Giustizia, Csm avvia procedura di trasferimento per Messineo

Il Csm avvia la procedura di trasferimento d’ufficio: al capo della Procura di Palermo è contestata una debole gestione dell’ufficio senza la necessaria indipendenza

La prima Commissione del Csm ha avviato una procedura di trasferimento d’ufficio per incompatibilità nei confronti del procuratore capo di Palermo, Francesco Messineo. Al capo della Procura siciliana viene contestata una debole gestione dell’ufficio senza la necessaria indipendenza. Il procuratore avrebbe avuto rapporti privilegiati con Antonio Ingroia, che lo avrebbe condizionato nelle sue decisioni. Tutto ciò avrebbe generato spaccature e incomprensioni nella Procura di Palermo.

La decisione di avviare la procedura di trasferimento è stata presa in Commissione a larga maggioranza, con la sola astensione del laico del Pdl, Nicolò Zanon. Messineo è stato convocato a Palazzo dei Marescialli per il 2 luglio prossimo, quando potrà difendersi davanti alla Commissione. Quest’ultima, dunque, conclusa la sua istruttoria, potrà poi decidere se archiviare la pratica oppure proporre al plenum il trasferimento.

Sul "caso Messineo" la Prima Commissione del Csm ha già portato avanti una pre-istruttoria nei mesi scorsi, alla luce della quale è arrivata la decisione di oggi: il fascicolo era stato aperto a seguito dell’iscrizione nel registro degli indagati di Messineo da parte della Procura di Caltanissetta per rivelazione di segreto d’ufficio: per tale inchiesta, però, i pm nisseni hanno chiesto l’archiviazione.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

giovanni PERINCIOLO

Mer, 12/06/2013 - 12:19

Difficile comprendere il trasferimento! se non ha le palle a Palermo non vedo perché dovrebbero spuntargli altrove! Andrebbe preso atto che l'incarico di procuratore capo non é per lui! Punto, e trarne le conseguenze!

Palermitano

Mer, 12/06/2013 - 12:51

MESSINEO HA CONDOTTO INCHIESTE DELICATISSIME INSIEME A INGROIA, DI MATTEO, TERESI E ALTRI VALOROSI MAGISTRATI. SOLIDARIETA' ALLA VALOROSA PROCURA DI PALERMO IN PRIMA LINEA CONTRO MAFIA E CONNIVENZE POLITICHE!

Roberto Casnati

Mer, 12/06/2013 - 13:41

Ma perché i magistrati non vengno licenziati? Tutti gli altri lavoratori, dico tutti, salvo i dipendenti statali, possono essere licenziati per giusta causa, oppure si fa in modo che se ne vadano se non si riesce a provare la giusta causa. Ma questi parassiti della società, spesso nulla facenti, spocchiosi e presuntuosi, spesso ignoranti come delle capre, perchè invece di essere licenziati vengono tutt'al più trasferiti? Perchè con le tasse che pago (anzi che mi sono trattenute alla fonte) io devo contribuire a pagare dei parassiti pagando loro anche il trasferimento?

roberto zanella

Mer, 12/06/2013 - 14:39

Ingroia ad Aosta,Messineo dove? Ciancimino a chi terrà compagnia?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 12/06/2013 - 14:54

messineo si oppose all'arresto di matteo messina denaro. un boss mafioso colluso con il PD. questo spiega perchè è sottoposto ai dsciplinari. un pò tardino però... forse messina farà in tempo a morire da libero...

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 12/06/2013 - 15:10

@Roberto Casnati Che domande!! Perchè sono gli unici che non evadono le tasse e sfamano quelli che le evadono. Tu sei statale? Quindi!!!

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mer, 12/06/2013 - 15:12

"Alla procura di Palermo c'era il "sospetto" che il capo Francesco Messineo "avesse perso piena indipendenza"nei confronti di Antonio Ingroia o che ci fosse comunque con lui un "rapporto privilegiato" ("peraltro successivamente ammesso" dal diretto interessato) che avrebbe determinato un suo "condizionamento". Così il Csm nell' incolpazione, che in questo quadro inserisce anche il fatto che Ingroia tenne per 5 mesi le intercettazioni che riguardavano Messineo, prima di trasmetterle a Caltanissetta." Così l'Ansa! No comment .........

egi

Mer, 12/06/2013 - 15:25

Se non si è di sinistra a Palermo a Milano a Roma e molte altre città si è scartati, bella roba.

eovero

Mer, 12/06/2013 - 15:33

non serve urlare palermitano,finchè la giustizia sarà amministrata dai siciliani l'italia sarà sempre più mafiosa...altro che "valorosi"

nonviinvidianessuno

Mer, 12/06/2013 - 15:39

roberto casnadi. GIUSTO!! sììììì!! licenziamo quei fannulloni ignoranti dei magistrati. poi ci compriamo degli eserciti privati di mercenari e per quegli zozzi proletari comunisti rispolveriamo il sempre efficace sistema dell'ordalia... scrivete della cazzate senza limiti e poi vi lamentate se vi sfottono.

nonviinvidianessuno

Mer, 12/06/2013 - 15:39

roberto casnadi. GIUSTO!! sììììì!! licenziamo quei fannulloni ignoranti dei magistrati. poi ci compriamo degli eserciti privati di mercenari e per quegli zozzi proletari comunisti rispolveriamo il sempre efficace sistema dell'ordalia... scrivete della cazzate senza limiti e poi vi lamentate se vi sfottono.

Ritratto di depil

depil

Mer, 12/06/2013 - 15:48

trasferitelo direttamente nella cella del suo compare Riina.

bruna.amorosi

Mer, 12/06/2013 - 15:49

SENTI UN PO' LUIGIPISO tu da quello che dici sei uno statale no?? quindi sei la zecca (animale) che pago io con le mie tasse per farti fare cosa ?? rompere le scatole su questo giornale da mattina a sera e commentare così giusto per dispetto dato che dalle tue parole purchè esca fiato altro non dici .Allora perchè non ti comporti onestamente come pretendi da altri e vedi di lavorare un pò ??

bruna.amorosi

Mer, 12/06/2013 - 15:50

PALERMITANO sarà annche vero che ha condotto inchieste serie ma peccato non sia più tanto credibile oggi . che sarà?????

Martin Lutero

Mer, 12/06/2013 - 16:17

E' forse la chiara dimostrazione di quanto c'è di sinistricamente "PUTRIDO" nelle viscere della casta magistratica Italiana e con un csm estremamente restio a giudicare ma piuttosto a proteggere i suoi adepti.

Libertà75

Mer, 12/06/2013 - 16:37

Dall'ANSA: "MESSINEO INDAGATO:GIP CALTANISSETTA ARCHIVIA INCHIESTA l gip di Caltanissetta, accogliendo l'istanza della Procura, ha archiviato l'indagine per violazione del segreto istruttorio aperta, nei mesi scorsi, a carico del procuratore di Palermo, Francesco Messineo." E a Berlusconi per pubblicazione di atti non coperti da segreto istruttorio: 1 anno? Ridicoli

honhil

Mer, 12/06/2013 - 16:41

Più che essere tornati alla stagione dei velini, dei corvi, delle iene o delle donnole, sembra si sia aperto uno spiraglio sugli intrighi di una procura tra le più chiacchierate d’Italia. Si spera soltanto che, una volta per tutte, il bisturi della Giustizia sappia raggiungere e tagliare anche le più nascoste malformazioni.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Mer, 12/06/2013 - 16:45

Questi sarebbero i personaggi che compongono quel potere dello stato che vuole essere autonomo per poter far cadere i governi eletti dal popolo. Che tristezza!

forum27

Mer, 12/06/2013 - 17:13

Sono pienamente d'accordo con Roberto Casnati, forse è l'omonimia del nome, che ci fa pensare allo stesso modo. Questi personaggi li conosco bene, essendo stato un sottufficiale di una delle forze dell'ordine. Ero costantemente vicino a questi uomini pieni di boria e poco preparati per il loro lavoro, io non dico di non fare tutto di un'erba un fascio ma per me sono tutti uguali. Bisognerebbe fare una selezione maggiore e chi sceglie non dovrebbe essere di parte, ma persone di altro lavoro, magari avvocati, e poi quando si vince un concorso, non è detto che si debba rimanere vita natural durante sempre nello stesso posto , come diceva il mio omonimo, chi sbaglia deve essere licenziato non trasferito e magari con un incarico superiore.

forum27

Mer, 12/06/2013 - 17:18

Vorrei aggiungere al mio precedente commento, che a Milano sono nelle stesse condizioni di Palermo di Napoli, di Catania, di Bari e prima che il sig. Casson andasse in parlamento (pagato sempre da noi) era la procura peggio in assoluto. Svegliati popolo svegliati...................

Giovanmario

Mer, 12/06/2013 - 17:52

alla procura di palermo c'è "una debole gestione dell’ufficio senza la necessaria indipendenza".. perchè invece alla procura di milano non c'è dipendenza? chi decide cosa.. alla procura di milano?

Ritratto di Sal1846

Sal1846

Mer, 12/06/2013 - 18:27

Come sa funzionare bene la magistratura, quando vuole. Ma quando vuole ? Quando vuol far vedere buttando fumo neglio occhi. Ormai è presente a tutti. Il problema non è uno sono due, politica e magistratura. Il gatto e la volpe sempre a braccetto allevati succhiando il latte dalla dea dalle molte mammelle.

mario.de.franco

Mer, 12/06/2013 - 18:40

Ma guarda ! Non ricordo bene chi è a capo del CSM.

odifrep

Mer, 12/06/2013 - 19:42

Non so se essere CONTENTO o scontento, oggi, leggendo il post @ forum27 delle 17:13 quando dice: "......essendo stato un sottufficiale di una delle forze dell'ordine." Caro collega.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 12/06/2013 - 20:13

PUNITO per aver sfiorato RE GIORGIO il massone servo del Bilderberg

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 12/06/2013 - 20:14

SVEGLIA !!!!!!! E' ovvio che è la punizione per aver toccato King George !!!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 12/06/2013 - 20:29

La stampa di regime associa Messineo a Ingroia... perché Ingroia non conta niente (a sinistra) ed è odiato a destra. Così i GONZI non pensano neppure che Ingroia qui non conti nulla.... ma chi conta davvero è il capo del CSM.... di cui non ricordo il nome... chi è capo del CSM??? sapete dirmelo??

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 12/06/2013 - 20:38

Un giornalista de Il Giornale ci arriva o devo dirglielo io che il CSM guidato da Sua Eminenza Eccellenza Napolitano Re ha appena punito il magistrato che ha osato intercettare Sua Eminenza Eccellenza Napolitano Re ?? S V E G L I A

CARLOBERGAMO50

Mer, 12/06/2013 - 21:39

BENE E DUE FUORI DALLE P@@LE

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 13/06/2013 - 00:42

Archiviata l'inchiesta sulla rivelazione di segreti d'ufficio, che per un magistrato è il peggior reato di cui macchiarsi. PER BERLUSCONI INVECE C'E' STATA UNA CONDANNA. MA CHE RAZZA DI MAGISTRATURA ABBIAMO IN ITALIA?

precisino54

Gio, 13/06/2013 - 14:15

Ingroia è caduto in disgrazia e trascina con se anche chi gli ha coperto le malefatte e magari gli ha avallato le scelte.