Alfano: "La linea la detta Berlusconi Chi non la segue è fuori"

Il vicepremier commenta le frasi del sottosegretario all’Agricoltura Castiglione, secondo cui in caso di crisi di governo in molti nel Pdl non seguirebbero il leader

Alfano: "La linea la detta Berlusconi Chi non la segue è fuori"

"La linea la stabilisce il presidente Berlusconi e il partito, chi non la segue è fuori. La lealtà degli eletti siciliani sarà completa, come sempre". Così il vicepremier Angelino Alfano commenta ai cronisti le dichiarazioni del sottosegretario all’Agricoltura Giuseppe Castiglione coordinatore del Pdl in Sicilia secondo il quale una crisi di governo "sarebbe una tragedia" e in molti nel partito non seguirebbero il leader.

Castiglione, in un’intervista andata in onda nella puntata di ieri sera di Piazza pulita, avrebbe messo in dubbio la fedeltà a Silvio Berlusconi e al partito qualora il Cavaliere dovesse optare per la crisi di governo. Poco dopo è arrivata la smentita del diretto interessato che, in una nota, ha garantito la sua lealtà all’ex premier lamentando di essere stato vittima di una sorta di "trappola".