I segreti delle onorevoli Pdl sull'ammiratore democratico

La deputata del Pdl fa proseliti nelle file del Pd. Alla sua prima esperienza in Parlamento, la ventinovenne calabrese Rosanna Scopelliti (nella foto a sinistra), figlia del giudice Antonino, ucciso nel 1991 dalla 'ndrangheta per conto di Cosa nostra, il cui omicido è ancora avvolto dalle ombre, conquista la stima di un misterioso parlamentare Pd. La rivelazione è emersa durante uno scambio di battute su Twitter fra la stessa Scopelliti e Lara Comi (nella foto a destra), eurodeputata pidiellina. Quando la Scopelliti ha annunciato sul social network che in aula stavano per votare la legge sui pagamenti alle imprese, la Comi si è complimentata. Da qui l'invito, e la speranza, della deputata calabrese: «Al prossimo giro ti vogliamo qui con noi a Montecitorio». La Comi ringrazia e svela: «Un collega del Pd del tuo territorio mi ha parlato molto bene di te». Ecco la replica della Scopelliti: «Bontà sua! È un buon motivo per organizzare qualcosa tutti insieme giù dalle mie parti». Le larghe intese.

Commenti