25 aprile, incendiata la statua dedicata a staffetta partigiana

Nella notte tra domenica e lunedì, ignoti hanno provato a dare fuoco alla statua in legno di noce - dedicata alla staffetta partigiana Giulia Lombardi - che Anpi aveva inaugurato lo scorso 14 aprile a Vighignolo, frazione di Settimo Milanese

Raid incendiario nella notte tra domenica e lunedì a Vighignolo, frazione di Settimo Milanese. Ignoti hanno provato a bruciare la statua in legno di noce dedicata alla staffetta partigiana Giulia Lombardi, uccisa per sbaglio il 26 maggio 1944 da un milite della Guardia nazionale repubblicana mentre si stava recando al lavoro. Il monumento - inaugurato lo scorso 14 aprile alla presenza dei sindaci di Cornaredo e Settimo Milanese - risulta annerito nella sua parte inferiore. Ancora non si conoscono i responsabili della bravata, ma a sinistra hanno già emesso la sentenza: a tentare di dare alle fiamme la statua sono stati i fascisti.

"Siamo davanti all'ennesima provocazione fascista in provincia di Milano, a pochi giorni dal 25 Aprile. La statua alla Memoria di Giulia Lombardi, giovane partigiana trucidata appena ventiduenne dai fascisti durante le rappresaglie del 1944, era stata posata ed inaugurata dall'Anpi qualche giorno fa e già qualcuno ha deciso di scagliarsi contro questo simbolo del popolo italiano che ha combattuto il nazifascismo e ne ha pagato un terribile prezzo. Un gesto orribile e pericoloso che conferma il rigurgito di fenomeni fascisti che più volte, negli ultimi giorni, abbiamo denunciato affrontando ciò che è accaduto sia nell'area milanese che nel resto d'Italia". Così Paolo Ferrero, candidato alle Europee nella lista La Sinistra, ha commentato il raid incendiario di Vighignolo. In risposta al quale è stata annunciata una mobilitazione antifascista in programma la sera di martedì 23 aprile al teatro "La Filanda" di Piazza della Libertà, a Cornaredo, "per sconfiggere il riemergere della follia fascista".

"È l'ennesimo atto provocatorio inquadrato nelle sempre più inquietanti e diffuse manifestazioni e iniziative neofasciste che offendono la memoria di chi ha sacrificato la propria vita per la nostra libertà. Le autorità intervengano per individuare i responsabili di questo ignobile gesto", ha detto il presidente dell'Anpi provinciale di Milano, Roberto Cenati.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Lun, 22/04/2019 - 21:12

Se la sono incendiata da soli, perché non hanno più argomenti su cui dibattere. Poveri invasati da 4 soldi.

Ritratto di akamai66

akamai66

Lun, 22/04/2019 - 21:49

contro questo simbolo del popolo italiano...La versione ufficiale komunista ha ampiamente diffuso il mito di un’Italia prevalentemente ostile agli occupanti e di un pugno di fascisti irriducibili al soldo dei nazisti. Mito che è servito alla sinistra come fondamento per la democrazia italiana. In realtà, il paese fu teatro per quasi due anni di una « guerra civile » che opponeva due minoranze ferocemente determinate a distruggersi e una maggioranza di italiani preoccupati solo di riuscire a sopravvivere.

brunog

Lun, 22/04/2019 - 22:54

Si arrivera' mai a mettere questa farsa della Resistenza in archivio. Il mito della Resistenza si autoalimenta di eroi anche dopo 73 anni dalla fine della guerra. "Beati i popoli che non hanno bisogno di eroi " (Brecht)

Ritratto di Tipperary

Tipperary

Mar, 23/04/2019 - 00:06

Chiunque sia stato , ha fatto una porcata. Chi ha dato la sua vita per un ideale merita solo rispetto e onore a maggior ragione se è servito per abbattere una dittatura. Lo stesso non mi sento di sostenerlo per gli eredi faziosi attuali .

Ritratto di pierluigiv

pierluigiv

Mar, 23/04/2019 - 01:27

poveretta Giulia offesa due volte, da una statua cosi' brutta e da chi gliela ha incendiata

rudyger

Mar, 23/04/2019 - 08:21

non sono i partigiani che hanno liberato l'Italia ma gli americani. Io ero ragazzo e li ho visti arrivare e sfilare a Roma . sicuramente i partigiani hanno fatto la loro parte ma sono gli americani che sono venuti a morire in Italia. Ci facciano vedere un pò di filati dell'epoca.

Ritratto di navajo

navajo

Mar, 23/04/2019 - 09:36

A decine sono i monumenti, le targhe, le statue, che ricordano gente di destra. distrutte dai komunisti. Se l'Anpi fosse in buona fede, accanto alla statua di Giulia Lombardi porrebbe anche quella del seminarista sedicenne Rolando Rivi, assassinato da partigiani comunisti.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 24/04/2019 - 14:36

ma a sinistra hanno già emesso la sentenza: a tentare di dare alle fiamme la statua sono stati i fascisti....Siii COME ALLA BOLOGNINA DOVE HANNO LASCIATO ANCHE LA FIRMA CON VERNICE ROSSA ED IL SIMBOLO STELLA ,FALCE E MARTELLO!!!