6,2 milioni) e nell’edilizia l’incremento è stato pari a +225,2% (da 196 a 638 mila). Per la provincia di Rieti si osserva un aumento del totale delle ore di cassa integrazione ordinaria autorizzate pari a +218,3% (da 97 a 309 mila): nell’industria si registra una crescita del 288,1% (da 56 a 219 mila), mentre nell’edilizia la variazione è pari a +121,3% (da 41 a 90 mila). Infine a Viterbo la cassa integrazione ordinaria totale cresce del 373,2% (da 300 mila a 1,4 milioni), quella del 481,2% nell’industria (da 196 mila a 1,1 milioni), del 170,2% nell’edilizia (da 104 a 282 mila).

Commenti