"Esposito si è tradito: sentenza da annullare"

L'ex ministro della Giustizia: "Se il 'non poteva non sapere' non è valido allora doveva rinviare a un nuovo appello"

Roma - «La sentenza Berlusconi doveva essere annullata». Parola di ex Guardasigilli. Nitto Palma, attuale presidente della commissione Giustizia, «condanna» codice alla mano, il comportamento del giudice Antonio Esposito.

Secondo lei c'erano i presupposti per cassarla?
«Assolutamente sì, la sentenza doveva essere annullata e questo sulla base delle dichiarazioni stesse di Esposito. Perché quando lui dice che il “non poteva non sapere” non era un principio giuridico e che la Cassazione non si sarebbe mai uniformata a questo, sostanzialmente afferma che è sbagliato il fondamento delle sentenze di primo e secondo grado che si basano per l'appunto sul quel principio».

Esposito va oltre, per lui il Cavaliere sapeva...
«Sostiene che si può arrivare alla condanna di Berlusconi se ci sono Tizio Caio e Sempronio che dicono di averlo informato della frode fiscale, ma siccome di questo non c'è traccia nelle carte, ove mai nelle motivazioni il relatore dovesse scrivere una cosa del genere incorrerebbe in un “errore di fatto” rilevante ai sensi del 625 bis che prevede un ricorso se nelle motivazioni di una sentenza passata in giudicato vi è un errore».

Quale effetto ha avuto l'intervista di Esposito?
«Le sue esternazioni non hanno fatto altro che aumentare le perplessità enormi che già c'erano su un processo che tende ad escludere il leader dell'opposizione dalla vita politica».

È questo il suo unico rilievo?
«Ce ne se sono molti altri. Il presidente Berlusconi si è trovato di fronte ad un collegio al cui interno vi era un giudice non imparziale che, se vero quello che ha scritto sul Giornale Stefano Lorenzetto dopo il verdetto, lo aveva definito in pubblico un “grande corruttore” e che per questo si sarebbe dovuto astenere. Se la difesa lo avesse saputo prima questo avrebbe costituito una legittima causa di ricusazione».

Ma ormai il verdetto è definitivo...
«C'è un atto che deve essere ancora compiuto dal presidente Esposito, la firma sulla motivazione che ha anticipato a mezzo stampa. Questo potrebbe essere motivo di un'eventuale rimessione in termini per la ricusazione, possibile ma difficile».

Che possibilità reali ha Berlusconi di far valere i suoi diritti davanti alla Corte Europea?
«Vincerà sicuramente perché la sua condanna è stata emessa in violazione dei principi del giusto processo. Diversi i motivi su cui si può fare leva: il verdetto è stato deciso da un giudice non terzo, in violazione dell'articolo 7 della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, non essendo stato sentito nessun testimone a discarico, e essendo stata applicata nel processo un'interpretazione giurisprudenziale successiva rispetto all'epoca di asserita commissione dei fatti e più sfavorevole».

Un personaggio chiacchierato Esposito, già finito in passato davanti al Csm.
«Al di là di come sono finiti i processi disciplinari ci troviamo di fronte ad un personaggio particolare, come emerge anche da uno dei procedimenti che ha avuto a Palazzo dei Marescialli, quando venne accusato di avere deciso su un processo, quello di Maria Fida Moro, a lui non assegnato e di averlo fatto per amplificare la sua immagine mediatica. Un giudice, dunque, con evidenti manie di protagonismo. E non capisco perché non si voglia conferire valore disciplinare alle dichiarazioni fuori misura di un magistrato come previsto da un mio disegno di legge e come voluto dal Csm e dal presidente della Repubblica».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

xgerico

Sab, 10/08/2013 - 08:24

Questi sarebbero personaggi superpartes???

Accademico

Sab, 10/08/2013 - 08:30

L'Ispettorato NON POTRA’ ESIMERSI dal proporre al Ministro di Giustizia l'apertura di un’adeguata azione disciplinare a carico dell'Esposito. Ad ulteriore sostegno dell’illecito commesso dal predetto v’è la REITERAZIONE del fatto. L’Esposito infatti, quando condannò l’imbonitrice Wanna Marchi, anche in detta circostanza spubblicò le motivazioni della sentenza nel corso di una cena. Ed anche in quel caso prima ancora che la sentenza medesima fosse stata depositata. E scusate se è poco!

Amedeo Nazzari

Sab, 10/08/2013 - 08:39

arrampicarsi sugli specchi. sempre contro tutto. prima il padre poi la figlia, altri 20 anni di questi qua a sfasciare il paese.. . spero rimangano alle loro ditte a dare lavoro agli italiani che e' meglio. ma la sentenza non va annullata. se la aentenza fosse annullata. la legge e' uguale per tutti.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Sab, 10/08/2013 - 08:39

Il signor Nitto sa benissimo che non vi è alcuna legge che possa far annullare una sentenza di terzo grado . Non esiste proprio in quanto non presa da un singolo. Diverso sarebbe stato se il giudice avesse detto quel che ha detto prima della sentenza che è comunque collegiale e non del solo Esposito.Giustamente e per fortuna il signor Nitto è solo un ex.

franco@Trier -DE

Sab, 10/08/2013 - 08:40

Praticamente con oltre 2000 processi che ha Berlusconi risulta innocente di tutto? Anche quello della Ruby? Abbiamo già capito come va la politica italiana e la giustizia.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 10/08/2013 - 08:41

quoto totalmente nitto palma! una giustizia deve essere al di sopra di ogni sospetto! questo processo è fin troppo di parte, troppi sospetti, troppe cose non vanno come dovrebbero andare! quindi, è giustissimo annullare!

michetta

Sab, 10/08/2013 - 08:55

Spero proprio con tutto il cuore che SPARISCANO DALLA CIRCOLAZIONE FORUMISTICA tutti quei disgraziati comunisti e stupidi masanielli, che non fanno altro che azioni di ripicca, solo perché incapaci anche di solo poter comprendere dove sia la VERITÀ !!!!!! Al nostro Presidente Berlusconi Silvio, tanta salute ed energie per far SBATTERE fuori dalle palle, questa gentaglia indegna di essere parte di un Giustizia che tutti noi vogliamo!

Pikus87

Sab, 10/08/2013 - 08:57

Nitto Palma non è l'esperto: è uno della banda che ovviamente deve far fare bella figura al Capo! Suvvia, il "leader dell'opposizione"??! Ma si sente? Ma non sta al governo con l'odiato PD?! Ormai siamo al quarto grado di giudizio: la sentenza piace al Capo? Bene, tutto a posto, l'intervista c'è stata, embé? Tutto 'sto polverone per niente... La sentenza non piace al Capo? Come si permette di parlare prima delle motivazioni ufficiali? Ecco la prova che c'è il complotto!!

RenzoTra

Sab, 10/08/2013 - 09:00

Fatevene una ragione, ormai e' delinquente certificato, non girate intorno a quello che dice Stefano lorenzetto, sicuramente un articolista che ha preso una multa per sosta vietata,getta le cicche per terra e porta i calzini fuxia, quindi inaffidabile.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Sab, 10/08/2013 - 09:07

La sentenza scritta ed emessa da Totonno Esposito merita solo di essere appesa in una latrina. Spero che il PdL si attivi al più presto per organizzare una grande manifestazione di protesta a Roma che parta da Piazza Cavour, sede della Cassazione e si concluda a Piazza Indipendenza, sede del C.S.M., per reclamare la decadenza del fazioso ed inqualificabile Antonio Esposito dai ranghi della magistratura. Sono gli individui come Lui che, se pure minoranza della categoria, visto le posizioni chiave che occupano, hanno determinato da tempo la totale sfiducia degli Italiani nei confronti della Giustizia!

Tobi

Sab, 10/08/2013 - 09:11

da anni le sinistre, pur di discreditare Berlusconi, hanno gettato fango sull'Italia con la complicità dei media internazionali di stesso orientamento politico che non facevano altro che un copia-incolla degli articoli di La Repubblica. Come se l'Italia fosse sotto una dittatura politico-mafiosa senza pari al mondo in fatto di illegalità. Oggi il mondo intero può appurare, leggendo ed ascoltando la viva voce di un magistrato di spicco della Cassazione, come la magistratura italiana sia marcia. Io spero che La Repubblica faccia i dovuti copia-incolla tradotti nelle varie lingue per far conoscere al mondo la sentenza più ridicola che mai possa esser stata emessa da un paese civile. Dai La Repubblica, non ti costa molto far ciò, pur di discreditare Berlusconi lo facevi sempre. Adesso fai conoscere al mondo come funziona la giustizia italiana. E il bello è che questa volta non c'è bisogno di inventarsi frottole, è tutto scritto dai protagonisti. Coraggio La Repubblica, fai questo bel servizio al nostro paese. L'Italia te ne sarà grata, perché questo servirà, di ritorno, dopo la bella pubblicità internazionale del nostro sistema giudiziario, a far si che l'Italia si dia una mossa per migliorare la Giustizia. Il problema non è solo Berlusconi, il problema sono i tanti cittadini italiani onesti oppressi da una giustizia marcia. Spero che la cosa non si risolva prendendo provvedimenti pubblicitari contro un solo giudice. Via le mele marce, tutte. Viva l'Italia onesta!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Sab, 10/08/2013 - 09:13

Interpretazione infantile e sopratutto molto comica.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 10/08/2013 - 09:29

COMUNISTI fatevene una ragione: la giustizia è malata, i giudici sono mafiosi, il vostro partito è un partito di delinquenti. fatevene una ragione: Berlusconi è innocente :-)

oscaiola82

Sab, 10/08/2013 - 09:36

In merito alle dichiarazioni di Nitto Palma sul Giornale di oggi, io l'ho proposto nel commento di ieri sull'articolo di Feltri. Meno male che il Presidente della Commissione Giustizia del Senato concorda con la mia opinione.

VermeSantoro

Sab, 10/08/2013 - 09:41

E che l'annullano cosa si risolve ? I comunisti troveranno altri 100 magistrati kamikaze pronti a sacrificarsi per condannare il Berlusca, in Italia non c'è possibilità di governare democraticamente, ci pensasse il PD al bene del paese ..... basta che non rompano piu le @@@@

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Sab, 10/08/2013 - 09:42

Certo che i detentori del verbo e dell'astio contro Berlusconi tremano al solo pensiero che detta porcheria di sentenza possa essere annullata e hanno iniziato a sparare alzo zero contro Nitto Palma e tutti coloro che non sono allineati alla canea rossa ,verde,sel-enica scientologrillina,amanti dei caruso,dei pecoraro scanio,dei no global,no tav,giuliani,ecc.Che gente onesta perbacco,fedeli alla binditablet e ai sindacalisti presidenti di partito,con il rappresentante del budino a capo del governo, ex DC.Terrorizzati del ritorno del Caimano.Che bella notizia che insultano e premono per la forca,vuol dire che hanno perso in partenza,e per farsene una ragione hanno iniziato a sparare su Marina. Che gentaglie.

Ritratto di tethans

tethans

Sab, 10/08/2013 - 09:42

Ci sono commenti che confermano che il popolo italiano e LOBOTIZATO , non riconoscono la realtà dalla falsità . I comunisti sono bravi a creare falsi documenti che più vengono confermati tali .. Il popolo italiano che è rimasto all'EPOCA dei pettegolezzi ci crede ha occhi chiusi , giudica e critica .. L'ABITO NON FA IL MONACO ma IL MONACO FA l'ABITO ..

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Sab, 10/08/2013 - 09:43

X Luigi.Morettini.......Nitto Palma è il più grande giurista mai apparso in Italia e uomo libero e oggettivo: il suo grande sapere giuridico non è stato mai oscurato dall'odio ideologico. Ciò che dice - in scienza e coscienza - è pertanto la ASSOLUTA VERITA', La sentenza non è valida, è viziata da pregiudizio, è frutto di antiberlusconismo e va ANNULLATA così come vanno ANNULLATI gli altri processi a carico di Berlusconi. Il problema vero è l'infiltrazione comunista nella magistratura. Adesso che sappiamo che da Ottobre la libertà ritornerà in Italia, facciamo tutti solenne promessa di usarla bene: non più un solo sinistro, non più un solo antiberlusconiano nel parlamento e nelle istituzioni.

Nik88nk

Sab, 10/08/2013 - 09:45

Davanti alla corte Europea? Ma speriamo! E quando anche lì daranno ragione ai magistrati? Si griderà di nuovo al complotto dei giudici comunisti europei?....Perchè ormai lo sappiamo: "Per fare quel lavoro devi esser mentalmente disturbato" (Silvio B.). Ah complimenti per l'intervista, questa sì che esprime un giudizio imparziale.

gagx

Sab, 10/08/2013 - 09:49

Ah beh....se e' parola dell'ex guardasigilli.....sicuramente e' la verita'.Basta vedere che faccia ha per vedere la sua onesta', e fu pure ministro della giustizia...che pena.

rossini

Sab, 10/08/2013 - 09:53

Riguardatevi il video della lettura della sentenza. Studiate l'espressione del relatore, il consigliere Amedeo Franco, quello che dovrà scrivere la motivazione della sentenza. Ha una faccia manifestamente disgustata. Nessuno mi toglie dalla testa che sia stato messo in minoranza ad opera dell'esuberante Presidente dl Collegio. A questo punto potrebbe scrivere, come dicono i giuristi, una sentenza suicida. E allora si aprirebbero le porte alla revisione della sentenza. Basterebbe affermare che B. è colpevole perché glielo avevano detto Tizio, Caio e Sempronio. Circostanza falsa perché esclusa dalle carte processuali.

cicero08

Sab, 10/08/2013 - 09:57

Ma va là, ma va là...Ecco i depositari della scienza

Demy

Sab, 10/08/2013 - 09:58

Non mi meraviglia la sentenza Berlusconi ma, al contrario, mi sconsola il silenzio/assenso del Capo del CSM !!!Anch'io, ma per diversi motivi (separazione,divorzio,...) sono perseguitato dalla giustizia nonostante il divorzio sia stato certificato nel lontano 1991 !! I giudici sono di parte, ormai sono l'unico e solo potere in Italia, e nessuno osa ostacolarli, pena il supplizio universale!! Per non subire più questa ingiustizia che dura da oltre 22 anni, sono stato costretto a continuare a lavorare dopo circa 40 trasorsi sul mare (ero comandante).Prima lo stipendio, poi la liquidazione e, per ultimo anche la pensione ridotta!! I figli? Lavorano, ma per il giudice questo non conta e, di rinvio in rinvio sono già trascorsi 22 anni!!Attualmente mi trovo nel Far East (Vladivostok) dove chiederò asilo politico perchè qui i Komunisti non ci sono più: sono emigrati tutti in Italia con la divisa da Giudice!! In ogni caso, anche se ho 63 anni, preferisco il freddo Siberiano al calore della fogna giustizialista.Quando presenterò la richiesta di asilo la invierò alle varie testate giornalistiche, vediamo chi la pubblicherà. Grazie

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Sab, 10/08/2013 - 10:02

Come mai un giudice in politica? Ingroia non poteva andarci lui si? Scrive Aldo Maria Valli, giornalista vaticanista e non di repubblica "La condanna è arrivata e irresponsabili non sono i giudici, ma coloro che la mettono in discussione. Non accettarla o spingerla come sintomo di disegno politico, vuol dire minare lo stato di diritto alle fondamenta. Il guitto Berlusconi. ormai vecchio e gonfio, con la sua faccia da bambolotto di plastica, continua la recita, stancamente, come per inerzia, ma la cosa più triste è che il paese intero questa recita la segue e la subisce da un ventennio. E senza neppure la consolazione di poter dire di aver vissuto una pagina drammatica. perchè qui prevale la farsa, come nella peggiore tradizione italica."

rossono

Sab, 10/08/2013 - 10:02

Amedeo Nazzari che ragionamento fa? e se il condannato fosse suo padre?

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 10/08/2013 - 10:02

E' facile cavarsela con -interpretazione infantile e soprattutto molto comica- Se ritieni di vivere cum grano salis (con un pizzico di buonsenso), e vuoi metter bocca in questo forum, devi produrre degna disamina critica di quanto qui rilasciatoci dal pregevole Nitto Palma. --- Il solito branco di randagi organizzati si aggira in questa pagina con il carattere tipico della sua spregevole natura.

rossono

Sab, 10/08/2013 - 10:06

luigipiso commento da c....ne patentato...

Demy

Sab, 10/08/2013 - 10:06

La magistratura è il braccio armato dei komunisti Italiani, ormai anche qui a Vladivostok lo hanno capito.Una kasta incontrollata e incontrollabile, una kasta potente che non ha il minimo senso del pudore morale, civile e giuridico.Spero che, dopo la mia richiesta di asilo politico per persecuzione giudiziaria (farò i nomi dei due giudici) qualcun di loro mi denunci, magari mi faranno ritirare il passaporto ma, in ogni caso,tutti sapranno che la giustizia italiana è Komunista, un Komunismo figlio della dottrina Gramsciana che dura ancora dopo circa 70 anni. Vergogna Italiana causata dalla Kasta degli intoccabili, come il Vs. Presidente della Repubblica che, simile a loro, li blokkò subito quando venne intercettato durante l'indagine sulla trattativa Stato-Mafia !! Questo non è reato, questo non è attentato alla Costituzione,non è complotto??!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 10/08/2013 - 10:06

i comunisti sono sempre stati dei porci mafiosi! gente dedita alla pedofilia, agli intrallazzi con le puttane, trafficano sotto banco, vendono le pensioni di invalidità in cambio dei voti, sputtanano chiunque non si allinea all'ideologia comunista.... gente da far vomito! gente da deportare in siberia !!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 10/08/2013 - 10:07

Questo Lascito CAIANIELLO deve essere sul comodino degli Italiani di buona volontà.--- SU IDEAZIONE DEL gen-feb 2002, il compianto ILLUMINATO VINCENZO CAIANIELLO, Emerito Presidente della CONSULTA, nel suo dottissimo articolo :-GIUSTIZIA, Torniamo alla Costituzione-: .." .. Carlo Arturo Jemolo, la più alta coscienza morale del Novecento, ne parlò nel Convegno su 'Lo sperpero del danaro pubblico', a fronte di chi invocava un organo di autogoverno della Corte dei Conti. Jemolo rispondeva con riferimento al già costituito CSM -: Non nascondo che guardando la realtà italiana ogni auto-governo mi fa paura; non ho mai visto nè facoltà universitarie, nè ordini professionali non dico avere severità, ma esercitare il richiamo al senso del dovere verso gli appartenenti che sgarrano. Spossessare l'esecutivo, spossessare il Parlamento, mi sembra una distruzione dello Stato. Gli autogoverni generano le caste chiuse, le mentalità gelose dei propri privilegi, le paratìe stagne, per cui ci si separa dal sentire della massa, più ancora che non si resti separati in seno alla burocrazia o nell'ambito di Montecitorio. So di andare controcorrente (concludeva Jemolo) insorgendo così contro quelli che per molti miei amici sono valori della democrazia, e che per me sono gli idoli di una falsa democrazia; ma non mi è possibile tacere:-"- Continua Caianiello, Per essere organo di autogoverno, sarebbe stato necessario che i componenti del CSM fossero rieleggibili per avere il riscontro di fiducia dei loro elettori, che essi provenissero esclusivamente dal Corpo separato arroccato in se stesso, mentre la Costituzione prevede che il CSM sia composto anche da persone elette dal Parlamento ed estranee alla Magistratura. Dai lavori della Costituente emerge in modo nettissimo che questa commistione era stata concepita proprio per evitare che la magistratura si trasformasse in contropotere avulso dalle Istituzioni. Ma per porre altra barriera a questa allora solo paventata eventualità poi malauguratamente realizzatasi. La Costituzione definisce la Magistratura un ORDINE, giustapponendolo così nell'art. 104 agli altri POTERI. Cioè, a differenza dei secondi che sono un POTERE-APPARATO (in senso soggettivo), un POTERE-FUNZIONE, proprio come voleva Montesquieu. La trasformazione definita del CSM da organo di amministrazione della carriera dei magistrati, in ASSEMBLEA POLITICA, che pretende addirittura di condizionare ed interferire nella SOVRANA FUNZIONE DEL PARLAMENTO, attribuendosi compiti estranei a quelli previsti dalla Costituzione, e che, se compiuti da altri organi amministrativi, sarebbero reati (quis custodet custodes?), ha raggiunto le più alte vette per effetto della modifica del sistema elettorale a metà anni 70, da uninominale in proporzionale. L'organo di amministrazione delle carriere, è divenuto così il terminale delle correnti del sindacato di categoria. OLIGARCHIA AUTOREFERENZIALE DI QUALCHE CENTINAIA DI PERSONE CUI I MAGISTRATI NON POSSONO SOTTRARSI PERCHE' PERDEREBBERO I LORO REFERENTI NEL CSM PER I PROBLEMI CHE CONCERNONO LE LORO CARRIERE. Lo negano sempre i mestieranti di questa politica in sedicesimo, ma emblematica è la nomina di Primo Presidente della Corte di Cassazione, magistrato di eccezionale valore, NICOLA MARVULLI, avvenuta...CHI, in difesa dei magistrati, della loro indipendenza interna, del loro prestigio, osa stigmatizzare questa sconcertante occupazione della magistratura da parte dell'oligarchia sindacale, è accusato dal suo capo, come mi è accaduto in un recente dibattito radiofonico, di "fare la consueta requisitoria contro i magistrati". Frutto del delirio di onnipotenza dell'OLIGARCHIA che identifica se stessa con i magistrati. Chi difende i magistrati dall'OLIGARCHIA SINDACALE che li strumentalizza, E' NEMICO DELL'ORDINE GIUDIZIARIO. GLI OLIGARCHI si ritengono la Magistratura, in giro perenne tra convegni, tavole rotonde, dibattiti televisivi, per precostituirsi future carriere politiche, e coloro che attendono GIUSTIZIA si chiedono insistentemente dove poi trovino il tempo per svolgere le loro funzioni. Una occupazione che somiglia a quella degli HYKSOS che stava per condurre alla rovina l'Impero dei Faraoni, che riuscirono ad un certo punto a sottrarsi al giogo dei 're pastori'. Prenda esempio la stragrande parte sana dei magistrati. Anche nella articolazione organizzativa dell'ordine giudiziario, la Costituzione si ispira fortemente a Montesquieu, che nella sua concezione del Giudice, non poteva neppure lontanamente immaginare uniti in una stessa organizzazione i funzionari di accusa con il giudice. UNA INNATURALE COMMISTIONE dal punto di vista organizzativo di una delle parti del processo penale con il giudice, che vanifica la sua posizione di terzietà del secondo rispetto alle parti. Sorvolo (io Dario Maggiulli) su moltissime pagine SACRE. CAIANIELLO, nelle conclusioni :- Sono questi solo alcuni degli aspetti del marasma derivato dalla difformità del modello reale rispetto a quello voluto dalla Costituzione e che bisogna immediatamente ripristinare. ORDINE e non POTERE-CORPO SEPARATO; APOLITICITA' DELLA FUNZIONE DEI GIUDICI; DIVIETO DI ISCRIZIONE A PARTITI POLITICI E DI PARTECIPAZIONE O COLLEGAMENTO AD OGNI ATTIVITA' DI QUESTI ULTIMI; NATURA ESCLUSIVAMENTE AMMINISTRATIVA DELLE FUNZIONI DEL CSM ELENCATE NELL'ART 105, E DIVIETO DELL'ORGANO DI OCCUPARSI DI ARGOMENTI DIVERSI DA QUELLI SCRITTI IN COSTITUZIONE; ROTTURA DEL CORDONE OMBELICALE DI QUEST'ORGANO AMMINISTRATIVO CON LE CORRENTI DI POTERE DEL SINDACATO TORNANDO AL VECCHIO SISTEMA ELETTORALE UNINOMINALE SE MAI INTEGRATO DAL SORTEGGIO; NETTA SEPARAZIONE DELLE CARRIERE DEI MAGISTRATI DI ACCUSA DAI GIUDICI, SENZA MEZZI TERMINI, PURCHE' ENTRAMBE AMMINISTRATE DAL CSM IN BASE ALLA LEGGE ORDINARIA;..RESPONSABILITA' SE RESPONSABILITA' CIVILE DEL PUBBLICO MINISTERO NEL PROCESSO PENALE, ai sensi dell'art.28 della Costituzione come era prima del referendum in base all'art.74 cpc, che limitava espressamente la sua IRRESPONSABILITA' SOLO NEL PROCESSO CIVILE; UNA LEGGE DELLO STATO CHE DISCIPLINI I CRITERI DI PRIORITA' PER L'ESERCIZIO DELL'AZIONE PENALE, DA ATTUARSI SOTTO L'ALTA DIREZIONE DEL PROCURATORE GENERALE DELLA CORTE DI CASSAZIONE, E ATTUATA DAI PROCURATORI GENERALI, RESTITUITI ALLA LORO DIGNITA'. TUTTO QUESTO A COSTITUZIONE INVARIATA.-..- ISTITUZIONE DI UNA CORTE DISCIPLINARE INDIPENDENTE, SEPARATA DAL CSM, COMPOSTA DA PERSONALITA'-GARANTI DI ALTISSIMO PROFILO PER GIUDICARE IL COMPORTAMENTO DEI MAGISTRATI. -...- UNA VOLTA "un magistrato televisivo" disse che i politici sono tutti ricattabili. Come presagiva Carlo Arturo JEMOLO, fu assolto in sede disciplinare: Il Potere Politico non reagì come avrebbe dovuto.-------- HO SACRIFICATO PAGINE PREZIOSE, PER NON ABUSARE, più di tanto. DM --- Prego vivamente i consiglieri giuridici del Presidente Berlusconi, di avocare a sé, nel profilo riformista auspicato, questa pregevole dottrina consegnataci dal Nobilissimo Presidente Emerito della Consulta, Prof. Vincenzo CAIANIELLO.

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Sab, 10/08/2013 - 10:08

xSilvio46. Certo è innocente. La tua amica Carfagna in televisione ha detto che ci sono 12.000 innocenti in carcere. Se fosse vero perchè non si da da fare per scagionarli tutti invece di pensare solo a Berlusconi che ha avuto modo tempi soldi ed avvocati (per non parlare degli altri tentativi) di difendersi. Si segue come ebeti berlusconi mentre l'italia è alla frutta, provate a pensare ad altre cose più importanti.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 10/08/2013 - 10:15

DEMY sono solidale con lei, purtroppo, perché avrei preferito che gente come lei meriti di vivere in italia....

m.nanni

Sab, 10/08/2013 - 10:16

vi state svegliando troppo lentamente, caro Palma; lei e tutti gli esponenti del Pdl, specie gli europarlamentari che sembra non esistano. ma anche i deputati sono troppo timorosi e allora basta uno starnuto di epifani che scatta la calma piatta. devo dire che dovreste un pò anche vergognarvi; specie se fate parte delle colombe che stanno portando Berlusconi al patibolo. scandaloso che l'abbiate consegnato a napolitano e a questi giudici odiosi e schierati. poco ci manche che le colombe suggeriscano a berlusconi di prepararsi al rosario serale. vi prenderei tutti a calci in culo. dovevate alzare i toni e rovesciare tavoli. L’ha fatto Berlusconi e con la disintegrazione del duo santoro-travaglio, ma voi non l’avete seguito. Ve ne siete guardati bene. Non avete palle. Disturba il senso anche del senso democratico che l’abbiano vinta i mozzorecchi e i travaglio. voi avete delle grosse responsabilità di non esservi opposti contro la prepotenza di una magistratura militarizzata perseguita in modo schifoso contro l’avversario politico numero uno, ossia il maggior leader che fa da argine al comunismo che mai si spegne in questo sventurato Paese. Vi arrestano Sallusti con l’accusa di NON aver commesso il fatto e voi neppure manifestate. ve ne siete sbattuti i coglioni. che scandalo! Avevate paura del monito di nolitano, che aveva elegantemente deposto Berlusconi, e voi tutte colombe smarrite! altro che democrazia e diritto! poi avevate timore anche degli starnute delle due impresentabili: una alla rai l'altra alla sette. siamo alla dittatura e tra un pò sarà problematico anche a postare commenti. sembra che un sonno profondo vi abbia colpito per troppo tempo e adesso tendete a svegliarvi alla rinfusa. non si dice, caro Palma che la sentenza è da rifare; si deve dire che la sentenza porcata è da ingoiare tutta, briciole comprese. chiedete conto a napolitano e invocate giustizia europea.ma con un bombardamento informativo a livello europeo per far capire quello che non siete riusciti a far capire in europa, quello che di sgraziato e di persecutorio è accaduto e accade ancora nel nostro Paese. Viva la democrazia e la libertà in Italia. BERLUSCONI LIBERO!

giovanni PERINCIOLO

Sab, 10/08/2013 - 10:20

Luigipiso : "coglione sotutto" non infantile! Direi che é cosi dalla nascita!

giovanni PERINCIOLO

Sab, 10/08/2013 - 10:22

x pikus87. Leggendo il tuo post é evidente che hai letto solo il titolo dell'articolo e non il testo!

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Sab, 10/08/2013 - 10:25

....Grande Nitto Palma ..ANNULLARE TUTTO senza se e senza ma.

millycarlino

Sab, 10/08/2013 - 10:25

Tutto bene. Ma mi immagino Re Giorgio girar di notte, insonne e tormentato, con sù la maglietta del pigiama ove stampata sotto falce e il martello, campeggia lo slogan "Berlusconi devi morire" pensando di annullare la sentenza. Io me lo auguro, ma non ci credo. Milly Carlino

giovanni PERINCIOLO

Sab, 10/08/2013 - 10:25

x gags. Ti sei mai guardato allo specchio??? saluti.

Demy

Sab, 10/08/2013 - 10:27

Certo, se Berlusconi si fosse dichiarato gay, se avesse sposato la dottrina di Gramsci, se avesse avuto 100 Coop rosse, se fosse andato a cena con il giudice che poi lo assolve,........beh, adesso sarebbe dichiarato Beato in Vita (mai accaduto) perchè, da solo, ha cancellato dall'Arco Costituzionale Comunisti (sigla) e fascisti e, con la complicità di MOnti, ha azzerrato la Balena Bianca!! Non sono miracoli questi? Cmq. il principio del Non Poteva Non Sapere non esiste nella Giurisprudenza Italiana.Allora, per lo stesso motivo dovremmo condannare il Presidente del CSM perchè un membro togato (vedasi giudice fallimentare) ha commesso un reato? Per lo stesso principio assurdo dovremmo condannare anche il Capo della Polizia perchè un suo subalterno commette reato? La verità è una sola: in tutti i settori c'è sempre un responsabile che paga per eventuali errori, i Magistrati mai, pur commettendo (volutamente) errori ed orrori.

meloni.bruno@ya...

Sab, 10/08/2013 - 10:27

Annullare la sentenza non è sufficiente!Forse sarebbe meglio un'interpellanza parlamentare,e interrogarsi cosa c'è stato in tutti questi anni!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 10/08/2013 - 10:37

Credo che impegnarsi a rendere - Giusta Giustizia a Silvio Berlusconi - che dispone di mezzi di lotta eccezionali senza riuscire ad ottenerla, significa aprire una breccia in difesa di decine di milioni di poveri disgraziati, tritacarnati da questa magistratura. '''Lo scalpello che ha fatto la Pietà del Michelangelo è lo stesso che rifinisce una comune lapide funeraria''' - Se lo scalpello è difettoso, lo è per un'opera come per l'altra. A prescindere.

man87

Sab, 10/08/2013 - 10:37

Provo una tenerezza infinita nei confronti del servo Nitto Palma...un ex magistrato (a proposito, ma non era diffusa la leggenda che i magistrati entrati in politica erano tutti di sinistra???) che spara boiate giuridiche in successione, al solo fine di compiacere il suo padrone e i lettori di questo Giornale...perchè non posso credere che sia realmente convinto delle stupidaggini che ha sparato in questa intervista (rectius: chiacchierata da bar). Andiamo con ordine: 1) “la sentenza doveva essere annullata e questo sulla base delle dichiarazioni stesse di Esposito”: il prode Palma sperimenta nuove frontiere giurisprudenziali, ovvero l’annullamento di una sentenza a causa di un’intervista!!! Roba che ad un esame di procedura penale si rischierebbe il linciaggio! 2) Secondo Palma “quando lui dice che il non poteva non sapere non era un principio giuridico e che la Cassazione non si sarebbe mai uniformata a questo, sostanzialmente afferma che è sbagliato il fondamento delle sentenze di primo e secondo grado che si basano per l'appunto sul quel principio”: niente di più risibile! Che il “non poteva non sapere non sia un principio giuridico è un’ovvietà (trattandosi infatti, al massimo, di ragionamento presuntivo), mentre le sentenze di merito non si fondano affatto su quel “principio” bensì su solide ed inequivocabili prove documentali ed orali (prego leggere le sentenze); 3) Il passaggio della chiacchierata di Nitto Palma su Tizio, Caio e Sempronio è sicuramente il più simpatico: premesso che soltanto uno stolto non è in grado di rendersi conto che Esposito nell’intervista al Mattino stesse parlando in termini assolutamente generali, è del tutto evidente che nella motivazione della sentenza non vi sarà alcun riferimento a questi fantomatici Tizio, Caio e Sempronio semplicemente perché si tratta di una valutazione in fatto preclusa alla Corte di Cassazione…voler solo paventare la proponibilità di un ricorso straordinario ex art. 625 bis è frutto o di una ignoranza spropositata o di una surreale mala fede: l’obiettivo evidente è confondere le acque! 4) Su una eventuale rimessione in termini per ricusare il giudice Esposito mi pare anche superfluo soffermarmi: nemmeno il coraggioso Palma pare infatti crederci. Si tratta ancora di un esempio di mistificazione delle realtà. 4) Sul paventato sicuro accoglimento di un eventuale ricorso in sede europea mi sembra francamente una speranza, più che una certezza giuridica: B. ha avuto piena possibilità di difendersi non solo nel processo, ma anche dal processo. Pensare che in sede europea possano assumere una qualche rilevanza giuridica l’intervista di Esposito e i presunti scoop giornalistici di Lorenzotto, oppure che i giudici di Strasburgo possano sindacare una certa interpretazione giurisprudenziale in quanto sfavorevole all’illustre imputato è oggettivamente una simpatica boutade!

bruna.amorosi

Sab, 10/08/2013 - 10:43

caro AMEDEO NAZZARI personalmente ti auguro di aver a che fare con questa magistratura .forse allora capiresti quello che si vuol dire . però perche?. ci staremmo arrampicando sugli specchi dato che è palese anche il CSM ha detto che è stata una stupidata quella intervista? allora basta che questo sciocco magistrato faccia nomi e cognomi di TIZIO ,CAIO ,E SEMPRONIO .poi si rifaccia il processo ma legalmente come la NOSTRA COSTITUZIONE VUOLE ..o per te la costituzione sono pagine di quaderno buono x pulirsi la bocca quando l'hai sporca ?e vedrai che forse qualcosa cambierebbe . dai fai un piccolo sforzo che ci riesci .

Libertà75

Sab, 10/08/2013 - 10:44

Noto tristemente un'isteria diffusa nei commenti di elettori di sinistra. Chi si inventa non esista l'art 625cpp, chi pensa che si possano affermare principi esterni alle carte processuali, chi sostiene l'alta statura morale di un giudice che si è scoperto non essere terzo. Ora vi racconto cosa si dice in ambito PD, l'ordine è andare a votare perché sono certi che tale sentenza sarà annullata o con ricorso in opposizione o a Strasburgo, solo che probabilmente ci vorranno almeno 6 mesi, nel frattempo la sentenza è definitiva e SB non si può ricandidare, così anche se SB vincessee eventuali ricorsi non potrebbe più essere presente in Parlamento.

aldomaddalena

Sab, 10/08/2013 - 10:45

Ma non vi stancate a farvi prendere in giro da certa gente. Esposito, che spero venga sanzionato, ha espresso concetti noti a chiunque abbia capito cos'e'un procedimento penale.

Stella

Sab, 10/08/2013 - 10:46

Annullare la sentenza è il minimo! Dovrebbero anche processare il magistrato Esposito! Se la magistratura pretende rispetto sia perlomeno rispettabile ovvero ligia ed onesta nell'applicare la legge ed emanare sentenze!

1filippo1

Sab, 10/08/2013 - 10:46

Se il "non poteva non sapere" non è un principio giuridico -come affermato dal presidente Esposito nel corso delle sue esternazioni ,peraltro registrate dall'egregio direttore de IL MATTINO,allora le sentenze di prim e secondo grado avrebbero dovuto essere annullate con rinvio dalla Cassazione.E ciò perchè la LOGICA ha le sue leggi:A non è uguale a non-A;per cui A o è B o è non-B,tertium non datur.Ergo,Nitto Palma ha perfettamente ragione.Il ricorso alla Corte europea della giustizia è doveroso,oltr che opportuno ,se non altro per dimostrare all'Italia e al mondo di quale "pasta" è fatta larga parte della magistratura italiana,una magistratura da paese delle banane.Di qui la necessità di firmare i referendum indetti dai radicali sulla riforma della giustizia ,che sia una riforma profonda ,tutta da rifondare,stroncando i privilegi della casta togata,privilegi che sono residuati della vecchia e consunta civiltà medioevale.

giovanni PERINCIOLO

Sab, 10/08/2013 - 10:47

x filippo agostani. A parte il fatto che Nitto Palma si é dimesso dalla magistratura non ti dice nulla che che lui i processi li abbia portati a termine senza clamori e buffonate televisive?? non ti dice nulla che nel processo contro la ndrangheta sia riuscito a dimostrare la colpevolezza, senza teoremi dipietreschi o ingroiani, ben 90 delinquenti su 110 a processo??? Non ti dice nulla che sia molto stimato tra i magistrati in genere e addirittura Palamara lo abbia voluto e scelto come testimonio del suo matrimonio?? oppure anche Paamara é di destra?? Prima di sputar sentenze a capocchia cerca di informarti per non confondere il doilce

pgbassan

Sab, 10/08/2013 - 10:53

#Tobi e Demy: il problema giustizia (o meglio malagiustizia) riguarda tutti, e di più noi gente normale e soprattutto gente che non ha mezzi (soldi e appoggi) per difendersi. Ma troppe persone per posizione ideologica (sinistri) o per disinteresse (fino a quando non vengono coinvolti loro stessi) snobbano il problema. #Dario Maggiulli: ottima disquisizione anche se un po' difficile per noi. E' chiaro come Jemolo abbia avuto paura della sopraffazione dell'apparato giudiziario sugli altri due poteri dello stato. Grazie.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Sab, 10/08/2013 - 10:55

Ma che andate dicendo? "Ormai la sentenza c'è e deve essere applicata"! Quante teste sono state tagliate nella storia del passato e anche nel presente di innocenti per colpa di sentenze ingiuste? Quelle teste non si potevano e non si possono riattaccare ed ora i malcapitati godono della "riabilitazione" (sai che consolazione in una cassa da morto)! Ma niente per molti di voi, commentatori infiltrati, il colpevole è colpevole e va condannato a prescindere? La giustizia sommaria è una piaga universale e quando può essere fermata è un dovere civile da parte di chiunque anche da chi, come voi, si nutre di pane e odio!

@ollel63

Sab, 10/08/2013 - 10:55

O imbecilli sinistrati, come siete caduti tanto in basso! L'intero mondo ormai sa la verità. Passerete alla storia dei secoli futuri come imbecilli (sostenuti da fragili bastoncini -bacillum-) destinati a sicuro fragoroso imminente schianto al suolo.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 10/08/2013 - 10:57

MAN87 si, nitto palma è in politica, ma PRIMA si è dimesso, ha consegnato la toga e il tesserino, poi si è buttato in politica, cosa che NON hanno fatto i colleghi, come ingroia, che voleva tenersi il posto da magistrato e fare il politico contemporaneamente, anche se in aspettativa.... vedi la differenza è essere onesti oppure delinquenti. nitto palma è stato onesto :-) si aggiorni, delinquente comunista!!!

pastello

Sab, 10/08/2013 - 10:58

Alle prossime politiche il PD dovrà riservare un altro scranno alla giustizia. Una mano lava l'altra....

carlo-f

Sab, 10/08/2013 - 10:58

ah beh, se lo dice lui, il Commissario regionale del PdL in Campania, quello che appena nominato presidente della Commissione Giustizia al Senato e' andato a trovare in carcere Cosentino per "solidarieta'" .

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Sab, 10/08/2013 - 10:59

Quindi, stando a certi commentatori, Nitto Palma dice cose non vere pur avvalendosi di argomentazioni tecniche.E allora, come sempre, mi torna in mente l'immenso Flaiano:"oggi, il cretino è pieno di idee ed è anche specializzato".Ciao Ennio.Dalton Russell.

nino47

Sab, 10/08/2013 - 11:00

Annullare la sentenza? Per carità! risparmiateci una seconda pagliacciata in tribunale! Ne abbiamo piene le scatole. Ormai è andata com'è andata e poi, anche il pd ha diritto ad un po' di pace, non credete???

pastello

Sab, 10/08/2013 - 11:00

Da certi tipi non acquisterei neanche un'auto appena uscita dalla catena di montaggio.

Duka

Sab, 10/08/2013 - 11:02

NON finirà così semplicemente perchè significherebbe dichiarare d'aver speso 20 anni e molti soldi pubblici per perseguitare un avversario politico. Tradotto una AMMISSIONE DI COLPA GRAVE

cesaregiovanni....

Sab, 10/08/2013 - 11:02

Buon per Lei, Patricia, che si accontenta di queste argomentazioni...del resto è un piacere leggerLa per i lettori del Giornale...che si sentono rassicurati

Marale

Sab, 10/08/2013 - 11:02

Cari antiberlusconiani sappiate che la Corte di Giustizia dei Diritti dell'uomo può tranquillamente annullare questa sentenza.

@ollel63

Sab, 10/08/2013 - 11:02

O infantili comici pisi, o imbecilli sinistrati, come siete caduti tanto in basso! L'intero mondo ormai conosce la verità. Passerete alla storia dei secoli futuri come imbecilli (cioè sostenuti da fragili bastoncini -bacillum-) destinati a sicuro fragoroso imminente schianto al suolo.

Marale

Sab, 10/08/2013 - 11:03

Cari antiberlusconiani sappiate che la Corte di Giustizia dei Diritti dell'uomo può tranquillamente annullare questa sentenza.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 10/08/2013 - 11:04

man87, sei l'esempio palpitante del chiasso mistificatore che le 'armate' della sinistra producono per guadagnarsi consensi tra la 'povera' gente. In questo tuo lungo sproloquio il riflesso delle infelici nature padellarotravaglioscanzigomezmauroscalfari e dintorni. Qui da noi non hai mercato. Vai a spacciare in casa vostra.

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Sab, 10/08/2013 - 11:05

Caro dott. Tagliaferri, la sua intervista all'On. Nitto Palma, chiarisce perfettamente le brutture della giustizia italiana super corrotta. Per l'uomo che ha sacrificato la sua vita per l'Italia, bisogna far di tutto per renderle Giustizia. La Corte Europea deve intervenire in modo rapido. Tanto la Cassazione non annullerà mai la sentenza scandalosa. Silvio sono e sarò sempre con te.

benny.manocchia

Sab, 10/08/2013 - 11:16

HANNO COMINCIATO A CAPIRE CHE LA LORO "VITTORIA" NON VALE UNA CICCA. IL GIUDIZIO DELLA CASSAZIONE VA AFFIDATO A UN ALTRO MAGISTRATO, OPPURE CASSATO. INOLTRE SI STANNO ACCORGENDO CHE LA COSIDDETTA MAGISTRATURA STA RIPENSANDO IL SUO SCONFINATO "APPOGGIO" AI COMUNISTI.MOLTE TESTE TOGATE CADRANNO. NON SARANNO LE QUATTRO CHIACCHIERE INSULSE DEGLI STOLTI CHE USANO IL NOSTRO GIORNALE,A CAMBIARE LA SITUAZIONE. UN ITALIANO IN USA

LAMBRO

Sab, 10/08/2013 - 11:21

Adesso si incavoleranno ma ..... LE SENTENZE VIZIATE VANNO ANNULLATE !!!POCHE STORIE !!! A VOI ARCHIVIANO TUTTE LE PORCATE DA GALERA e NOI CHI SIAMO CITTADINI DI SERIE B A CUI NON SI ANNULLANO LE SENTANZE ANGHERIA per GIUNTA VIZIATE????

benny.manocchia

Sab, 10/08/2013 - 11:25

PASSATE IL MIO COMMENTO. UN ITALIANO IN USA

LucaSchiavoni

Sab, 10/08/2013 - 11:25

ma il pdl non era contrario ai magistrati in politica tanto che la santanchè e amiche ogni giorno in tv urlano ingroia ingroia ingroia? quindi vanno bene solo se sono nel pdl? :D NittoPalma stavolta pero' è preoccupante, fa finta di non sapere che alla UE si sono gia rivolti in passato senza successo altri politici. se ne facciano una ragione, questa è una condanna definitiva. se esposito va a rapinare banche domani non è che berlusconi torna innocente eh

Atlantico

Sab, 10/08/2013 - 11:27

Fossi in voi mi metterei il cuore in pace: la sentenza della Cassazione è irrevocabile. Esposito dimostra di essere pronto per la pensione e i giardinetti ma lui era solo uno dei cinque componenti il collegio che ha deciso. Game over per Silvio, ad ottobre per la precisione.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 10/08/2013 - 11:27

NINO47 no! non crediamo proprio che il PD abbia diritto a un po' di pace! dovrebbero morire soffocati, torturati, e bruciati vivi come ai tempi della santa inquisizione! delinquenti! mafiosi! io una tolleranza cosi non l'ammetto proprio!!!

Atlantico

Sab, 10/08/2013 - 11:29

Bèh, se lo dice Nitto Palma ...

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Sab, 10/08/2013 - 11:36

Il caso Esposito servi da monito ai prossimi collegi giudicanti. Se non si desidera che la propria esistenza pregressa venga rivoltata come un calzino, meglio assolvere.

Walter78

Sab, 10/08/2013 - 11:37

Palma, mi stupisco che lei, da ex ministro della giustizia, abbia una conoscenza così superficiale del codice di procedura penale... L'articolo 625 bis attiene esclusivamente alla correzione degli errori materiali e/o di fatto della sentenza,possibilità che: 1) al momento è prematuro persino parlarne, atteso che non è neppure stata depositata la sentenza; 2) è strumento che non attiene neppure lontanamente al "caso" che state sollevando, tanto è vero che l'articolo 625 bis prevede che tale strumento sia talmente tanto limitato che non preveda, se non per giustificati motivi (ex multis, ricorso perché è stata erroneamente quantificata la pena), la sospensione della sentenza.... Invece di riempirvi la bocca con paroloni, studiate prima di rischiare di scrivere banalità

Walter78

Sab, 10/08/2013 - 11:37

Palma, mi stupisco che lei, da ex ministro della giustizia, abbia una conoscenza così superficiale del codice di procedura penale... L'articolo 625 bis attiene esclusivamente alla correzione degli errori materiali e/o di fatto della sentenza,possibilità che: 1) al momento è prematuro persino parlarne, atteso che non è neppure stata depositata la sentenza; 2) è strumento che non attiene neppure lontanamente al "caso" che state sollevando, tanto è vero che l'articolo 625 bis prevede che tale strumento sia talmente tanto limitato che non preveda, se non per giustificati motivi (ex multis, ricorso perché è stata erroneamente quantificata la pena), la sospensione della sentenza.... Invece di riempirvi la bocca con paroloni, studiate prima di rischiare di scrivere banalità

benny.manocchia

Sab, 10/08/2013 - 11:38

passate il mio commento. un italiano in usa

Ritratto di pipporm

pipporm

Sab, 10/08/2013 - 11:43

27 luglio 2011 – 16 novembre 2011 la sua durata come Ministro della Giustizia che non gli ha permesso di imparare, ma solo di farneticare

Ritratto di pipporm

pipporm

Sab, 10/08/2013 - 11:44

27 luglio 2011 – 16 novembre 2011 la sua durata come Ministro della Giustizia che non gli ha permesso di imparare, ma solo di farneticare

Ritratto di pipporm

pipporm

Sab, 10/08/2013 - 11:44

27 luglio 2011 – 16 novembre 2011 la sua durata come Ministro della Giustizia che non gli ha permesso di imparare, ma solo di farneticare

G M

Sab, 10/08/2013 - 11:45

Il giudice Esposito meriterebbe di essere sanzionato per la sua leggerezza e per la smania di protagonismo, ma da qui ad annullare una sentenza passata in giudicato che ha dimostrato al di là di ogni ragionevole dubbio la colpevolezza di Berlusconi ce ne vuole! In particolare mi piacerebbe che i suoi legali facessero ricorso alla Corte Europea dei diritti dell'uomo. Sarebbe esilarante Ah ah ah ah ah ah

1filippo1

Sab, 10/08/2013 - 11:48

Se il "non poteva non sapere" non è un principio giuridico -come affermato dal presidente Esposito nel corso delle sue esternazioni ,peraltro registrate dall'egregio direttore de IL MATTINO,allora le sentenze di prim e secondo grado avrebbero dovuto essere annullate con rinvio dalla Cassazione.E ciò perchè la LOGICA ha le sue leggi:A non è uguale a non-A;per cui A o è B o è non-B,tertium non datur.Ergo,Nitto Palma ha perfettamente ragione.Il ricorso alla Corte europea della giustizia è doveroso,oltr che opportuno ,se non altro per dimostrare all'Italia e al mondo di quale "pasta" è fatta larga parte della magistratura italiana,una magistratura da paese delle banane.Di qui la necessità di firmare i referendum indetti dai radicali sulla riforma della giustizia ,che sia una riforma profonda ,tutta da rifondare,stroncando i privilegi della casta togata,privilegi che sono residuati della vecchia e consunta civiltà medioevale.

benny.manocchia

Sab, 10/08/2013 - 11:48

non vorrei rivolgermi nuovamente al dr.Pontini o al Direttore. Un italiano in usa

altair1956

Sab, 10/08/2013 - 11:53

Sarei curioso di sapere se hanno qualcosa da nascondere anche gli altri giudici della sentenza.

angelomaria

Sab, 10/08/2013 - 11:53

i nostri mafiastrati

peterparker

Sab, 10/08/2013 - 11:55

Che ridere i comunisti infiltrati che commentano e che si credono moralmente, culturalmente superiori avendo nei propri armadi quintali di scheletri. Pensate a mps, a penati prescritto, al pm di mps indagato, a tangentopoli che vi ha graziato e sappiamo tutti come: ridicoli patetici tristi mistificatori comunisti. La sentenza va chiaramente annullata. Care le mie iene comuniste eccitate all odore del sangue mettetevi il cuore in pace...al potere non andrete mai.

altair1956

Sab, 10/08/2013 - 11:56

Alle prossime elezioni politiche vedrete che alcuni di questi giudici avranno un posto in parlamento, con il PD ovviamente.

Ritratto di mark 61

mark 61

Sab, 10/08/2013 - 12:01

ahahahaha che ministro della giustizia ERI !!!!!!!!!!!! buffone

squalotigre

Sab, 10/08/2013 - 12:02

Ubidoc- Mi fa piacere sentirle dire che la sentenza è stata collegiale. Però anche la sentenza del giudice Metta era collegiale eppure Berlusconi è stato costretto (per ora) a pagare oltre 500 milioni di euro a De Benedetti. Le sentenze collegiali non valgono solo quando distruggono Silvio? La sentenza pronunciata da Esposito non può essere annullata? Non sono esperto di diritto ma le chiedo: se il Presidente di un ramo della Cassazione diventa improvvisamente pazzo, è in preda a visioni apocalittiche e pronuncia una sentenza farlocca, tale sentenza deve ritenersi intoccabile come le tavole di Mosè? E se il giudice, nel pieno delle sue facoltà, emette una sentenza chiaramente dolosa, anche questa deve essere considerata alla stregua del primo comandamento? Nel nostro ordinamento e con questa casta di magistrati non mi meraviglierei che sia nel primo caso che nell'altro non si possa intervenire, ma almeno mandare a coltivare i campi un magistrato del genere e con la condanna a pagare i danni causati non si potrebbe fare? Sa, dico questo non solo per tutelare Berlusconi, ma per tutelare tutti gli altri imputati che dovessero passare nelle sue mani. Lei affiderebbe la sua salute ad un medico incapace con una casistica di tre interventi su quattro che hanno portato alla dipartita il malcapitato che è incappato nelle sue mani?

tzilighelta

Sab, 10/08/2013 - 12:08

Raglia raglia nitto palma, puoi convincere giusto i berluscones qua dentro, sotto ipnosi ormai da vent'anni sembrano zombie che sbattono al muro e ripetono la stessa cantilena senza neanche sapere di cosa parlano! Ci voleva Esposito, scalcinato e malandato con una carriera non ineccepibile ( secondo il Giornale) a mandare al gabbio B. così finisce la bizzarra carriera politica del faccendiere più indagato del mondo, poteva avere successo solo in Italia, gli Italiani ripetono sempre gli stessi errori, odiano lo stato e le istituzioni e sono sempre in cerca di qualcuno che li aiuti a fregare lo stato, Berlusconi è perfetto in questo ruolo, se casomai per disgrazia o per congiunzione astrale nefasta dovesse essere ribaltata la sentenza di cassazione allora questo vorrebbe dire che l'Italia non è uno stato, non è un paese normale, ma un posto dove i corrotti governano e prosperano, in fondo è così che ci vedono all'estero, B. ne ha combinato come nessuno mai, è sempre riuscito a sfangarla grazie all'appoggio di una parte dell'opinione pubblica (i noti gonzi sotto ipnosi) che hanno permesso al loro leader, scalcinato in politica almeno quanto lo è Esposito in magistratura, di rincoglionire un popolo in modo irreversibile, la truppa dei parlamentari del pdl si affanna a salvare il capo perché altrimenti deve andare a lavorare sul serio, le Carfagne e le Biancofiore sono ancora incredule ma per loro si avvicina il momento di capire cosa fare nella vita, Brunetta che sembra uscito dal trono di spade potrebbe insegnare all'università e così proseguire l'opera di distruzione delle menti, per voi berluscones non vedo nessuno spiraglio. Viva Esposito senior e pure Esposito junior in Porche o in Ferrari, per caricarsi la Minetti ha messo a repentaglio la sua carriera e pure quella del padre, sono perfetti per Silvio! La nemesi è compiuta!

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Sab, 10/08/2013 - 12:11

Come fa il giudice Esposito a "sapere" che Berlusconi "non poteva non sapere"... ci comunichi dove ha acquistato la sua sfera di cristallo! (da Tizio, Caio e Sempronio?)

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Sab, 10/08/2013 - 12:11

xGiovanni Perniciolo. A parte il fatto che mi sono limitato a dire perchè Palma si e ingroia no e quindi non ho sputato sentenze. Il disinformato (per non dire altro) si tu. Leggo sul giornale 19.3.2009-Zurlo scrive: magistrati ancora in carico alla magistratura (quindi in aspettativa) Senato- Caliendo,Centauro,Giuliano Nitto palma. Deputati: Papa. Contento.Ora spiegami perchè Ingroia no, intelligentone.

Pazz84

Sab, 10/08/2013 - 12:15

Se se annullare tutto certo. Se annulla tutto sarà veramente guerra civile. Sarebbe una dimostrazione in più che per Berlusconi la legge non conta nulla. Tanto c'è il sodale Nitto, (rammentiamo la grande amicizia con il mafioso Cuffaro che andò a trovare e rassicurare in carcere) che processa uno dei giudici del collegio che ha condannato Berlusconi. Si fa di tutto per garantire l'impunutà a Silvio, anche affossare questo paese. Rifacciamo tutto il processo, che ovviamente pagano i cittadini, per permettere a Silvio di raggiungere l'ennesima prescrizione. Perchè tanto non ci rinuncerebbe mai sapendo di essere colpevole

cast49

Sab, 10/08/2013 - 12:15

xgerico, ficcatelo in quella testa bacata che ti ritrovi che Berlusconi è innocente ed ha tanti motivi per annullare la sentenza, lo so che voi komunisti volete farlo fuori per forza, anche se viene giudicato innocente, l'avete sempre fatto: "vabbè, è innocente ma comunque per noi è colpevole"...è vero o no che l'avete sempre giudicato colpevole anche se non lo era?

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Sab, 10/08/2013 - 12:19

Condannato,delinquente Comprensibile la cagnara su Esposito,ormai la disperazione totale permette qualunque scemenza tanto si e' alla fine.Ultimo giro per gli incapaci come Nitto,e' ormai finita la giostra,tra un po' il capo-mandamento va in galera e non esce piu',molti infatti si scordano il processo ruby e la condanna a 7anni,ragion per cui tutti questi abusivi,fallimentari mamgiasoldi statali,spariranno e noi Liberali avremo finalmente la possibilita' di rappresentare una destra normale,seria e capace.

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Sab, 10/08/2013 - 12:22

xGiovanni Perniciolo. per completare il quadro, viene chiamato il "Giudice azzurro" è stato promotore del disegno di legge che prevedeva l'immunità per tutti i parlamentari in carica, che per fortuna è stato ritirato dopo polemiche. Oltre che di palamara è anche amico di Cosentino e di Previti (condannato per corruzione dei giudici nel processo Mondadori assieme all' avv. Acampora e al giudice Metta). Così sei un po più informato.

losqualo

Sab, 10/08/2013 - 12:27

sento i sinistrorsi tutti contenti:"rassegnatevi ormai Berlusconi è un delinquente certificato" potrei essere d'accordo se la sentenza fosse arrivata dopo prove certe,testimonianze certe che in questo processo non ci sono, il cavaliere è un perseguitato politico, e ripeto politico, ricordatevi anche Pertini finì in galera e poi in esilio, per una sentenza di un tribunale politico, e poi divenne presidente della repubblica. Qualcuno dei sinistri certamente obbietterà che Pertini era stato condannato dai fascisti, brutta gente, e Berlusconi è stato condannato dai comunisti bruttissima gente, sono due sentenze politiche e Napolitano se vuol salvare la sua creatura deve nominare Berlusconi senatore a vita, può farlo di sua iniziativa e non deve darne conto a nessuno, e non per salvare Berlusconi che lui odia anche più di Bersani o Prodi, ma solo ripetoper salvare la sua creatura ossia il governo di larghe intese che a me fa ributtare.

Angelo48

Sab, 10/08/2013 - 12:38

filippo agostani: egregio sig. Filippo, le suggerirei di informarsi meglio prima di scrivere inesattezze. Nel suo commento delle ore 10.02, lei citando Aldo Valli, scrive che egli è un giornalista "vaticanista" e non di Repubblica. Cosa vorrebbe dimostrare? Che è persona non dal sinistro pensiero? Ma ne è proprio sicuro? Mhmmm, io ho miei dubbi conoscendo la sua storia personale e giornalistica. E' vero: gran parte del suo tempo lo dedica a scritti e servizi a natura cattolica, ma non ha mai disdegnato e negato (glie lo assicuro)di far conoscere il suo pensiero politico a cui da sempre è legato. D'altronde, il suo lavoro nei Tg3 regionali e nazionali e la sua continua collaborazione col quotidiano Europa diretto da tal Stefano Menichini e riconosciuto come organo ufficiale di stampa del PD, ne sono fedele testimonianza. Mi lascia quindi dubitare che il suo pensiero (quello di Valli ovviamente)non sia proprio "super- partes" come lei lo vuol far apparire? Grazie e mi raccomando: rifletta e si informi meglio per il futuro; è sempre possibile incontrare tra i lettori/commentatori del forum, qualcuno che ne possa sapere più di lei! Cordialità!

tonipier

Sab, 10/08/2013 - 12:39

" LA FUNZIONE DEL GIUDICE" Il giusto attribuisce a ciascuno il suo, quanto effettivamente possa competergli in rapporto ai meriti ed ai demeriti che lo contraddistinguono. Si deve ammettere che, come tutte le altre attività umane, anche quella giudiziale non può essere scevra da rischi di errori perchè l'errore fa parte della natura umana. Se l'attività giudiziale fosse indenne o immune dal pericolodi errori, le previsioni ed il sistema delle impugnazioni, dei gravami, ammessi in quasi tutte le legislazioni, non avrebbero senso e ragione di esistenza. Non si può però disconoscere come i preposti alla attività giurisdizionale non debbano mai dismettere nella pratica della loro funzione lo sforzo, l'anelito di accostarsi il più possibile alla perfezione della giustizia ideale, ottimale, assoluta come canone di dover essere, e tale sforzo deve necessariamente estrinsecarsi come impegno indeclinabile, inflessibile di prevenire errori, interpretazioni ed applicazioni errate della legge, perchè gli errori di ogni genere nei quali può sfociare l'attività giurisdizionale, sono inesorabilmente destinati a risolversi nella elisione di legittime attese, di diritti fondamentali della collettività.

Ritratto di Zione

Zione

Sab, 10/08/2013 - 12:40

Allarme per la Giustizia Infame e le "pensioni Vergogna" in Italia: un Pensionato su due vive con meno di 500 euro al mese. Questo principalmente per i Medievali Privilegi e i continui FURTI che fanno alcune Caste, ma anche per i grossi e perenni SPERPERI fatti all'Erario dello Stato, da parte del vile Giudiciume Politico e LADRONE, a cominciare da quello della (Fu ?) alta Scuola di Torino, che egregiamente modellò l'andazzo di certi suoi "Tribunali" a guisa dei mortiferi Campi di Concentramento della Siberia, in cui i Compagni magistrati dall'Usurpata toga, ben coadiuvati da asserviti, Servili e feroci Kapò, seviziavano e Macellavano Giudìziariamente; ma sempre rispettando giudiziosamente le regole del recondito Patto di Mandrogne, al quale avevano aderito insieme ai più potenti e Fetenti (magistrati) CAPORALI delle loro Inquinate Istituzioni, anche i più Ignoranti e BUFFONI (giudici e Cialtroni) che si siano mai visti all'opera in un Miserabile processo FARSA, svoltosi in un'Aula di Pubblica Udienza (a Cumiana o Orbassano ?). ------ Ovviamente questo non toglie merito ad altri giudicioni che pure se la cavano alla grande nel campo della Legge dell'Omertà (dei Cammorristi) come quella famigerata Banda di Napoli, dove razzolano ancora ben Ammanicati e protetti, certi tristi Marjuoli, come l'ex "magistrato" Villano e villanzone, Viscido e abbietto, Schifato e SCACCIATO pure come avvocato e i suoi degni Compari vecchi e nuovi, come quello sciagurato Imbroglione e FELLONE di Esposito r'a cassazion, puah; questi ignobili, superbi e prepotenti Gaglioffi, devono pensare che i nodi stanno venendo al pettine e "si se scet MASANIELL ..." rischiano di veder ballare la loro immonda testa su una gagliarda Picca PROLETARIA, perchè il POPOLO li chiamerà a Rendere Conto delle loro grosse e Rubate RICCHEZZE; velocemente accumulate Succhiando avidamente il SANGUE della Povera GENTE. -- http://blog.libero.it/ZIONE/?nocache=1375811465

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Sab, 10/08/2013 - 12:42

Le dimostrazioni tecniche di Nitto Palma sono risibili e non dimostrabili. E' un suo pensiero da incompetente, che non può dimostrare tecnicamente. Interpreta e fa ridere. Si rivolge ad un gregge

benny.manocchia

Sab, 10/08/2013 - 12:42

Comunisti dei miei stivali:fatevene voi una ragione:il comunismo in Italia non attecchira' mai/MAI. un italiano in usa

man87

Sab, 10/08/2013 - 12:43

Mortimermouse: non volevo replicare, vista la bassezza dei suoi commenti. Ad ogni modo, la informo che Nitto Palma è in APETTATIVA, come tanti altri ex magistrati (candidati sia a dx che a sx…solo per smentire la favola dei magistrati eletti solo a sx mi permetto di ricordarle i nomi di alcuni parlamentari eletti da ex magistrati in aspettativa tra le fila del centrodx: Mantovano, Caliendo, Papa: le famose toghe azzurre). Dai suoi commenti idioti presumo che il suo cervello sia in fumo, ma non voglio infierire…chissà, magari dietro quel nickname si cela un simpatico vecchietto ottantenne che si è formato “culturalmente” guardando Drive in e i programmi di Barbara D’Urso e che probabilmente qualche mese fa era in fila alla posta per chiedere il rimborso Imu: provo un’immensa compassione! Dario Maggiulli: non una contestazione nel merito, come era ovvio che fosse! Solo insulti…e pensare che credevo foste elettori del partito dell’amore!

man87

Sab, 10/08/2013 - 12:44

Mortimermouse: non volevo replicare, vista la bassezza dei suoi commenti. Ad ogni modo, la informo che Nitto Palma è in APETTATIVA, come tanti altri ex magistrati (candidati sia a dx che a sx…solo per smentire la favola dei magistrati eletti solo a sx mi permetto di ricordarle i nomi di alcuni parlamentari eletti da ex magistrati in aspettativa tra le fila del centrodx: Mantovano, Caliendo, Papa: le famose toghe azzurre). Dai suoi commenti idioti presumo che il suo cervello sia in fumo, ma non voglio infierire…chissà, magari dietro quel nickname si cela un simpatico vecchietto ottantenne che si è formato “culturalmente” guardando Drive in e i programmi di Barbara D’Urso e che probabilmente qualche mese fa era in fila alla posta per chiedere il rimborso Imu: provo un’immensa compassione! Dario Maggiulli: non una contestazione nel merito, come era ovvio che fosse! Solo insulti…e pensare che credevo foste elettori del partito dell’amore!

astice2009

Sab, 10/08/2013 - 12:51

Nitto Palma : quando lo vedo penso alla camorra

lamwolf

Sab, 10/08/2013 - 12:55

E' evidente che la sentenza era già stata scritta. Davanti alla Corte Europea, la giustizia italiana farà la sua figura di merda!!!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Sab, 10/08/2013 - 13:03

Nitto Palma una garanzia: Nato a Roma, giudice istruttore a Vicenza fino al 1979, nello stesso anno diventa sostituto procuratore nella Capitale (quando la procura era nota come “porto delle nebbie”) fino al 1993. In seguito è stato sostituto procuratore presso la Direzione Nazionale Antimafia. Durante la sua permanenza a Roma passano sotto i suoi occhi numerosi casi che hanno segnato il nostro paese, il processo ai Nar, il caso Aldo Moro, Ustica, Ilaria Alpi, le archiviazioni per il caso “Gladio” e il tentato colpo di Stato del “Piano Solo”. Proprio per la vicenda “Gladio” è interessante ricordare un fatto: quando Palma ottenne l’archiviazione del caso, “l’Europeo” scrisse che si poteva parlare di un vero e proprio “insabbiamento” del caso. Nitto Palma fece causa al giornale. E perse. Nel 1994 Palma andò in aspettativa ed aderì a Forza Italia, che lo portò al Governo. Palma era già allora amico di Previti, il che gli aprì le porte del Ministero della Giustizia. Ma il Presidente Scalfaro si mise in mezzo e la nomina di Previti saltò; al suo posto arrivò Alfredo Biondi. Ma non saltò la nomina di Nitto Palma, che divenne vice-capo di gabinetto e Direttore dell’Ufficio Relazioni internazionali del Ministero sotto la responsabilità di Alfredo Biondi. Si segnala in questo periodo l’emanazione del decreto Biondi (altrimenti ricordato come “decreto salva ladri”), approvato in gran segreto il giorno delle Semifinali della Coppa del Mondo; decreto che avrebbe mirabilmente tramutato il carcere in arresti domiciliari per i reati di corruzione.

gianbra

Sab, 10/08/2013 - 13:22

x renzo tra........se ne faccia una ragione ,gli imbecilli come lei rimarranno sempre imbecilli,un involucro a cui manca la cosa + importante x poter pensare IL CERVELLO, questo vale x i vari nan87 -filippo agostoni-amedeo nazzari-e quella perla di luigi-piso e tutta la sfilza di"democratici -moralisti di intellighenzia superiore" di sx

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Sab, 10/08/2013 - 13:24

nitto,visto che da venti anni stai in politica senza aver ancora scelto tra toga e politica stando ancora in aspettativa.Come ministro ha brillato per il nulla cosmico,come giudice anche meno.Quando vedro' un ricorso alla corte europea,mi faro' grasse risate nel vedervi nuovamente incazzati per la bocciatura immagino riproporrete il solito ritornello delle toghe rosse.Sono comunque felice perche' ormai e' finito tutto sto schifo e quel delinquente verra' sbattuto dentro senza piu' uscire e voi tornerete dalle fogne da dove siete usciti.

giottin

Sab, 10/08/2013 - 14:05

Certo che la sentenza va annullata, come va annullata anche quella di appello, nonché la prima condanna. Il processo è completamente da rifare spostandolo di sede. Se non si arriva a questo, sarà il caos!!!!

m.nanni

Sab, 10/08/2013 - 14:14

adesso il Pd può anche evitare le primarie; i candidati non gli mancano di certo: esposito, boccassini, de pasquale...

rossono

Sab, 10/08/2013 - 14:15

filippo agostani la dimostrazione che tu capisci fischi per fiaschi,te lo ricordo io: Mara Carfagna ha detto in Italia ci sono 12.000 detenuti ancora in attesa di giudizio. Capito Faziosone.. la vostra cultura sinistrata e quella di dire o pensare minkiate per poi appiopparle a chi si odia. Ma va la faziosone...

agosvac

Sab, 10/08/2013 - 14:26

Egregio xgerico, il problema attuale non è di altri personaggi super partes, il problema è che esposito ha dimostrato di non essere super partes per cui tutto il processo, in un paese civile, sarebbe del tutto nullo! Se ne faccia una ragione, ammesso che lei sia dotato di ragione, questo processo è inficiato in primo luogo dalla prevenzione dei giudici del tribunale di Milano e poi dalla prevenzione del giudice esposito.

agosvac

Sab, 10/08/2013 - 14:31

Egregio amedeo nazzari, capisco che lei è del tutto fuori di testa, ma quel che dice contraddice lei stesso.Infatti lei dice prima che ci si arrampica sugli specchi e poi al contrario dice che se la sentenza venisse annullata significherebbe che la legge è uguale per tutti! E' proprio questo che noi chiediamo: che siccome la legge è uguale per tutti questa sentenza andrebbe annullata.

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Sab, 10/08/2013 - 14:31

xAngelo48. Siete tutti bene informati ma chissà perchè sparate una serie di notizie infondate. Non so se per predisposizione o per la vostra grande disinformazione. Aldo Maria Valli è giornalista vaticanista del TG1 e non del TG3. Rifletta lei sulle sue informazioni errate e prima di parlare si assicuri che il cervello sia collegato, perchè sono stufo di correggere notizie infondate che sparate a raffica pensando di essere degli intelletuali.

Cosi_la_penso

Sab, 10/08/2013 - 14:35

Ma dove ha studiato questo signore all'univarsita di "piana degli albanesi" dove poi lo ha pescato l'ex cavaliere per raccogliere un po di voti ? x mortimermouse, chieda anche lei di far pubblicare le motivazioni della sentenza di primo e secondo grado cosi tutti sapranno di che pasta e' fatto il suo beniamino; e adesso insulti un po per farsi riconoscere .

rossono

Sab, 10/08/2013 - 14:35

LucaSchiavoni se tu scrivi baggianate non e che dimostri di essere intelligente.

franco@Trier -DE

Sab, 10/08/2013 - 14:40

manocchia ti passiamo per una visita psichiatrica

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 10/08/2013 - 14:40

FILIPPO AGOSTANI lei continui pure a stufarsi di correggere :-) ne avrà parecchi da correggere, perché noi scriviamo verità. lei e i suoi compagni invece scrivono bugie, falsità, menzogne. ovvio che si stuferà di correggere... :-)

agosvac

Sab, 10/08/2013 - 14:43

Egregio ubidoc, le ricordo che nel caso Mondadori si è condannato Berlusconi perchè , secondo loro, aveva corrotto uno dei giudici anche se gli altri giudici non corrotti avevano deciso la stessa cosa del corrotto. Ora lei mi viene a dire che anche se esposito fosse stato prevenuto nei confronti di Berlusconi ed è stato chiaro che lo fosse, la sentenza sarebbe lo stesso valida. Mi permetto di ricordarle che c'è una netta contraddizione tra le due cose. Nei paesi anglosassoni, dove la giustizia funziona e dove a decidere della colpevolezza di un imputato è una giuria popolare e non un semplice giudice, basta che un giurato sia dimostrato che è corrotto o di parte perchè venga inficiato l'intero processo. Tra l'altro non è che esposito sia un semplice giudice, è il Presidente della sezione feriale della Corte di Cassazione che ha condannato Berlusconi.Ci sono tutti gli estremi per annullare tale processo.Infatti, se ne renda conto, come potrebbe essere valida una condanna in un processo se il Presidente del tribunale che la commina è prevenuto nei confronti dell'imputato stesso??? Credo che più tempo passa e più si scoprono gli altarini, più gli avvocati della difesa di Berlusconi abbiano ampi margini per chiedere l'annullamento del processso!!!

Triatec

Sab, 10/08/2013 - 14:45

Non mi immaginavo che su questo giornale scrivessero così tanti fini giuristi. Esperti di codici, di leggi e interpretazione delle stesse. Sapevo che in Italia quasi tutti sono intenditori di calcio pronti a sostituire allenatori e consigliare le formazioni, ma mai mi aspettato che quasi tutti gli italiani sono anche esperti di leggi. Complimenti... a meno che le vostre conoscenze non derivino dalla lettura dell'inserto di Topolino, "le piccole marmotte"

agosvac

Sab, 10/08/2013 - 14:46

Egregio franco trier, come già l'ho invitato a fare, visto che è tedesco e crucco, cioè quasi deficiente, se ne stia in krante Germania e non rompa quì in Italia.

rossono

Sab, 10/08/2013 - 14:47

tzilighelta Dio mio aiutaci questo e uscito da un manicomio... Quella botte che hai in cantina questanno ha fatto aceto ne stai consumando troppo,ogni tanto consuma un po'd'aqua che ti rinfresca il cervello..

agosvac

Sab, 10/08/2013 - 14:50

Egregio pikus87, purtroppo non sono riuscito a capire niente di ciò che ha detto. Vorrebbe essere un po' più chiaro?

agosvac

Sab, 10/08/2013 - 14:55

Egregio renzotra, capisco che non a tutti è data la capacità di esprimere i loro pensieri in modo comprensibile. Ma faccia uno sforzo: ci renda partecipi di ciò che pensa in modo che tutti la possano capire! Magari alcuni potrebbero essere d'accordo con lei!!!

Ritratto di aiachiaffa

aiachiaffa

Sab, 10/08/2013 - 14:56

CHI MAI CI CONVINCERA' CHE LA MAGISTRATURA E' IMPARZIALE ? NON VI SEMBRA CHE L'ESPOSITO SI SIA TROPPO ESPOSTO? PRIMA CON QUANTO SCRITTO DAL GIORNALISTA LORENZETTO E POI CONDANNANDO UN IMPUTATO NON PER QUANTO DICONO I MASGISTRATI DI 1° E 2° GRADO, BENSI' PER UN'ALTRA MOTIVAZIONE NON PRESENTE NELLE DUE SENTENZE PRECEDENTI.RE GIORGIO RICORDATI CHE SEI IL PRESIDENTE DEL Consiglio Superiore della M..

rossono

Sab, 10/08/2013 - 14:59

luigipiso ormai alla frutta viene a scrivere le sue stronzate rivolgendosi ad un gregge,

Romolo48

Sab, 10/08/2013 - 15:00

a franco@Trier -DE sembra normale che una persona, guarda caso leader della parte avversa alla sinistra, subisca 2000 processi! Questa è già una enormità in se stessa. Per quanto riguarda la colpevolezza, due semplici considerazioni: 1) nel processo Mediaset NESSUN testimone prodotto dalla difesa è stato ammesso (questa è giustizia); 2) nel processo Ruby, tutti i testimoni a favore rischiano l'imputazione per "falsa testimonianza (sono 30 - trenta - (nessun dubbio?).

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 10/08/2013 - 15:01

COSI_LA_PENSO.... ma con i piedi pensa? si vede.... :-) io non ho bisogno di chiedere di pubblicare le motivazioni. per me quel processo fatto senza prove, con accuse ridicole, sono la più ampia motivazione dell'insensatezza della giustizia, dell'enorme paradosso in cui in italia (solo in italia!!) siamo costretti a subire! costretti eh!! continui a pensarla con i piedi, o con i coglioni, faccia lei :-)

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Sab, 10/08/2013 - 15:04

SONO DELLO STESSO PARERE, NON PUO' ESISTERE UNA SENTENZA EMESSA DALLA CASSAZIONE OVE SI - NON SOLO INTUISCE - MA SI SA DA PRIMA CHE QUEL PRESIDENTE ERA PREVENUTO CONTRO L'IMPUTATO. E' RIDICOLO CHE SI DICA LE SENTENZE SI RISPETTANO E BASTA, NON SIAMO IN DITTATURA, A MAGGIOR RAGIONE QUANDO CHI GIUDICA E' PER IL SOTTOSCRITTO INCAPACE DI ESSERE IMPARZIALE. LA SENTENZA DEVE ESSERE ANNULLATO IL CSM ED IL MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA DEVONO AGIRE IN QUESTA LINEA. DIVERSAMENTE SARA' IL TRIBUNALE DEI DIRITTI DELL'UOMO A RIBALTARE IL TUTTO CON BRUTTA FIGURA PER L'ITALIA CE VIENE CONSIDERATA ANCORA OGGI AL PARI DI UNO STATO AFRICANO SOTTOPOSTO AD IMPOSIZIONE.

tzilighelta

Sab, 10/08/2013 - 15:17

Rossono, anziché bofonchiare prova a rispondere, entra nel merito se sei capace altrimenti stai zitto e rifletti sul fatto che a pensare come te ci sono Benny mannocchia e mortimermouse, sono i tuoi compagni di viaggio e di pensiero, chiedi a loro come usano l'aceto!

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 10/08/2013 - 15:23

xignaziopicardi-Ci stiamo arrivando.Leggi e estracomunitari africani.Fra poco parleremo il bantu, l hutu e il tutsi, e il mau mau.

Pazz84

Sab, 10/08/2013 - 15:25

@rossono quindi la carriera di nitto palma per lei sono stronzate?!? Rimanga disinformato che Silvio la vuole così. Lei rappresenta l'elettore dipo del PDL.

Ritratto di stock47

stock47

Sab, 10/08/2013 - 15:37

Il parere di un esperto è indubbiamente il sigillo a una situazione giuridica ma non ci sraebbe stato nemmo bisogno di ciò. Berlusconi è stato condannato per un reato fiscale di un azienda di cui non si occupava più. Non aveva nemmeno il diritto di firmare bilanci o altro che riguardasse tale azienda. L'incaricato per fare ciò, com'è stranoto quando il proprietario non ha in mano le redini amministrative di una sua proprietà, è SOLO L'AMMINISTRATORE DELEGATO. Di fronte alla legge è il solo responsabile di qualsiasi cosa non vada amministrativamente nell'azienda. Tuttavia l'Amministratore Delegato NON E' STATO CHIAMATO IN CAUSA. La cosa è già strana e assurda di per sè. La condanna di Berlusconi si basa essenzialmente sul convincimento dei giudici, la famosa "non poteva non sapere" che, come lo stesso Esposito ha confermato al "Mattino", NON FA PARTE DELLA GIURISPRUNDENZA, cioè non si può condannare su tale base. La domanda, allora, è perchè mai Esposito ha condannato Berlusconi? La risposta data da Esposito al quotidiano è stata che Berlusconi SAPEVA e che, secondo lui, vi sono Tizio, Caio e Sempronio che hanno confermato. Il problema E' CHE DI QUESTI TESTIMONI SUI PRIMI DUE GIUDIZI, IN TRIBUNALE E IN APPELLO, NON VI E' TRACCIA VERUNA!! Allora, su che cosa si basa la condanna di Berlusconi? Non vi sono Prove, non vi sono Testimoni che abbiano asserito ciò. E' ben per questo che Nitto Palma, così come altri giuristi, hanno condannato questa assurda sentenza senza capo nè coda ma che viene esaltata da tutti i nemici di Berlusconi a partire dalle teste di rapa dei "compagni", che si affannano inutilmente a tentare di dimostrare l'indimostrabile passando allegramente su ogni logica che distrugga le loro fantasie malate.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 10/08/2013 - 15:39

TZIGHELTA noi difendiamo il principio della democrazia per tutti, del rispetto per tutti, del principio di innocente fino a prova contraria (ma con le prove reali, non manipolabili, verificabili, concrete ecc)! lei invece difende un partito di delinquenti che NON vogliono cambiare nulla per mantenere i privilegi, per salvare de benedetti al fallimento, alla bancarotta, per salvare le pensioni d'oro ai suoi deputati e senatori comunisti, per salvare la propria esistenza politica, e , soprattutto, per cancellare le prove delle loro malefatte, dei traffici mafiosi, nascondere le prove dei reati che commisero per oltre 70 anni! continui pure a difendere i suoi delinquenti comunisti :-)

GaetanoPerna

Sab, 10/08/2013 - 15:44

Questo "giudice" ha condannato wanna marchi per truffa e circonvenzione di incapace, ma è "vicino" al mortadella degli spiriti, (attualmente stipendiato a sette zeri dl dittatore kazako), che si è macchiato degli stessi reati millantando sedute spiritiche, poteri medianici e cialtronate varie.... dobbiamo scrivere il nostro *sdegno* a oltranza al Presidente della Repubblica, a quello della UE, della Corte Costituzionale, al CSM!! la Nostra Italia è sporcata da questa vergogna!!! facciamogli sapere quanto è forte lo sdegno dei Cittadini Perbene!!!

giovanni PERINCIOLO

Sab, 10/08/2013 - 15:47

X Filippo Agostani. Insisto e ti invito a verificare meglio. Nitto Palma si é dimesso dalla magistratura nell'ottobre 2011. Accetto scommesse!

tonino66

Sab, 10/08/2013 - 15:47

Ed una possibile revisione del processo ex art. 630 cpp.?

giovanni PERINCIOLO

Sab, 10/08/2013 - 15:49

X filippo agostani. Uno degli idoli della sinistra invece é "in aspettativa" da oltre venti anni, diconsi venti anni e parliamo della signora magistrato Anna Finocchiaro!

mrwatson52

Sab, 10/08/2013 - 16:05

Dopo " La guerra dei Roses " arriva finalmente "La guerra degli Esposito e dei Nitto Palma" una coproduzione Mediaset-Rai. Quale spettacolo potrà mai essere più avvincente e ricco di colpi di scena? Da non perdere! Il vomito è garantito.

minestrone

Sab, 10/08/2013 - 16:12

ziu nittu palmaiolu color tabaccu

oscaiola82

Sab, 10/08/2013 - 16:21

A proposito delle competenze assegnate al C.S.M. dal dettato costituzionale faccio rilevare che il suddetto C-S.M., quando richiesto dal Parlamento o dal Governo, esprime parere su disegni di legge o decreti legge o, quanto occorra, su temi giuridici. Quando richiesto però! Invece si permette di esprimere pareri non richiesti su leggi ancora in itinere, interferendo così sulla predisposizione delle leggi o D.L.. Ma il Parlamento ed il Ministro della Giustizia perché non intervengono per far finire questo andazzo? Il C.S.M. fa politica pur non essendovi deputato. E dire che il C.S.M. è presieduto da Napolitano!

fedele50

Sab, 10/08/2013 - 16:26

franco trier tetesco delcazzo, non mi astengo di mandarti affanculo, come minimo, CAPRACAPRACAPRACAPRACPRA, SENZA OFFESA X LA capraaaaaaaaaaaaaaaaa

tzilighelta

Sab, 10/08/2013 - 16:33

Mortimermouse, io non difendo nessun partito, ti sfido a trovare un mio post dove scrivo qualcosa che difende i comunisti mafiosi come li chiami tu, ma questo conta poco, io non sono un berlusconiano mi sembra chiaro, rilevo solo che tu scrivi un mare di scemenze, sembri un comunista convinto in piena guerra fredda, parli della verità come se fosse un oggetto materiale da scoprire al bisogno, ma sei disposto ad accettare solo la tua verità, il pacchetto lo devi prendere intero brutte verità incluse, un sacco per darle e un sacco per prenderle. Non mi dilungo oltre, sei troppo preso dalla foga, troppo convinto, non hai dubbi quindi non cerchi oltre, convinto di aver già trovato. Dormì tranquillo i vopos non torneranno!

fedele50

Sab, 10/08/2013 - 16:35

PIPPa orm O MASTURBATO MENTALE, cloaca del partito delinquenti,scendi dal pero e dai fuoco al cervello se l'hai delinquente comunista.

Angelo48

Sab, 10/08/2013 - 16:42

filippo agostani: le avevo suggerito di stare attento quando scriveva perché ognuno di noi non sa mai di preciso chi sia la persona con cui ha contatti sul forum. Lei non mi ha dato ascolto ed ora le dimostro quanto sia FALSO e PREVENUTO ideologicamente lei. Sono un amico personale di Valli (Aldino per gli amici)dal lontano 1984 quando era ancora "pubblicista" e quindi - emerito presuntuoso - conosco lui e la sua storia meglio di lei. Al Tg3 ricopriva il ruolo di responsabile della redazione estera e solo 3 anni dopo passò al Tg1 come vaticanista. Il fatto che si dedichi da lungo tempo a scrivere articoli a genesi "cattolica", non significa che abbia abiurato la sua origine ideologica. E la riprova, è data dalla sua continua frequentazione/collaborazione con il quotidiano Europa che rappresenta l'organo di stampa ufficiale del PD (alias partito democratico). Cosa che non ha avuto il coraggio di smentire. Chi deve quindi collegare il cervello prima di scrivere "stronzate" tra di noi? Buffone, saccente e protervo della peggior specie: questo è lei.

rokko

Sab, 10/08/2013 - 16:50

Ah ah ah! Bisognerebbe annullare una sentenza definitiva solo perché un giudice ha rilasciato un' intervista?! Ma non diciamo cazzate e che nitto palma vada a farsi registrare il cervello

Ritratto di libeccio

libeccio

Sab, 10/08/2013 - 16:52

Gli sguatteri del PDL stanno massacrando Esposito "dimenticando" che la sentenza è stata formulata con altri 4 giudici, di cui uno giudice RELATORE (che non era Esposito) che ha dovuto sobbarcarsi la lettura di tutti gli atti. Si stanno aggrappando alle ragnatele, ormai.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Sab, 10/08/2013 - 16:55

Già finita la comica di Nitto Palma? E' durata poco a quanto pare. Chi inizierà la prossima? Scadente, davvero scadente. Tipica risposta dello studentello che non ha studiato ad una interrogazione di diritto. Inventare al momento la bufala a cui nessuno può interessarsi seriamente.

Ilgenerale

Sab, 10/08/2013 - 16:55

Ma infatti quando sentii il concetto : "non poteva non sapere" mi sono messo a ridere (dalla disperazione) ! Che bello quando l'accusa doveva dimostrare la colpa!!

gian paolo cardelli

Sab, 10/08/2013 - 17:04

Man87, sto scrivendo da un cellulare e non posso dilungarmi come lo sbugiardare il suo intervento pseudo-giuridico meriterebbe: 1) NP NON dice affatto che la sentenza andrebbe annullata in virtù della mera intervista, ma per quello che il magistrato ha detto "se stava parlando della sentenza da lui emessa": la differenza e' abissale, e chi vuole discettare di Diritto dovrebbe dare miglior provadi capire l'italiano scritto. 2) vero: il"non poteva non sapere NON e' un principio giuridico, quindi tutte le accuse made-in-Boccassini dal 1994 in poi andavano sacrosantamente respinte, altro che "assolto per le leggi ad personal". Dopo cent'anni l'avete finalmente ammesso... 3) se per "prove documentali inoppugnabili" si riferisce alla testimonianza di Tato' che parla per terza persona citando una persona morta e non più in grado di confermare ovvero smentire, e' meglio che si ripassi quei libri di Diritto che aveva consigliato a me di leggere. 4) in ogni caso non sappiamo ancora di cosa stiamo parlando perché non sappiamo ancora se Esposito abbia parlato della sua sentenza o di quelle precedenti, come NP ha puntualizzato... 5) sulla corte europea non mi pronuncio perché non ho la sfera di cristallo.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 10/08/2013 - 17:07

TZILGHELTA non è berlusconiano e tanto mi basta per classificarla come nemico del popolo :-) lei è abituato ad attaccare la destra, e difende i comunisti (o comunque siano denominati) si capisce da tante parole, da quante cretinate ne scrive lei, per sostenere una sua idea che NON regge da nessuna parte, anzi fa acqua ovunque!

Angelo48

Sab, 10/08/2013 - 17:09

filippo agostani: a maggior risalto delle "stronzate" che scrivi, ripercorro brevemente altre 2 perle (dis)informative che hai riportato. Ore 12.11 :"..19.3.2009-Zurlo scrive: magistrati ancora in carico alla magistratura (quindi in aspettativa) Senato- Caliendo,Centauro,Giuliano Nitto Palma...". Chissà perché però, le tue ricerche sul web si interrompono qui (volutamente)e non vanno oltre. Infatti il 18 ottobre 2011 il plenum del Consiglio superiore della magistratura ha approvato all'unanimita' le dimissioni del ministro della Giustizia, Francesco Nitto Palma, dalla magistratura. La richiesta di dimissioni dalla magistratura, fu inoltrata il 29 Luglio del 2011 2 gg. dopo la sua nomina a Ministro. Ecco perché nel 2009 Zurlo scriveva in quei termini. Ore 12.22 :" ...è stato promotore del disegno di legge che prevedeva l'immunità per tutti i parlamentari in carica.." Chissà perché, anche in questo caso ometti di dire con maliziosità e becera furbizia, che l'immunità era una norma che proponeva che i processi a carico dei parlamentari venissero sospesi fino al termine del loro mandato. CHE FIGURACCIA che hai fatto: nasconditi nel cesso di casa tua buffone che non sei altro!

michetta

Sab, 10/08/2013 - 17:25

@ man87 - spiacente per lei e le sue perle di saggezza amministrativo-giudiziarie! NON HA CONVINTO NESSUNO !!!!! Faccia un piacere a noi ed a se stesso, VADA A PONTIFICARE SU REPUBBLICA .

michetta

Sab, 10/08/2013 - 17:27

@ prof.dariomaggiulli - un grazie grosso così, per le sue dotte spiegazioni. A risentirLa. Cordialità .

1VULCANO

Sab, 10/08/2013 - 17:31

come è giusto ke sia ! !

Totonno58

Sab, 10/08/2013 - 17:34

Complimenti, Nitto Palma, un vaneggiamento strepitoso!

gillette

Sab, 10/08/2013 - 17:51

La magistratura si è delegittimata da sola : 1° lasciando che un personaggio come l'Esposito arrivasse alla presidenza di una corte, 2° ancora più grave che lo abbiano lasciato sentenziare su un argomento così delicato.

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Sab, 10/08/2013 - 17:53

xAngelo48.Come tutte le persone becere non capisci un tubo e invii insulti che naturalmente rilancio al mittente. Il quesito è nato sei hai letto bene (ma forse non sai contestualizzare)dalla mia domanda perchè Palma si in politica e Ingroia non doveva o poteva andare. Quando è sceso in politica palma era ancora magistrato e altri lo sono ancora. Rispondi a questo e non al fatto che ora palma ha dato le dimissioni perchè doveva essere nominato ministro. Per passare al quesito della proposta di legge, se fosse passato, Berlusconi o altri che sono in carica da trentanni, in caso di reati, sarebbero stati processati dopo la morte (considerato che il processo a berlusconi è iniziato nel 2001). Hai capito che bella proposta o ti devo spiegare altro. A proposito il cesso a casa mia non ce l'ho perchè al bisogno uso il tuo soggiorno, stronzo.

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Sab, 10/08/2013 - 18:01

xgiambra. Quando non sai cosa dire insulti, anzicchè dialogare e spiegare le tue ragioni. Questo dimostra l'alto grado di intelligenza a cui sei arrivato. scommetto che hai dovuto frequentare un corso post-laurea, frequentato non ti dico da chi, ma lo puoi immaginare.

tzilighelta

Sab, 10/08/2013 - 18:13

Mortimermouse, si si ho capito, il gatto della mia vicina è più intelligente di te, ci vorrebbe una portaerei per disincagliarti, comunque se non altro sei comico, non risulti sgradevole, anche se certe volte sembri proprio partito come un astronave, mi raccomando occhio al pianeta rosso, è pieno di marziani comunisti mafiosi!!

gian paolo cardelli

Sab, 10/08/2013 - 18:32

Come ricordato in altre circostanze, immagino che tutti gli antiberlusconiani devono essere atei, vista la "plateale colpevolezza di Gesu Cristo, condannato persino alla massima pena dell'epoca"...

tonipier

Sab, 10/08/2013 - 18:36

" L'ERRORE DEL GIUDICE" Se l'errore, come categoria concettuale, è l'antitesi della verità che l'esercizio della giurisdizione deve tendere a ricercare e ad affermare, l'errore deliberato, proditorio, volontario o doloso è il prodotto mostruoso dell'operato di chi, strumentalizzando la funzione pubblica, la investutura giurisdizionale, pone in essere un comportamento socialmente infausto, giuridicamente illecito concretantesi nella ingiustizia di determinazione di un nocumento per una parte e di indebita agevolazione per altra parte del conflitto giudiziale di interessi.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 10/08/2013 - 18:36

TZILGHELTA non è esatto! è il gatto che è più intelligente di te. perché ha almeno la decenza di star zitto :-)

man87

Sab, 10/08/2013 - 18:41

Gian paolo cardelli: mi rendo conto che per una mente come la sua, non abituata a ragionare in termini giuridici, sia difficile comprendere le mie considerazioni…provo tenerezza per la sua testardaggine nel difendere l’indifendibile. Il ragionamento del prode Nitto Palma è tutto diretto a dimostrare che la sentenza della Cassazione potrebbe in qualche modo saltare e ciò perché sarebbe proponibile un ricorso straordinario. Su cosa lo fondiamo questo ricorso? Allora, ammettiamo che Esposito stesse effettivamente parlando della sentenza di B. e che abbia quindi parzialmente anticipato le motivazioni (che peraltro non scriverà Esposito): mi indichi in base a quale norma di legge la sentenza dovrebbe essere annullata…voler solo paventare la proponibilità di un ricorso straordinario perché, considerata l’intervista di Esposito, si potrebbe immaginare che il “vizio” possa essere trasfuso nella materiale redazione delle sentenze è pura e semplice mistificazione, manipolazione, falsificazione della realtà…chiamiamola anche fuffa! Quanto al non poteva non sapere stiamo ancora parlando del nulla perché in questo processo è stato accertato che B. sapeva e faceva!!! Quanto alla testimonianza di Tatò, premetto che si tratta di prova orale e non documentale (le rinnovo caldamente l’invito a studiare il diritto …quantomeno sul diritto delle prove conferma le sue gravissime lacune), ma soprattutto, simpatico cardelli, mi duole doverle far constatare, per l’ennesima volta, che la deposizione di Tatò costituisce sola una delle innumerevoli prove contro B.: perché non legge queste benedette sentenze (se è in grado di farlo)? Troverà cose molto interessanti (testimonianza Cavanna, testimonianza Tronconi, lettere di Agrama (tra cui la famosa lettera-confessione), le email del contabile della Fox, Douglas Schwalbe e di Kraner, consulenza della Kmpg).

precisino54

Sab, 10/08/2013 - 18:44

X man87 – 10:37; allora mio caro, che dici sono a io non capirne, e dire "ignomini giuridici", o quello che vedi al mattino nello specchio facendoti la barba? Ti rivelo un "segreto": non ho a che fare con la professione forense, né il mio lavoro, ahimè ex, lo era, ho dovuto in un passato studiare qualche rudimento di procedura che mi ha lasciato dei punti fermi. Le mie considerazione sulla possibilità di ricorrere avverso la sentenza di Cassazione erano dovute solo alla ratio insita nella logica della sentenza e della necessità di essere perfetta in tutte le sue parti, NESSUNA esclusa! In chiusura, ti riporto il primo comma dell'articolo Art. 625 bis. E' ammessa, a favore del condannato, la richiesta per la correzione dell'errore materiale o di fatto contenuto nei provvedimenti pronunciati dalla corte di cassazione.

marco lambiase

Sab, 10/08/2013 - 18:55

x-Mortimermouse- Ho esitato parecchio a commentarLa. La prego, non mi insulti. Vorrei farLe notare che berlusconi non è mai stato di destra. Tanto meno Liberale. Basta considerare le sue frequentazioni prima della discesa in campo. La saluto cordialmente.

precisino54

Sab, 10/08/2013 - 19:58

X man87 – 10:37; allora mio caro, che dici sono a io non capirne, sono io a dire "ignomini giuridici", o quello che vedi al mattino nello specchio facendoti la barba? Ti rivelo un "segreto": non ho a che fare con la professione forense, né il mio lavoro, ahimè ex, lo era, ho dovuto in un passato studiare qualche rudimento di procedura che mi ha lasciato delle certezze. Le mie considerazione sulla possibilità di ricorrere avverso la sentenza di Cassazione erano dovute solo alla ratio insita nella logica della sentenza e della necessità di essere perfetta in tutte le sue parti, NESSUNA esclusa! In chiusura, ti riporto il primo comma dell'articolo Art. 625 bis. E' ammessa, a favore del condannato, la richiesta per la correzione dell'errore materiale o di fatto contenuto nei provvedimenti pronunciati dalla corte di cassazione.

Mimmo125677

Sab, 10/08/2013 - 20:03

@mortimermouse Beh, i fatti dicono che il Cav è colpevole. E io non c'enrtro nulla con il comunismo. Non è che se si riconosce colpevole un delinquente si diventa per forza comunista eh.

Ritratto di mark 61

mark 61

Sab, 10/08/2013 - 20:20

sig, giudice siamo tutti con Lei Vede sig. giudice Lei tutto doveva fare tranne che condannare il cavaliere,con questa condanna Lei ha messo in moto la macchina del fango pronta a discreditarla

man87

Sab, 10/08/2013 - 20:24

Gian paolo cardelli: mi rendo conto che per una mente come la sua, non abituata a ragionare in termini giuridici, sia difficile comprendere le mie considerazioni…provo tenerezza per la sua testardaggine nel difendere l’indifendibile. Il ragionamento del prode Nitto Palma è tutto diretto a dimostrare che la sentenza della Cassazione potrebbe in qualche modo saltare e ciò perché sarebbe proponibile un ricorso straordinario. Su cosa lo fondiamo questo ricorso? Allora, ammettiamo che Esposito stesse effettivamente parlando della sentenza di B. e che abbia quindi parzialmente anticipato le motivazioni (che peraltro non scriverà Esposito): mi indichi in base a quale norma di legge la sentenza dovrebbe essere annullata…voler solo paventare la proponibilità di un ricorso straordinario perché, considerata l’intervista di Esposito, si potrebbe immaginare che il “vizio” possa essere trasfuso nella materiale redazione delle sentenze è pura e semplice mistificazione, manipolazione, falsificazione della realtà…chiamiamola anche fuffa! Quanto al non poteva non sapere stiamo ancora parlando del nulla perché in questo processo è stato accertato che B. sapeva e faceva!!! Quanto alla testimonianza di Tatò, premetto che si tratta di prova orale e non documentale (le rinnovo caldamente l’invito a studiare il diritto …quantomeno sul diritto delle prove conferma le sue gravissime lacune), ma soprattutto, simpatico cardelli, mi duole doverle far constatare, per l’ennesima volta, che la deposizione di Tatò costituisce sola una delle innumerevoli prove contro B.: perché non legge queste benedette sentenze (se è in grado di farlo)? Troverà cose molto interessanti (testimonianza Cavanna, testimonianza Tronconi, lettere di Agrama (tra cui la famosa lettera-confessione), le email del contabile della Fox, Douglas Schwalbe e di Kraner, consulenza della Kmpg).

robylella

Sab, 10/08/2013 - 20:28

@Marale hai ragione, e gli elementi per un annullamento ci sono tutti! Giustizia da riformare!

enzo1944

Sab, 10/08/2013 - 20:55

In un paese civile,questo esposito,sarebbe già stato cacciato a calci in culo in una sede periferica a pulire i cessi del Tribunale!.......ma in Italia,si sa,cane non mangoa cane e vedrete che se la caverà con una ammonizione o con un ricco prepensionamento,che...............pagheranno i Contribuenti Italiani!!

odifrep

Sab, 10/08/2013 - 21:11

Così si è decapitata la democrazia................1 settimana Io scommetto che Berlusconi non sarà condannato - 3 settimane fa, ho commentato i suddetti servizi di FELTRI:""""""""""" Caro FELTRI, come al solito condivido sempre la Sua opinione. Ma -MI CONSENTA- se in questa fase di giudizio -a mio avviso- dovrò avere forse qualche "dubbio" inerente il solito teorema dei magistrati : "interpretazione / applicazione" della Legge. Infatti, credo che, i cervelloni della Giustizia si avvarranno di qualche articolo della "Legge del Capo", più precisamente : il capo non -dorme- riposa. Quindi, "non poteva non sapere". Penso a quelle persone che, per il potere che -gestiscono- cercano di mettere alla gogna di quella "gente brava", la vita di un personaggio che (che se ne dica) risulta essere ancora -al di sopra di ogni sospetto- in quanto, non ancora condannato con prove(provate) ma con presunzioni di fatti. E, quando questo accade, per quelle persone, per le quali dovremmo avere la più piena fiducia nella giustizia, è stato raggiunto l'obiettivo della soddisfazione. Il danno è fatto e la missione è compiuta. Cosa posso aggiungere oggi, su quest'altro articolo, se non la piena condivisione di pensiero. Partiranno con altri processi ed il Cavaliere, rimarrà sempre lì a sperare nella buona fede della giustizia italiana. Mi verrebbe da dire, alla parente di Nerone, questo:"""potrebbero esserci altri 10 tribunali ad esaminare il processo Mediaset, l'esito sarebbe sempre lo stesso, perché già in primo grado, non sono stati presi in considerazione pagine e pagine di documentazioni valide per il prosieguo delle indagini, figuriamoci quando nei tanti faldoni, si ripetono atti duplicati e fotocopiate tante volte, come può, un altro collegio giudicante prendersi la briga di leggere effettivamente quegli atti facenti parte del processo e quelli NON? Da ultimo, consideriamo la revisione di tutti quei fascicoli, da parte delle toghe con l'ermellino e, che, già di per sé, hanno i capelli "bianchi" come s'intravedono dalle parrucche. Potranno mai "applicarsi" alla lettura di tutto? Fanno prima ad "interpretare" giusto? E' previsto dalla Legge : o l'applicazione o l'interpretazione. L'errore è sempre alla base e, di conseguenza, arriva fino al monte."""""""". Come asserisce giustamente Nitto PALMA.

rossono

Sab, 10/08/2013 - 21:56

Pazz84 io voto SPD

precisino54

Sab, 10/08/2013 - 22:40

X man87; allora mio caro, che dici sono a io non capirne, sono io a dire "ignomini giuridici", o quello che vedi al mattino nello specchio facendoti la barba? Ti rivelo un "segreto": non ho a che fare con la professione fornese, nè il mio lavoro, ahimè ex, lo era, ho dovuto in un passato studiare qualche rudimento di procedura che mi ha lasciato delle certezze. Le mie considerazione sulla possibilità di ricorrere avverso la sentenza di Cassazione erano dovute solo alla ratio insita nella logica della sentenza e della necessità di essere perfetta in tutte le sue parti, NESSUNA esclusa! In chiusura, ti riporto il primo comma dell'articolo Art. 625 bis cpp. E' ammessa, a favore del condannato, la richiesta per la correzione dell'errore materiale o di fatto contenuto nei provvedimenti pronunciati dalla corte di cassazione.

precisino54

Sab, 10/08/2013 - 22:40

X man87; allora mio caro, che dici sono a io non capirne, sono io a dire "ignomini giuridici", o quello che vedi al mattino nello specchio facendoti la barba? Ti rivelo un "segreto": non ho a che fare con la professione fornese, nè il mio lavoro, ahimè ex, lo era, ho dovuto in un passato studiare qualche rudimento di procedura che mi ha lasciato delle certezze. Le mie considerazione sulla possibilità di ricorrere avverso la sentenza di Cassazione erano dovute solo alla ratio insita nella logica della sentenza e della necessità di essere perfetta in tutte le sue parti, NESSUNA esclusa! In chiusura, ti riporto il primo comma dell'articolo Art. 625 bis cpp. E' ammessa, a favore del condannato, la richiesta per la correzione dell'errore materiale o di fatto contenuto nei provvedimenti pronunciati dalla corte di cassazione.

benny.manocchia

Sab, 10/08/2013 - 23:27

La sentenza deve essere annullata.LO CHIEDONO 10 MILIONI DI ITALIANI MOLTO MA MOLTO INCAZZATI.Non scherzate con il fuoco. un italiano in usa

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 11/08/2013 - 00:18

Le dichiarazioni di Nitto Palma hanno il difetto di essere vere e per questo la banda delle toghe rosse non le terrà in considerazione. Così funziona la magistratura in Italia. HANNO CREDITO SOLO I FALSIFICATORI CHE CONDANNANO ARBITRARIAMENTE CHI DA' LORO FASTIDIO. CANCELLIAMO QUESTO ABOMINIO.

moichiodi

Dom, 11/08/2013 - 00:23

"Esposito si è tradito: sentenza da annullare". questo il titolo dell'articolo, poi, onestamente, persino nitto palma non può che abbozzare. signora tagliaferri, guardando la maggior parte dei titoli degli articoli del giornale di queste ultime settimane mi sembra di leggere la prabda di qualche decennio fa.

Demy

Dom, 11/08/2013 - 03:57

xMortimermouse.La ringrazio per la solidarietà,ma non recedo dalla mia decisione di vivere il resto dei miei giorni lontano dalla Vs. Italia.Il teorema del "Non Poteva Non Sapere" è frutto di menti malate che vogliono gestire il potere ad ogni costo, e questo con la complicità del Loro Capo tutto intento a non far pubblicare le sue vergogne emerse dall'indagine relativa alla trattativa Stato-Mafia!!Qui non si parla di evasione fiscale,di legittimo impedimento,di leggi ad personam ma, al contrario di Stragi di Stato dove i Komunisti l'hanno sempre fatta da padroni.In quale Paese del mondo, un giudice (impiegato statale) si permette di lottare lo Stato che dovrebbe difendere ed onorarlo applicandone le leggi? In quale Paese la magistratura è divisa in correnti, in sindacati??Per lo stesso teorema del "non poteva non sapere" anche i vertici della Margherita dovrebbero andare in galera, anche tutta la nomenklatura dei komunisti Italiani che per decenni hanno gestito il MPS,anche Bersani per la faccenda Penati, e tanti altri casi sempre nascosti dalla Magistratura per coprire i loro Kompagni!!Qui a Vladivostok, anche se l'inverno è rigidissimo (io abitavo in Sicilia), riesco a non soffrirne perchè mi sento libero, protetto e, se necessario,anche aiutato, cosa impossibile nella Vs. Italia a cui ho donato inutilmente circa 40 anni del mio lavoro.Tutti i cambiamenti radicali si sono ottenuti con la forza e, sempre, per motivi di ingiustizia oltre che per la fame (Rivoluzione Francese, Russa, primavera Araba.....)cosa impossibile in Italia per mancanza di libertà di parola,di pensiero e,spesse volte, anche fisica.In Italia non c'è politica,non c'è Parlamento, non c'è Governo e non esiste il Presidente della Repubblica, ma solamente una Kasta potente e inattaccabile ma, come per la Grande Inquisizione, un giorno dovranno darne conto.Il Boss, il Capo della congregazione magistrati rimane in silenzio/assenso, forse teme la divulgazione delle sue conversazioni sulla trattativa Stato-Mafia? Quando la magistratura italiana, assume nei confronti degli indagati un atteggiamento di ricatto e mafiosità : se non confessi quello che diciamo noi saranno guai!! come si può pensare ad un Paese civile, alla culla della giurisprudenza?? L'Italia, un Paese dove non c'è nessun programma di sviluppo serio per rilanciare l'economia, dove la magistratura conduce le trattative per le aziende e lavoratori (vedi ILVA),dove basta dichiararsi gay e andare a cena con un giudice per poi essere assolti, dove il primo problema da discutere in aula è il matrimonio fra gay, e quello ancora più urgente, distruggere Berlusconi non tanto per gli eventuali reati commessi ma, al contrario, per eliminare l'unico argine all'avanzata della gioiosa macchina da guerra, la macchina della morte cosi come fece Toglietti con migliaia di soldati Italiani prigionieri in Russia, e come fecero tanti partigiani con le Foibe, stragi che i komunisti non vogliono mai discutere.Spesse volte il silenzio vale più di mille parole.Buona domenica

Silviovimangiatutti

Dom, 11/08/2013 - 04:04

Alla fine .... davanti alla Corte di Giustizia Europea, Silvio vincerà e almeno la faccia sarà salvata. Chissà quanto risalto sarà dato all'evento dalla stampa nemica (REPUBBLICA, CORRIERE, UNITA', FATTO QUOT. ecc.). Certamente poco - è facile immaginare.

Silvio B Parodi

Dom, 11/08/2013 - 04:42

Berlusconi condaannato perche' non poteva non sapere.. Penati segretario di Bersani ne ha conbinato di tutti I colori con le azioni autostradali, prima di essere processato e' scattata la prescrizione, ma... Bersani anche lui non poteva non sapere>>> perche' non e' stato condannato???? gia'

Silvio B Parodi

Dom, 11/08/2013 - 04:51

Se esiste il Tar. se esiste la Corte Europea per I diritti dell'uomo ci sara' ben un motivo???? oppure perche' e' Berlusconi non si puo' appellare.? ricordiamoci che Berlusconi e' anche un cittadino al pari degli altri che si rivolgono alle corti europee e o al Tar.

Giacosky72

Dom, 11/08/2013 - 07:06

2000 processi e in tutti c'è accanimento giudiziario ????????? CARCERE CARCERE CARCERE GALERA GALERA GALERA !!!

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Dom, 11/08/2013 - 08:16

luigipiso "Sab, 10/08/2013 - 09:13 - Interpretazione infantile e sopratutto molto comica." Augh! Il 16° parruccone della corte costituzionale ha così parlato..

odifrep

Dom, 11/08/2013 - 10:49

Angelo48 - precisino54 ed altri: cari amici, come avete potuto osservare, nei miei commenti, non entro mai nelle tecniche della giurisprudenza, anche perché non mi reputo all'altezza delle vostre capacità intellettive. E' stato sempre un mio cruccio, quello di ascoltare "accuse e/o arringhe" per valutare poi, (qualitativa/quantitativamente) il contenuto, in considerazione, anche dell'appartenenza dello schieramento politico del predicatore. Uno di tanti episodi. Vent'anni fa : ad indagini ancora in corso, il Presidente di Corte, entra assieme ad un p.m., nell'Ufficio di un altro suo collega (presente il sottoscritto) per discutere di un rinvio a giudizio (...) con la prospettiva di una sentenza di condanna di anni 7, a carico dell'imputato. Si arriva al momento del processo (...omissioni...) e, si giunge anche al termine. Esce la Corte e pronuncia la sentenza......anni 7. A voi, in particolare, non aggiungo altro. Cordialmente, Vincenzo.