Il museo di Prodi chiude per flop

Chiude con un clamoroso flop a Ferrara la Fondazione Ermitage Italia, nel 2007 lanciata prima dall'ex presidente del Consiglio Romano Prodi

Il museo di Prodi chiude per flop

Chiude con un clamoroso flop a Ferrara la Fondazione Ermitage Italia, nel 2007 lanciata prima dall'ex presidente del Consiglio Romano Prodi e Vladimir Putin- durante un vertice italo-russo a Bari- e poi dal capo dello Stato Giorgio Napolitano. Nata per essere la «succursale» esclusiva dell'Hermitage di San Pietroburgo, alla fine l'unica mostra prodotta- sul pittore ferrarese Garofalo nel 2008- ha contato appena 70 mila visitatori. Per il resto, convegni per esperti, cataloghi e ricerche per borsisti italiani e russi.

Così, gli sponsor si sono ritirati. Al tempo pontificavano sia Dario Franceschini (allora capogruppo dell'Ulivo) sia Francesco Rutelli (vice premier e ministro ai Beni culturali) parlando di «iniziativa straordinaria», ma oggi si ricordano solo i costi. Ermitage Italia è costata circa 300 mila euro all'anno dal 2007 escluse spese di rappresentanza, viaggi e sedi. L'annuncio dello stop è arrivato nei giorni scorsi dal Comune di Ferrara.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento