Seregno, entra in Consiglio comunale... con un solo voto

Il leghista Stefano Casiraghi eletto dopo le dimissioni di Federica Forcolin e la rinuncia di altri tre candidati

Seregno, entra in Consiglio comunale... con un solo voto

Un voto, ma buono. Il magro bottino è comunque bastato al 23enne Stefano Casiraghi per entrare nel Consiglio comunale di Seregno (in provincia di Monza e Brianza).

La singolare elezione ha avuto luogo dopo le dimissioni di Federica Forcolin, giovane eletta nei ranghi Lega Nord nel 2010, passata in seguito al gruppo Indipendenti per Seregno. Gli altri membri avrebbero dovuto prendere di diritto - come è previsto da regolamento - il posto lasciato libero dalla Forcolin, ma nessuno ha potuto o voluto occupare la poltrona vacante. Uno è deceduto, gli altri hanno declinato l'offerta. Secondo quanto trapela dal comune la rinuncia è stata fatta poiché, probabilmente, i consiglieri "non erano interessati, in quanto, in realtà i loro nomi erano dei semplici riempilista".

Ed ecco allora la vittoria - se di vera vittoria si può parlare - del 23enne Casiraghi, anch'egli della Lega. Almeno - rassicurano - il giovane non si è auto votato: "Quell'unico voto non è il suo" Casiraghi infatti essendo residente a Biassono non ha votato a Seregno.

Commenti