Bellezza, buone abitudini per corpo e mente dopo il Covid-19

La via della bellezza passa per il corpo e per la mente: ecco perché in questa fase dell'epidemia da coronavirus è necessario prendersi cura di sé stesse, seguendo i propri bisogni

La bellezza non passa solo dal corpo ma anche dalla ment: ecco perché ritrovare le buone abitudini seguite prima dell’inizio della pandemia da Coronavirus è di fondamentale importanza. Se questa terribile epidemia ha influito su moltissimi aspetti della nostra quotidianità, ecco come alcuni piccoli accorgimenti possono aiutare a riprendere la strada verso la serenità e il benessere.

Il Coronavirus è tutt’ora un nemico pericolosissimo per la salute. Quello però che non tutte sanno è che, oltre agli aspetti più gravi che abbiamo visto in misura maggiore negli scorsi mesi, ha portato con sé anche alcuni piccoli ma persistenti fastidi su cui è necessario agire.

Uno di questi è un vero e proprio nemico della pelle: si chiama Mask-Ne e indica tutte quelle eruzioni cutanee tipiche dell'acne dovute alla mascherina protettiva. A rimetterci a causa del prolungato contatto con i dispositivi di protezione è soprattutto l'epidermide del naso e del mento, le guance e il contorno labbra, ovvero tutte quelle aree maggiormente soggette a sfregamento.

Ecco dunque che, dopo prolungati periodi di utilizzo della mascherina, iniziano a comparire aree arrossate che causano prurito, brufoli e rash cutanei. Per chi già in passato è stato soggetto a manifestazioni simili, non è inusuale che tali condizioni possano esacerbarsi, richiedendo in alcuni casi l'intervento mirato da parte di un dermatologo.

Con il ritorno dell'estate, l’aumento delle temperature e dell'azione dei raggi solari è meglio correre ai ripari, stabilendo una routine di bellezza attenta ai bisogni dell’epidermide. Una dieta equilibrata, con ridotto apporto di cibi che aumentano i processi infiammatori, una accurata pulizia del volto, delle mani e dei dispositivi di protezione (disinfezione, sostituzione o lavaggio in base al modello, se monouso o in stoffa) possono aiutare a diminuire i sintomi e ritrovare le condizioni migliori.

Anche le mani, in tempi di Covid-19, sono al centro dell’attenzione. Possibile veicolo di contagio se a contatto con le mucose e con gli occhi, devono essere lavate ripetutamente e in maniera accurata con acqua e sapone e, quando non è possibile, con un gel a base alcolica. Inutile dire che, lavaggio dopo lavaggio, la pelle può seccarsi, diventare irritata e addirittura spaccarsi con conseguente dolore nei punti maggiormente colpiti.

Prodotti delicati e senza profumo sono la chiave di volta per limitare gli effetti dei continui lavaggi. Una volta pulite, basterà tamponare - e non strofinare - le mani con l’asciugamano fino a rimuovere tutta l’acqua. Prima di andare a dormire, poi, è buona regola applicare una crema idratante, possibilmente senza ingredienti irritanti o particolarmente aggressivi. E se sono i guanti a creare problemi? Lattice, nitrile, vinile, polietilene, con o senza talco: i modelli a disposizione sono molti, l’importante è conoscere le proprie esigenze e allergie per effettuare la scelta corretta.

Bisogna rinunciare al make-up? Assolutamente no. Se l’attenzione si è spostata inevitabilmente sugli occhi non significa che zigomi e labbra debbano essere trascurati. Dalla cipria al rossetto i prodotti a lunga tenuta la fanno da padrone. Un “trucco” nel trucco: per evitare segni antiestetici sulle maschere si possono utilizzare in maniera leggera i prodotti in polvere, come blush e terre, e tamponare le labbra con un po’ di cipria prima del rossetto. Una volta passate al demaquillage, è bene non lesinare su un buon idratante e un balsamo labbra per riequilibrare l’effetto secco dovuto causato da alcuni rossetti long lasting. Un’alternativa? I balsami colorati: ce ne sono in ogni tonalità e intensità, basta solo scegliere quella preferita.

Per ritrovare il benessere della mente e mostrarsi in tutta la nostra bellezza interiore la risposta è semplice: si chiama mindfulness ed è una pratica che, anche se fatta per pochi minuti al giorno, può dare grandi risultati. Tramite particolari tecniche di meditazione è possibile agire sul proprio stato mentale, alleggerendo la mente dai pensieri negativi che fanno soffrire e stimolando una maggiore consapevolezza di sé.

Un approccio semplice, dedicato a chi è alle prime armi, prevedere l'opportunità di ritagliarsi brevi lassi di tempo, se necessario una delle molte app per smartphone disponibili, e una zona della casa o all’aperto in cui praticare il proprio percorso. Sedute a terra, occhi chiusi e concentrate sulla respirazione: serve davvero poco per affrontare la via che conduce al rilassamento. Un consiglio: se a fine serata ci si sente troppo stanche, meglio rimandare la seduta evitando di correre il rischio di addormentarsi nel bel mezzo della meditazione. Un buon sonno ristoratore e via, verso una nuova giornata.

Anche riprendere le attività praticate in passato, nel rispetto della normativa vigente e seguendo scrupolosamente tutte le buone pratiche per ridurre sensibilmente il rischio di contagio, aiuta la mente a ritrovare la sua dimensione. Ecco dunque che ricominciare a fare sport o le passeggiate all’aria aperta, incontrare i propri cari e gli amici e dedicarsi alla bellezza grazie all'aiuto dei professionisti del settore sono passi necessari da compiere e che, se fatti nella maniera corretta e applicando le regole del distanziamento sociale, non solo non mettono a rischio la salute ma apportano benefici lasciando alle spalle quelle sensazioni di ansia e pessimismo dovute ai mesi trascorsi in casa a causa della quarantena.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.