Azionisti pronti alla causa: "Ridateci i nostri soldi"

Altri risparmiatori, con i consumatori, pensano alla class action contro la banca

Il presidente di Mps, Alessandro Profumo

Una città che ruota attorno al Monte, la banca dove lavora o ha lavorato quasi un senese su cinque. Truffati dunque non solo gli azionisti, ma i senesi. I dipendenti per primi, invitati negli anni a ricevere in anticipo la liquidazione da investire in azioni del Mps, poi tutti i risparmiatori, che nelle follie tra derivati e operazioni miliardarie ci hanno rimesso più dell'80% di quanto ci avevano messo (nel 2006 una azione Mps valeva 4 euro, oggi 0,26 centesimi). Pronti, adesso, a dare battaglia, a fare causa a chi li ha truffati.
Maria Alberta Cambi si ritrova solo 1.300 dei 20mila euro che aveva messo nella banca. È la presidente di una associazione di piccoli azionisti, circa 500, l'associazione Buon governo Mps, che si è gia costituita come persona offesa nel probabile processo che coinvolgerà gli ex vertici di Mps, e che a giugno 2012 aveva già allertato, con un esposto, la Procura di Siena, invitando i pm a «valutare la ricorrenza dei presupposti per intraprendere eventuali azioni in sede civilistica» contro i dirigenti della banca responsabili del tracollo. «Ci sono gli estremi per la truffa aggravata, vogliamo che i colpevoli restituiscano i soldi che ci hanno rubato, a noi, a Mps e a tutti gli azionisti».
I piccoli soci poi non sono cosi piccoli, valgono attorno al 5% del capitale, ma sono poco coalizzati. Dopo il crac e la conseguente ira, pero, si stanno organizzando. Hanno chiesto ripetutamente al presidente Alessandro Profumo di intraprendere azioni di responsabilità verso i precedenti amministratori, ma il manager ha sempre invitato alla prudenza: «Lo faremo quando ci saranno le condizioni perché la banca non ne abbia dei danni», ha risposto. «Forse questa timidezza dipende dal fatto che alcuni ex amministratori a cui fare causa sono amministratori a tutt'oggi del Monte...» sussurrano i senesi, e il riferimento è a Marco Turchi, di famiglia dalemiana, ex membro del consiglio sindacale del Mps e oggi nel Cda. Altri truffati pensano ad azioni ancora più aggressive, come a una class action, a cui stanno lavorando insieme alle associazioni di consumatori. Il dottor Rocca, commercialista di Cromwell Italia, società di consulenza fiscale, nell'assemblea straordinaria di venerdì scorso ha preso la parola brandendo un codice civile, sbattuto più volte sul tavolo (con Profumo costretto a invitare i prossimi soci a «non sbattere nulla»), perché un articolo di quel codice prescrive la responsabilitá in solido degli amministratori che procurano un danno alla societá. «Da quello che apprendiamo i bilanci presentati da Mps erano palesemente falsi, chi ci ha truffato deve rendere il maltolto», tuona Rocca. L'avvocato senese Pagni, socio di Mps, vuole che «il fieno torni in cascina. La partita Antonveneta è ancora aperta - avverte - Faremo una verifica attenta del contratto che può essere nullo perché ha un contenuto illecito, dietro c'erano interessi illeciti. Finalmente a Siena c'è una magistratura più attenta. La causa sarà difficile, la politica farà muro, ma andremo avanti lo stesso». Una cosa per ora è certa, sarà difficile quest'estate che Mussari si faccia vedere al Palio, dove prima correva trionfante il suo cavallo Gia del Menhir.
PBra - GMC


Quanto si sono svalutate le azioni di Mps in sei anni: valevano 4 euro nel 2006, ora 26 centesimi

Commenti

sale.nero

Mer, 30/01/2013 - 08:45

Fiorello l'ha soprannominata 'Il Monte dei Pegni' capovolgendone il significato, io la chiamerei 'Il Monte dei Fiaschi'. Poveri azionisti: veramente un brutto ritorno alla realtà!

Maura S.

Mer, 30/01/2013 - 09:32

i cari compagnozzi cantavano = avanti popolo alla riscossa = ma ora la bandiera non e' rossa ma quella dei senesi, fregati e rubati dei loro risparmi

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mer, 30/01/2013 - 09:58

Chiedere info (e palanche) allo sbranatore professionista...

piergiuseppe fa...

Mer, 30/01/2013 - 11:19

Da molto tempo in quà la storia si ripete. Quando va bene straguadagnano le Banche,quando va male pagano i clienti cittadini

guidode.zolt

Mer, 30/01/2013 - 15:08

Gli asini di sx non possono volare, al massimo correre il prossimo Palio...e la magistratura diviene "più attenta" quando, a rimetterci, sono le tasche dei sinistri...strano vero?

eglanthyne

Mer, 30/01/2013 - 17:05

MOLTO molto MOLTO STRANO!Sig.Guidone.zolt.Cordialità,Eglanthyne

Ritratto di pierfabro

pierfabro

Mer, 30/01/2013 - 17:22

credo che una class action dovrebbe essere fatta da tutti quelli che hanno acquistato azioni della banca in cui avevano un conto e sono stati ripagati con la carta straccia, mentre i manager si rimpizzavano con super stipendi e liquidazioni da mille e una notte anche se avevano fallito nella conduzione. non è possibile che azioni comprate a 10, 15 euro nel giro di pochi anni valgano 0,50 euro, mentre il manager quando lascia viene liquidato con 4.000.000 di euro! manager sia pubblici che hanno fallito riciclati in altri incarichi prestigiosi, qui chi sbaglia paga vale solo per i poveracci.... quando sbagliano loro oltre ad una ricca liquidazione trovano un posto ancor più prestigioso .

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Mer, 30/01/2013 - 18:37

sarebbe bene comprare azioni ora cosi basse e aspettare che salgano.

CESAR5916

Mer, 30/01/2013 - 23:33

OLTRE A FARSI FREGARE 2 EURO PER LE PRIMARIE( CIRCA 5 MILIONI DI EURO ,SENZA CONTARE QUELLI NON REGISTRATI ) , I RISPARMI DI UNA VITA DALLA BANCA DI SIENA ,I SINISTRI VOTERANNO PD CHE POI DARA' MANDATO AL PROFESSOR MONTI DI INFILARE UNA BANANA NEL......A TUTTI I CORRENTISTI. BUON DIVERTIMENTO !!!!!