Elezioni Regionali 2023

"Il 2023 sarà l'anno della ripresa. Fontana merita la riconferma"

Con un'ode alla Lombardia, Silvio Berlusconi ha ricordato le bellezze di questa regione ma anche la sua resilienza lavorativa per sostenere la riconferma di Attilio Fontana

Berlusconi: "Il 2023 sarà l'anno della ripresa. Fontana merita la riconferma"

Tra poche settimane, i cittadini della Lombardia sono chiamati a rinnovare il consiglio regionale e a eleggere il nuovo governatore. Il centrodestra compatto ha deciso di schierarsi al fianco di Attilio Fontana, per tentare di ottenere dagli elettori un secondo mandato al Pirellone. "La Lombardia è la mia casa. Qui sono le radici della mia famiglia, qui sono nato e cresciuto, qui ho scelto di vivere, qui ho fatto crescere i miei figli. Qui è nato tutto quello che ho realizzato nella vita", ha esordito Silvio Berlusconi in un messaggio social rivolto agli elettori del centrodestra della Lombardia.

In Lombardia è nato e si è sviluppato lo spirito imprenditoriale del Cavaliere, che ha sempre avuto un legame fortissimo con questa regione, alla quale ha dato tantissimo. Dall'edilizia alla comunicazione, passando per lo sport, Silvio Berlusconi in Lombardia ha costruito un impero a uso e consumo dei lombardi e degli italiani tutti. "Qui ho costruito città-giardino (con tre diversi tipi di strade) in anticipo sui tempi, che a distanza di mezzo secolo sono ancora oggetto di studio e di apprezzamento da parte di urbanisti di tutto il mondo", spiega Berlusconi riferendosi, tra le altre a Milano 2.

E poi, parlando di Mediaset, ricorda: "Qui è nata la televisione commerciale, che ha reso gli italiani più liberi, consentendo di scegliere fra offerte televisive diverse e concorrenti e con la pubblicità ha sostenuto l'economia facendo crescere le piccole e medie aziende". Tante le soddisfazioni anche nello sport per il Cavaliere: "Qui con il Milan sono diventato il Presidente di Club che ha vinto di più nella storia del calcio mondiale. Qui di recente abbiamo realizzato un altro piccolo miracolo, portando un'antica e gloriosa squadra, il Monza, dalla serie D alla serie C, dalla serie C alla serie B e dalla serie B alla serie A per la prima volta nella sua storia e tutto questo in soli quattro anni".

Ma in Lombardia è nata anche l'avventura politica di Silvio Berlusconi: "Qui è nata Forza Italia e con Forza Italia il centro-destra, che ha cambiato la storia del nostro Paese. La Lombardia è la mia casa, lo ripeto, perché amo questa terra bellissima, fatta di montagne solenni, di splendidi laghi, di paesaggi suggestivi". Quella del Cavaliere è una vera e propria ode a questa regione, paesaggisticamente unica ed economicamente forte al punto da trainare l'intero tessuto del Paese, grazie anche a lavoratori indomiti, con un'etica e una filosofia del lavoro straordinaria. "La Lombardia è la mia casa, voglio dirlo ancora una volta, anche perché i valori della gente lombarda, lo spirito imprenditoriale, l'etica del lavoro, la solidarietà sociale, sono anche i nostri valori, sono quelli per i quali siamo scesi in campo nel 1994", spiega ancora Silvio Berlusconi.

Da quasi trent'anni, i lombardi hanno scelto di essere governati da presidenti e amministratori del centrodestra, "il buon governo", come lo chiama Silvio Berlusconi, "che ha consentito alla nostra regione di essere una delle aree più avanzate d'Europa, con un Pil pari o superiore a quello di molte nazioni europee". E guardando al futuro, per proseguire in questa striscia che tanto bene ha fatto alla regione, il Cavaliere conclude: "A febbraio la Lombardia torna al voto e Forza Italia è impegnata a fianco del governatore Fontana, che merita la riconferma. Sono sicuro che con Attilio Fontana, con le donne e gli uomini di Forza Italia, il 2023 sarà l'anno della ripresa".

Commenti