Berlusconi: "La sinistra ha chiesto aiuto a pm e giornali per coprire lo scandalo Mps"

Il Cavaliere: "La magistratura di Siena si sta comportando bene, perchè non c’è nessuna notizia che viene fuori dagli interrogatori e non ci sono interecettazioni, mentre negli altri casi, lo penso da birichino, quelli che riguardavano me, ci sono state centinaia di migliaia di notizie uscite fuori dagli interrogatori e dalle intercettazioni"

Berlusconi: "La sinistra ha chiesto aiuto a pm e giornali per coprire lo scandalo Mps"

Tutte le inchieste e gli arresti di questi giorni non stupiscono Silvio Berlusconi: "È strano che ci siano tutte queste inchieste a dieci giorni dalle elezioni? Non è strano, la sinistra ha sempre fatto così, quando si trova in una situazione di difficoltà, come adesso che è nella corsia di emergenza e noi in quella di sorpasso - ha spiegato il Cavaliere ai microfoni di Studio Aperto - ha chiesto a magistrati amici e giornali amici di stendere una cortina di fumo per nascondere la vicenda Mps e nessuno può contraddire questa cosa". Tutta una manovra per coprire uno scandalo scomodo e che, stando ai sondaggi, farebbe da zavorra elettorale al Pd.

Poi torna sul caso di Rocca Salimbeni, proprio nel giorno dell'arresto di Baldassarri e dei nuovi avvisi di garanzia per Mussari e Vigni:"Bisogna distinguere: prima c’è stato il grande scandalo Mps, in cui la sinistra è implicata completamente. Prima di questo, c’è un altro scandalo, quello della banca del Salento, comprata da Mps per 2,5 miliardi e anche l’acquisto di Antonveneta, che contiene una anomalia mondiale: Mps ha comprato una banaca dai bilanci complessissimi senza chiedere la new diligence per investigare a fondo sui conti, è una clausola contrattuale fissa. Su 10 miliardi - insiste Berlusconi - il signor Mussari non ha ritenuto di chiederla, evidentemente c’era sotto qualcosa e la magitratura dovrebbe scoprire cosa". L’ex premier conclude: "la magistratura di Siena si sta comportando bene, perchè non c’è nessuna notizia che viene fuori dagli interrogatori e non ci sono interecettazioni, mentre negli altri casi, lo penso da birichino, quielli che riguardavano me, ci sono state centinaia di migliaia di notizie uscite fuori dagli interrogatori e dalle intercettazioni".