Jackson, ancora misteri: camicia sporca di sangue trovata in un armadio

Continua il giallo attorno alla scomparsa del re del pop. Nell'armadio di Jackson, riferisce il Sun, è stata trovata una camicia nuova sporca di sangue. La madre: "Non è stata una morte naturale"

Jackson, ancora misteri: 
camicia sporca di sangue 
trovata in un armadio

Los Angeles - Un nuovo e inquietante elemento si è aggiunto al mistero che circonda la morte di Michael Jackson: il ritrovamento di una camicia sporca di sangue nell’armadio della pop star nella villa di Los Angeles. Lo scrive il britannico Sun che pubblica una fotografia della camicia: ha ancora l’etichetta intatta, segno che non era mai stata indossata e che potrebbe invece essere stata utilizzata per "cancellare" delle chiazze di sangue. Fatto ancora più strano, afferma sempre il Sun, la camicia non sarebbe stata presa in consegna dagli inquirenti che indagano sul decesso del cantante 50enne: la fotografia, secondo il tabloid, è stata scattata diversi giorni dopo la morte di Jacko a giugno.

La madre: "Lo hanno ucciso"
Intanto, due giorni fa, la madre di Michael Jackson, Katherine, ha rotto il silenzio insistendo, anche lei, sul fatto che il figlio non sarebbe morto per cause naturali. "Tutto quello che so è che mio figlio è morto e non credo sia morto per cause naturali. Era troppo giovane. È accaduto qualcosa, non so cosa", ha dichiarato la donna in un intervento telefonico al talk show americano di Geraldo Rivera, riportato dal Daily Mirror.

Commenti