A Milano una casa per raccontare il fumetto

Sarà inaugurato la prossima primavera negli spazi di un ex deposito Atm a Milano il "Centro del Fumetto". Uno spazio interamente dedicato alla conservazione del patrimonio storico dell'arte del disegno

A Milano una casa per raccontare il fumetto

Milano - Sarà inaugurato la prossima primavera negli spazi dell’ex deposito Atm di viale Campania 12 il "Centro del Fumetto". Intervenendo alla presentazione di "Milano racconta il fumetto. Il fumetto racconta Milano", progetto promosso dal Comune in collaborazione con il Comitato "Un secolo di fumetto italiano", l’assessore alla Cultura, Massimiliano Finazzer Flory, ha lanciato il nuovo spazio che sarà dedicato alla conservazione del patrimonio storico del fumetto.

La casa dei fumetti Il Centro, che si estenderà su una superficie di mille metri quadrati, di cui 600 dedicati alle esposizioni e 130 di terrazzo, avrà spazi nei quali verranno organizzati momenti formativi per scolaresche e giovani e altri dedicati alla conservazione del patrimonio storico del fumetto. Contemporaneamente all’apertura del Centro, sempre a partire dalla prossima primavera, in diversi punti della città compariranno nuove installazioni, delle "icone - ha spiegato Finazzer Flory - che parleranno del territorio attraverso il fumetto". È in corso, ha inoltre annunciato l’assessore, la ricerca di un sito, molto probabilmente un parco, da intitolare a Gian Luigi Bonelli, padre insieme ad Aurelio Galleppini del celebre personaggio di Tex Willer, e fondatore di una della più importanti case editrici del settore, la Sergio Bonelli Editore.