I Matteo boys: ora cambiamo verso all'Europa

Palazzo Chigi prepara il braccio di ferro con la Merkel su trattati e tetto del 3%

Roma - Per governare ci vuole cinismo. Qualità (della politica) che non sembra mancare a Matteo Renzi. Così, a Palazzo Chigi non guardano solo il (positivo) risultato elettorale, ma per proseguire l'azione di governo osservavano con attenzione anche il dato dell'astensionismo e di ciò che avviene in Francia e nel resto d'Europa. L'ascesa dell'euroscetticismo nel Continente e l'aumentato astensionismo (altra faccia della stessa medaglia) viene interpretato dalle parti di Palazzo Chigi come una leva sulla quale costruire la politica economica prossima ventura. Dalle parti del premier qualcuno dice: adesso abbiamo anche la forza elettorale per cambiare verso, non solo all'Italia, ma anche all'Europa.
Il ragionamento è semplice e lineare. A Bruxelles - riflettono dalle parti di Renzi - non possono non osservare che a vincere queste elezioni sono in quattro: Renzi, la Merkel, l'astensionismo ed i partiti anti-euro. E gli stessi uomini ricordano: il premier italiano ed il Cancelliere tedesco sono gli unici leader che, pur essendo al governo, riescono ad ottenere una vittoria nelle urne. Fattori dei quali la Commissione europea attuale, ed ancora di più la prossima, non potrà non tenerne conto. «Gli elettori in tutta Europa si sono chiaramente allontanati, vogliono risposte», osserva Mario Draghi, presidente della Bce. E da Palazzo Chigi chiosano: il risultato elettorale premia le risposte date dal governo.
Le teste pensanti della Farnesina (e non solo), analizzando i dati francesi, ipotizzano un allentamento della convergenza delle politiche tra Francia e Germania. Con un possibile avvicinamento di Parigi a Roma per quanto riguarda le politiche espansive; anche a costo di stressare ai limiti i Trattati.

Insomma, l'obbiettivo sul quale puntano gli «spin doctor» del governo è quello di poter rispettare la fiducia degli italiani (anche in chiave anti-Grillo) attraverso vincoli di bilancio meno rigidi. E Renzi vuole cogliere l'occasione al volo. Già dalle prossime ore, a quanto sembra. Contatti informali sarebbero stati già avviati con le principali cancellerie europee. Ufficialmente, per preparare il semestre di presidenza italiana. In realtà, per trovare la soluzione per rivedere i Trattati. Anche perché il risultato interno gli dà forza contrattuale per tentare di modificare l'atteggiamento della Merkel. A Bruxelles sembra che siano spaventati sia dall'ondata antieuropea, sia dal risultato elettorale di Renzi. Temono che durante il semestre italiano siano costretti a rivedere una serie di certezze. Prima fra tutti il rispetto dogmatico dei Trattati. Con il cinismo tipico della squadra, i renziani sono convinti che Forza Italia finirà per assecondare politiche economiche espansive e che vanno nella stessa direzione che Berlusconi voleva intraprendere quand'era al governo. In futuro gli uomini di Renzi sono convinti che Berlusconi asseconderà alcune scelte di politica economica che verranno prese dal governo. In modo particolare, a livello europeo. Soprattutto se sarà chiaro che per almeno un anno non si parlerà più di elezioni anticipate e sarà possibile mettere mano ai regolamenti parlamentari. In più, da un rapido giro di consultazioni, sarebbe emerso che qualora ciò dovesse avvenire non sarebbero attese ripercussioni negative sui mercati. Gli operatori valorizzerebbero la volontà di Renzi di calcare la mano sulla crescita, anche a costo di incrinare il totem del 3% di deficit.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Lun, 26/05/2014 - 09:15

Ma cosa vogliono cambiare questi collusi? Sono una manica di arroganti che pensano di sapere tutto e con l'arroganza di chi si autoproclama presidente del consiglio, guardano tutti dall'alto in basso mentre in realtà stanno implementando l'agenda della grande finanza che ha manipolato l'Italia e il resto del mondo in una crisi senza precedenti.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 26/05/2014 - 09:30

In origine avevo simpatia per Renzi, ma poi sono stato colpito negativamente dal suo voltafaccia, evidentemente determinato da direttive quirinalizie. Ero favorevole al suo primo messaggio: nuova legge elettorale, elezioni, riforme. Poi ero rimasto sbalordito dal suo voltafaccia post incarico ricevuto. Ora ha i numeri per vincere le elezioni, senza bisogno di pasticci sul tipo degli 80 euro. Allora faccia una legge elettorale seria (non quella a metà che dorme in parlamento) vada alle elezioni subito e con una maggioranza sufficiente cambi l'Italia. A me poco interessa, non ho molto futuro, ma farà certamente bene ai miei nipoti. Però non può pensare di cambiare il Paese con una maggioranza striminzita, per giunta assicurata dai transfughi del Pdl berlusconiano. Scarichi AlfaNO, si prenda i voti di FI e quelli che fuggiranno da Grillo. Soprattutto si scordi un passato che non è suo, quello di Berlinguer per essere chiari. Coraggio Grillo, ora conferma di essere un innovatore ed il Paese ti sarà grato. Sempre se lascerai perdere le chiacchiere: FATTI, NON PAROLE e vuote promesse.

Gioa

Lun, 26/05/2014 - 09:54

Ma d'ovai se la banana non ce l'hai......In Italia aria di INCIUCIO?....aria di molto INCIUCIO.....IN EUROPA SINGNOR PREMIER IL PARTITO POPOLARE E' IL PIU' FORTE...TU PER ORA COMANDI IN ITALIA...CON LE ELZIONI ISTITUZIONALI CON DIPENDENTI PUBBLICI CHE CONTROLLANO...BUONANOTTE!!. IN EUROPA SIGNOR PREMIER TU DEVI STARE DI MOLTO ZITTO...NON SEI IL SOLO CHE IN EUROPA COMANDA.... CHE L'UNIONE EUROPEA CONTRILLI E SI FACCIA VALERE...ALTRO CHE ESSERE CANDATA DA QUESTO "DILETTANTE ALLO SBARAGLIO"...CON TUTTO IL RISPETTO DELLA CORRIDA E CORRADO. UNIONE EUROPEA SVEGLIATEVI...QUESTO premier vi vuole bacchettare a tutti senza sapere neanche lui da dove INIZIARE. PER IL DOPO ELEZIONI: VIVA FORZA ITALIA NUOVA. IL VINCITORE E' BERLUSCONI CON FORZA ITALIA NUOVA...PERCHE' CON LE RESTRIZZIONI AVUTE....HA FATTO "BINGO". RENZI VAI IN EUROPA MA RICORDATI CHE IN EUROPA NON SEI TU IL VINCITORE. IN EUROPA RENZI NON PUOI DIRE: SO TUTTO MI!!! VIVA FORZA ITALIA NUOVA LA VERA EUROPA.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 26/05/2014 - 10:49

#Palazzo Chigi prepara il braccio di ferro con la Merkel su trattati e tetto del 3%. E babbo natale porta i doni ai bambini buoni. Il 15 di Agosto.